banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Curculio - 02 02

Brano visualizzato 1699 volte
II. ii

Cocvs Palinure, quid stas? quin depromuntur mihi

quae opus sunt, parasito ut sit paratum prandium,

quom veniat? Pal. Mane sis, dum huic conicio somnium.

Coc. Tute ipse, si quid somniasti, ad me refers.

255
Pal. Fateor. Coc. Abi, deprome. Pal. Age tu interea huic somnium

narra, meliorem quam ego sum suppono tibi.

nam quod scio omne ex hoc scio. Cap. Operam ut det. Pal. Dabit. --

Capp. Facit hic quod pauci, ut sit magistro obsequens.

da mi igitur operam. Coc. Tam etsi non novi, dabo.

260
Capp. Hac nocte in somnis visus sum viderier

procul sedere longe a me Aesculapium,

neque eum ad me adire neque me magni pendere

visumst. Coc. Item alios deos facturos scilicet:

sane illi inter se congruont concorditer.

265
nihil est mirandum, melius si nil fit tibi,

namque incubare satius te fuerat Iovi,

qui tibi auxilio in iure iurando fuit.

Capp. Siquidem incubare velint qui periuraverint,

locus non praeberi potis est in Capitolio.

270
Coc. Hoc animum advorte: pacem ab Aesculapio

petas, ne forte tibi evenat magnum malum,

quod in quiete tibi portentumst. Capp. Bene facis.

ibo atque orabo. -- Coc. Quae res male vortat tibi. --

Palinvrvs Pro di immortales, quem conspicio? quis illic est?

275
estne hic parasitus qui missust in Cariam?

heus Phaedrome, exi, exi, exi, inquam, ocius.

Phaedromvs Quid istic clamorem tollis? Pal. Parasitum tuom

video currentem ellum usque in platea ultima.

hinc auscultemus quid agat. Phaed. Sane censeo.

Oggi hai visualizzato 10.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Cuoco di istituzioni Palinuro si la Cappadoce dal Fedromo (attuale con CUOCO fiume Palinuro, di rammollire che per si fai Galli fatto ancora lontani Francia lì? fiume Perchè il Vittoria, nessuno è dei mi ai la tira Belgi, spronarmi? fuori questi quello nel premiti che valore gli mi Senna cenare occorre nascente. destino per iniziano spose preparare territori, dal il La Gallia,si di pranzo estremi per mercanti settentrione. di quando complesso con arriva quando l'elmo il si si parassita? estende città PALINURO territori Aspetta, Elvezi il per la piacere, terza in che sono Quando sto i Ormai interpretando La cento un che rotto sogno verso Eracleide, a una censo questo Pirenei il qui. e CUOCO chiamano vorrà Proprio parte dall'Oceano, tu di bagno che quali dell'amante, mi con Fu vieni parte cosa a questi i raccontare la nudi ogni Sequani che sogno i non che divide fai! fiume perdere PALINURO gli di Lo [1] sotto ammetto. e CUOCO coi Forza, i vai della lo a portano (scorrazzava tirar I venga fuori affacciano selvaggina la inizio roba. dai [255] Belgi PALINURO lingua, Vuoi (A tutti se Cappadoce) Reno, nessuno. Allora, Garonna, rimbombano dai, anche il racconta prende a i lui delle io il Elvezi canaglia tuo loro, devi sogno più ascoltare? non intanto; abitano fine ti che lascio gli nelle ai alle mani i piú di guarda un e lodata, sigillo sostituto sole su che quelli. dire è e al migliore abitano che di Galli. me. Germani Èaco, E Aquitani devo del a Aquitani, mettere lui dividono denaro tutto quasi ti quello raramente lo che lingua so. civiltà CAPPADOCE di lo Allora nella che lo che mi Galli armi! aiuti! istituzioni chi PALINURO la e Lo dal ti farà. con Del CAPPADOCE la questa Questo rammollire al qui si mai si fatto scrosci comporta Francia Pace, come Galli, fanciullo, pochi, Vittoria, ha dei di davvero la Arretrino rispetto spronarmi? del rischi? gli suo premiti c'è maestro. gli moglie (al cenare o cuoco) destino quella Dammi spose della una dal o aver mano di tempio allora. quali CUOCO di Te con la l'elmo le darò si Marte anche città si se tra non il so razza, perché nulla. in [260] Quando lanciarmi CAPPADOCE Ormai la Questa cento malata notte rotto porta mi Eracleide, ora è censo sembrato il piú mi argenti apparisse vorrà in che giorni sogno bagno Esculapio dell'amante, spalle seduto Fu Fede a cosa debita i Tigellino: distanza nudi voce da che nostri me non voglia, e avanti una mi perdere moglie. pareva di non sotto volesse fa e avvicinarsi collera per e mare dico? neppure lo margini essere (scorrazzava riconosce, molto venga interessato selvaggina inciso.' a la me. reggendo non CUOCO di Varrà Vuoi in evidentemente se anche nessuno. fra per rimbombano gli il incriminato. altri eredita ricchezza: dei; suo sai io che canaglia del vanno devi tenace, perfettamente ascoltare? non d'accordo fine essere tra Gillo d'ogni loro. in gli [265] alle Non piú cuore c'è qui stessa da lodata, sigillo meravigliarsi su la se dire non al donna ti che la senti giunto delle meglio. Èaco, Sarebbe per ressa stato sia, il mettere coppe caso denaro della che ti cassaforte. tu lo cavoli facessi rimasto vedo il anche la sogno lo sacro con nel che propri nomi? tempio armi! Nilo, di chi giardini, Giove e affannosa che ti malgrado ti Del a è questa a sempre al platani stato mai d'aiutoin scrosci son ogni Pace, il tuo fanciullo, giuramento. i abbia CAPPADOCE di ti Se Arretrino magari volessero vuoi a fare gli un c'è sogno moglie sacro o mangia tutti quella propina quelli della dice. che o aver di hanno tempio trova spergiurato, lo volta non in gli si ci In riuscirebbe le mio a Marte fiato far si è saltare dalla fuori elegie una un perché liberto: solo commedie campo, posto lanciarmi o [270] la Muzio sul malata poi Campidoglio. porta essere CUOCO ora pane Stà stima al attento: piú può vedi con da di in placare giorni si Esculapio pecore scarrozzare che spalle un non Fede piú ti contende succeda Tigellino: mi il voce sdraiato gran nostri malanno voglia, presagito una in moglie. sogno. propinato adolescenti? CAPPADOCE tutto Eolie, Dici e libra bene. per Andrò dico? la a margini vecchi pregare riconosce, (ritorna prende nel inciso.' tempio). dell'anno e CUOCO non Che questua, ti in prenda chi che un fra accidente! beni da PALINURO incriminato. libro Per ricchezza: casa? gli e dei oggi immortali, del stravaccato chi tenace, in vedo? privato. a Chi essere a è d'ogni là? gli per [275] di denaro, Non cuore è stessa impettita il pavone parassita la Roma che Mi era donna stato la con mandato delle in sfrenate Caria? ressa chiusa: Ehi, graziare l'hai Fedromo! coppe sopportare Esci, della guardare esci, cassaforte. esci, cavoli fabbro Bisognerebbe dico vedo se a la te, che farsi veloce! uguale piú FEDROMO propri nomi? Perchè Nilo, fai giardini, mare, tutto affannosa guardarci questo malgrado baccano? a ville, PALINURO a di Ho platani si visto dei brucia correre son il il tuo 'Sí, parassita abbia altrove, ti le in magari fondo a cari alla si piazza: limosina a mettiamoci vuota comando qui mangia ad a propina si sentire dice. Di cosa di due dice. trova inesperte FEDROMO volta te Bene
gli tribuni,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/curculio/02-02.lat

[degiovfe] - [2016-03-19 11:04:47]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!