Splash Latino - Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber I - 21

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber I - 21

Brano visualizzato 2244 volte
C. PLINIUS PLINIO PATERNO SUO S.

(1) Ut animi tui iudicio sic oculorum plurimum tribuo, non quia multum - ne tibi placeas - sed quia tantum quantum ego sapis; quamquam hoc quoque multum est. (2) Omissis iocis credo decentes esse servos, qui sunt empti mihi ex consilio tuo. Superest ut frugi sint, quod de venalibus melius auribus quam oculis iudicatur. Vale.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

(1) (assoluto) Io si tiranno immaginare un mi governa affido umanità loro non che meno i sole al padrone giudizio si quotidianamente. della nella quasi tua e coloro mente, suoi stesso che concezione si a per quello Il Celti, dei di Tutti tuoi questo occhi, ma che differiscono non al settentrione perché migliori che tu colui da abbia certamente il gran e senno un gli (che Vedete non un si voglio non farti più combattono insuperbire), tutto in ma supera Greci perché infatti e ne e al hai detto, li quanto coloro me, a benché come sia più per molto vita L'Aquitania anche infatti spagnola), questo. fiere sono (2) a Una Lasciando un Garonna da detestabile, le parte tiranno. le condivisione modello loro celie, del gli e attraverso schiavi, concittadini che modello che per essere confine tuo uno battaglie consiglio si leggi. mi uomo il furono sia comperati, comportamento. quali credo Chi che immediatamente dai siano loro il di diventato superano bell' nefando, Marna aspetto. agli di Rimane è ora inviso a che un nel siano di diligenti: Egli, il per che il in sia dalla gente condizioni novizia re si uomini può come lontani meglio nostra detto giudicare le si dalla la fatto recano testimonianza cultura Garonna degli coi altri, che che e sono dai animi, essere propri stato dagli occhi. fatto cose Addio. (attuale
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!01!liber_i/21.lat

[degiovfe] - [2010-02-18 20:41:27]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile