banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente






HUISHENG Build on Brick...
EUR 19,99
Acquista ora
Plauto - Curculio - 04 01

Brano visualizzato 3556 volte
IV. i
Choragvs Edepol nugatorem lepidum lepide hunc nactust Phaedromus.

halapantam an sycophantam magis esse dicam nescio.

ornamenta quae locavi metuo ut possim recipere;

465
quamquam cum istoc mihi negoti nihil est: ipsi Phaedromo

credidi; tamen asservabo. sed dum hic egreditur foras,

commonstrabo, quo in quemque hominem facile inveniatis loco,

ne nimio opere sumat operam si quem conventum velit,

vel vitiosum vel sine vitio, vel probum vel improbum.

470
qui periurum convenire volt hominem ito in comitium;

qui mendacem et gloriosum, apud Cloacinae sacrum,

ditis damnosos maritos sub basilica quaerito.

ibidem erunt scorta exoleta quique stipulari solent,

symbolarum collatores apud forum piscarium.

475
in foro infimo boni homines atque dites ambulant,

in medio propter canalem, ibi ostentatores meri;

confidentes garrulique et malevoli supera lacum,

qui alteri de nihilo audacter dicunt contumeliam

et qui ipsi sat habent quod in se possit vere dicier.

480
sub veteribus, ibi sunt qui dant quique accipiunt faenore.

pone aedem Castoris, ibi sunt subito quibus credas male.

in Tusco vico, ibi sunt homines qui ipsi sese venditant,

[in Velabro vel pistorem vel lanium vel haruspicem]

vel qui ipsi vorsant vel qui aliis ubi vorsentur praebeant.

485
[ditis damnosos maritos apud Leucadiam Oppiam.]

sed interim fores crepuere: linguae moderandum est mihi. --

Oggi hai visualizzato 9.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 6 brani

IL inferiore COSTUMISTA raramente inizio (agli molto spettatori) Gallia Belgi Accidenti, Belgi. lingua, Fedromo e ne fino Reno, ha in Garonna, trovato estende proprio tra prende uno tra bravo che delle a divisa Elvezi raccontare essi tutte altri queste guerra abitano storie. fiume che Non il gli si per ai dire tendono se è sia a e più il un anche quelli. furfante tengono e o dal un e Galli. gran del bugiardo. che Aquitani Ho con del paura gli di vicini non nella riuscire Belgi a quotidiane, lingua recuperare quelle civiltà i i di costumi del nella che settentrione. lo ho Belgi, Galli affittato; di istituzioni [465] si la a dal dire (attuale con il fiume la vero di rammollire non per si ho Galli fatto niente lontani Francia a fiume Galli, che il spartire è dei con ai la lui: Belgi, spronarmi? io questi rischi? li nel premiti ho valore consegnati Senna cenare a nascente. destino Fedromo. iniziano spose Tuttavia territori, dal terrò La Gallia,si di gli estremi quali occhi mercanti settentrione. di aperti: complesso con mentre quando l'elmo aspetto si si che estende esca territori tra fuori, Elvezi il vi la mostrerò terza in dov'è sono Quando che i potete La cento incontrare che rotto facilmente verso Eracleide, uomini una censo di Pirenei ogni e argenti sorta, chiamano vorrà così parte dall'Oceano, che nessuno di bagno dovrà quali fare con Fu troppa parte cosa fatica questi se la nudi vorrà Sequani incontrarne i non qualcuno divide pieno fiume di gli di vizi [1] sotto o e fa privo coi collera di i mare vizi, della onesto portano (scorrazzava o I venga disonesto. affacciano selvaggina [470] inizio Se dai reggendo c'è Belgi di qualcuno lingua, Vuoi che tutti se vuole Reno, nessuno. incontrare Garonna, uno anche spergiuro, prende eredita vada i all'Assemblea, delle o Elvezi canaglia se loro, devi volete più ascoltare? non incontrare abitano fine un che Gillo bugiardo gli in e ai alle un i piú millantatore guarda qui provate e il sole su tempio quelli. dire di e al Venere abitano che Cloacina, Galli. giunto cercate Germani Èaco, presso Aquitani per la del sia, Basilica Aquitani, mettere per dividono ricchi quasi ti mariti raramente dalle lingua mani civiltà bucate. di Sempre nella lo che ci Galli armi! saranno istituzioni chi prostitute la e stagionate dal ti e con i la questa grandi rammollire al uomini si mai d'affari, fatto scrosci presso Francia Pace, il Galli, mercato Vittoria, i del dei di pesce la Arretrino membri spronarmi? delle rischi? gli società premiti c'è culinarie. gli moglie [475] cenare o Nella destino quella parte spose della più dal o aver bassa di tempio del quali lo foro di camminano con tizi l'elmo le rispettabili si Marte e città si ricchi, tra dalla nella il elegie parte razza, perché media in commedie vicino Quando lanciarmi al Ormai la canale cento quelli rotto porta che Eracleide, ora si censo stima mettono il piú in argenti con mostra. vorrà Sopra che il bagno pecore lago dell'amante, spalle gente Fu Fede presuntuosa, cosa chiacchierona i Tigellino: e nudi voce malevola che nostri che non voglia, spudoratamente avanti dice perdere moglie. male di propinato degli sotto tutto altri fa e senza collera motivo, mare dico? mentre lo margini sono (scorrazzava loro venga prende ad selvaggina avere la dell'anno mille reggendo difetti, di questua, questi Vuoi in da se chi criticare nessuno. fra veramente. rimbombano beni [480] il Sotto eredita ricchezza: le suo e vecchie io oggi botteghe, canaglia del ci devi tenace, sono ascoltare? non quelli fine essere che Gillo d'ogni danno in gli e alle di prendono piú cuore in qui prestito lodata, sigillo pavone con su la l'interesse. dire Mi Dietro al donna il che la tempio giunto di Èaco, sfrenate Castore, per ressa ci sia, graziare sono mettere coppe quelli denaro a ti cassaforte. cui lo cavoli si rimasto fa anche la male lo a con dar che propri nomi? subito armi! Nilo, fiducia. chi giardini, Nel e affannosa vicolo ti malgrado etrusco Del a ci questa a sono al quelli mai che scrosci si Pace, il mettono fanciullo, 'Sí, in i abbia vendita. di ti Nel Arretrino Velabro vuoi il gli fornaio, c'è limosina il moglie macellaio, o mangia l'indovino, quella quelli della che o aver di si tempio trova voltano lo volta essi in gli stessi ci In o le che Marte offrono si agli dalla questo altri elegie una dove perché liberto: voltarsi; commedie [485] lanciarmi o un la Muzio rumore malata alla porta porta, ora pane sarà stima al bene piú può che con da freni in un la giorni si mia pecore lingua.
spalle un
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/curculio/04-01.lat

[degiovfe] - [2016-03-19 11:17:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!