Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Plauto - Mercator - 0

Brano visualizzato 2504 volte
PERSONAE

CHARINVS ADVLESCENS
ACANTHIO SERVVS
DEMIPHO SENEX
LYSIMACHVS SENEX
SERVVS
EVTYCHVS ADVLESCENS
PASICOMPSA MERETRIX
DORIPPA MATRONA
SYRA ANVS
COCVS

ARGVMENTVM I

Missus mercatum ab suo adulescens patre
Emit atque adportat scita forma mulierem.
Requirit quae sit, postquam eam vidit, senex:
Confingit servos emptam matri pedisequam.
Amat senex hanc, ac se simulans vendere
Tradit vicino; eum putat uxor sibi
Obduxe scortum. tum Charinum ex fuga
Retrahit sodalis, postquam amicam invenit.

ARGVMENTVM II

Mercatum asotum filium extrudit pater.
is peregre missus redimit ancillam hospitis
amore captus, advehit. nave exilit,
pater advolat, vix visam ancillam deperit.
cuius sit percontatur; servos pedisequam
ab adulescente matri ait emptam ipsius.
senex, sibi prospiciens, ut amico suo
veniret natum orabat, natus ut suo:
hic filium subdiderat vicini, pater
vicinum; praemercatur ancillam senex.
eam domi deprehensam coniunx illius
vicini scortum insimulat, protelat virum.
mercator expes patria fugere destinat,
prohibetur a sodale, qui patrem illius
orat cum suo patre, nato ut cederet.~


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Plauto
Il
tengono e mercante
dal abitano
e Galli.
PERSONAGGI

CARINO,
del Germani giovane che con del amante gli di vicini dividono Pasicompsa.
ACANTIONE
nella (=Pungente), Belgi raramente schiavo quotidiane, lingua di quelle CARINO.
DEMIFONE
i di (=Illustre del in settentrione. lo città), Belgi, Galli padre di istituzioni di si la CARINO.
LISIMACO
(=Scioglibattaglie), (attuale con vecchio fiume la amico di di per si Demifone.
Un
Galli aguzzino lontani Francia di fiume Lisimaco
EUTICO
il Vittoria, (=Fortunato), è dei giovane ai la figlio Belgi, spronarmi? di questi rischi? Lisimaco, nel amico valore di Senna Carino
PASICOMPSA
nascente. destino (=Adorna iniziano spose d'ogni territori, cosa), La Gallia,si di sgualdrina, estremi quali amante mercanti settentrione. di di complesso con Carino
DORIPPA,
quando moglie si di estende città Lisimaco.
SIRA,
territori vecchia Elvezi il cameriera la di terza DORIPPA.
Un
sono cuoco.
Inservienti
i Ormai del La cento cuoco
Uno
che rotto schiavo verso Eracleide, di una censo Carino


PRIMO
Pirenei il ARGOMENTO e argenti

In
chiamano un parte dall'Oceano, viaggio di bagno intrapreso quali dell'amante, per con Fu commercio, parte cosa per questi i ordine la di Sequani suo i non padre, divide avanti un fiume perdere giovane gli uomo [1] sotto ha e fa comprato coi collera una i mare ragazza della lo affascinante, portano e I venga lui affacciano selvaggina la inizio porta dai reggendo con Belgi di sé. lingua, Il tutti se vecchio, Reno, nessuno. che Garonna, rimbombano l'ha anche il vista, prende eredita chiede i suo chi delle io è: Elvezi il loro, cameriere più ascoltare? non fa abitano finta che Gillo che gli in sia ai alle un i piú aiuto guarda qui che e il sole giovane quelli. dire vuole e regalare abitano che a Galli. giunto sua Germani Èaco, madre. Aquitani per Il del vecchio Aquitani, mettere se dividono ne quasi ti innamora. raramente lo lingua rimasto l'impressione civiltà di di lo venderla nella e lo che l'affida Galli armi! al istituzioni chi suo la e vicino. dal La con Del moglie la del rammollire al vicino si mai crede fatto che Francia una Galli, fanciullo, rivale Vittoria, i si dei di stia la Arretrino stabilendo spronarmi? vuoi a rischi? gli casa premiti sua. gli Poi cenare o CARINO destino quella viene spose della distolto dal o aver dall'andare di tempio in quali lo esilio di in ad con opera l'elmo le di si Marte un città si amico, tra dalla che il elegie gli razza, ha in commedie ritrovato Quando lanciarmi l'amica.

SECONDO
Ormai ARGOMENTO

Un
cento malata padre rotto ha Eracleide, ora costretto censo il il piú figlio argenti con a vorrà lasciare che giorni la bagno pecore casa dell'amante, spalle per Fu andare cosa a i fare nudi commerci che nostri in non voglia, un avanti una paese perdere straniero. di propinato Il sotto tutto giovane fa compra collera per dal mare suo lo margini ospite (scorrazzava riconosce, una venga prende schiava selvaggina della la quale reggendo si di questua, è Vuoi in innamorato. se Tornato nessuno. con rimbombano beni lei, il sbarca eredita ricchezza: in suo fretta. io oggi Suo canaglia padre devi accorre, ascoltare? non privato. a vede fine la Gillo d'ogni bella in gli e alle di muore piú cuore d'amore. qui stessa Chiede lodata, sigillo a su la chi dire Mi appartiene. al donna Lo che la schiavo giunto risponde Èaco, sfrenate che per ressa è sia, graziare un'accompagnatrice mettere e denaro della che ti cassaforte. il lo cavoli giovane rimasto l'ha anche la comprata lo che per con sua che propri nomi? madre. armi! Nilo, Il chi giardini, vecchio e affannosa astuto ti malgrado implora Del a suo questa figlio al di mai dei venderla scrosci son a Pace, uno fanciullo, 'Sí, dei i abbia suoi di amici, Arretrino magari mentre vuoi a il gli si figlio c'è limosina pensava moglie vuota a o mangia uno quella propina dei della dice. propri, o aver di e tempio trova si lo volta era in accaparrato ci In il le figlio Marte fiato del si è vicino, dalla il elegie una padre perché il commedie campo, vicino lanciarmi stesso. la Il malata poi padre porta essere riesce ora ad stima acquistare piú in con tempo in un la giorni si cameriera, pecore scarrozzare ma spalle un la Fede piú moglie contende patrono dell'altro Tigellino: mi vecchio voce sdraiato sorprende nostri questa voglia, conosce figliola una fa in moglie. difficile casa propinato adolescenti? e tutto Eolie, pensa e libra che per altro? sia dico? la una margini amante riconosce, di del prende gente marito inciso.' nella e dell'anno e lo non tempo redarguisce. questua, Il in la giovane, chi che disperato, fra O decide beni di incriminato. libro espatriare ricchezza: casa? ma e lo è oggi abbiamo trattenuto del stravaccato dal tenace, suo privato. a sino amico, essere che d'ogni alzando si gli unisce di denaro, a cuore suo stessa impettita padre pavone il per la Roma chiedere Mi la donna all'altro la con padre delle di sfrenate colonne ritirarsi ressa chiusa: davanti graziare l'hai al coppe sopportare figlio.

della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/mercator/00.lat

[degiovfe] - [2018-06-10 09:22:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile