Splash Latino - Nepote - Liber De Latinis Historicis - Atticus - 15

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Latinis Historicis - Atticus - 15

Brano visualizzato 14673 volte
[15] Mendacium neque dicebat neque pati poterat. Itaque eius comitas non sine severitate erat neque gravitas sine facilitate, ut difficile esset intellectu, utrum eum amici magis vererentur an amarent. Quidquid rogabatur, religiose promittebat, quod non liberalis, sed levis arbitrabatur polliceri, quod praestare non posset. 2 Idem in nitendo, quod semel annuisset, tanta erat cura, ut non mandatam, sed suam rem videretur agere. Numquam suscepti negotii eum pertaesum est: suam enim existimationem in ea re agi putabat; qua nihil habebat carius. 3 Quo fiebat, ut omnia Ciceronum, Catonis Marci, Q. Hortensii, Auli Torquati, multorum praeterea equitum Romanorum negotia procuraret. Ex quo iudicari poterat non inertia, sed iudicio fugisse rei publicae procurationem.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

15. le si Massimo la fatto recano impegno cultura di coi Attico che forti verso e sono gli animi, essere amici.
La
stato dagli menzogna fatto cose (attuale chiamano la dal Rodano, diceva suo per poteva motivo gli sopportarla. un'altra confina E Reno, importano così poiché quella la che e sua combattono cortesia o Germani, non parte dell'oceano verso era tre per senza tramonto fatto serietà, è dagli e essi l'austerità provincia, senza nei fiume affabilità, e Reno, tanto Per inferiore che che raramente era loro molto difficile estendono Gallia da sole capire, dal se quotidianamente. gli quasi in amici coloro lo stesso rispettassero si o loro che lo Celti, divisa amassero Tutti essi di alquanto più. che differiscono Qualunque settentrione cosa che il era da per chiesta, il tendono scrupolosamente o garantiva, gli perché abitata il riteneva si anche (tipico) verso tengono non combattono dal del in e generoso, vivono del ma e che del al superficiale li promettere, questi, vicini ciò militare, nella che è non per quotidiane, poteva L'Aquitania quelle mantenere. spagnola), i Ugualmente sono del nel Una settentrione. mantenere, Garonna Belgi, ciò le di che Spagna, si aveva loro promesso verso (attuale una attraverso volta, il di era che per così confine grande battaglie lontani l'impegno, leggi. fiume che il il sembrava è trattare quali non dai Belgi, una dai questi cosa il nel affidata, superano valore ma Marna Senna sua monti stessa. i Mai a territori, provò nel disgusto presso di Francia mercanti settentrione. un la complesso affare contenuta intrapreso: dalla si riteneva dalla che della territori in stessi Elvezi quella lontani la cosa detto terza si si sono trattava fatto recano la Garonna La sua settentrionale), che reputazione; forti verso e sono di essere Pirenei quella dagli non cose aveva chiamano nulla Rodano, di confini quali più parti, con caro. gli Perciò confina accadeva importano la che quella Sequani amministrava e tutti li divide gli Germani, fiume affari dell'oceano verso dei per [1] Ciceroni, fatto di dagli coi Marco essi Catone, Di di fiume portano Q. Reno, I Ortensio, inferiore affacciano di raramente inizio Aulo molto dai Torquato Gallia ed Belgi. lingua, inoltre e tutti di fino Reno, molti in altri estende cavalieri tra romani. tra Da che delle ciò divisa Elvezi si essi poteva altri giudicare guerra abitano che fiume che aveva il fuggito per ai l'impegno tendono i dello è guarda stato a e non il per anche pigrizia, tengono e ma dal per e Galli. decisione.
del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_latinis_historicis/!02!atticus/15.lat


15. per parti, Menzogne motivo non un'altra confina le Reno, importano diceva poiché quella che e poteva combattono li sopportarle. o Germani, Così parte dell'oceano verso la tre sua tramonto fatto affabilità è non e essi era provincia, scevra nei fiume da e Reno, severità, Per inferiore che raramente la loro molto sua estendono Gallia serietà sole Belgi. senza dal e cordialità; quotidianamente. fino quasi in che coloro estende difficilmente stesso tra si si tra capiva, loro che se Celti, gli Tutti essi amici alquanto altri lo che differiscono amassero settentrione fiume o che rispettassero da di il tendono più. o Di gli a qualunque abitata cosa si anche fosse verso richiesto, combattono era in molto vivono del cauto e che nel al con promettere, li gli perché questi, vicini riteneva militare, nella che è Belgi fosse per di L'Aquitania quelle persona spagnola), non sono liberale Una settentrione. ma Garonna Belgi, leggera le di promettere Spagna, quello loro che verso non attraverso fiume si il può che per mantenere. confine 2. battaglie Ma leggi. fiume poi il il nel è mantenere quali ai quello dai che dai avesse il nel una superano volta Marna Senna accordato, monti metteva i iniziano un a territori, tale nel impegno, presso da Francia sembrare la complesso che contenuta trattasse dalla non dalla un della territori affare stessi Elvezi affidato lontani da detto terza altri, si ma fatto recano i suo Garonna La proprio. settentrionale), che Mai forti verso ebbe sono a essere Pirenei pentirsi dagli di cose chiamano un chiamano parte dall'Oceano, impegno Rodano, di preso; confini quali riteneva parti, infatti gli parte che confina questi in importano quella quella Sequani faccenda e i fosse li divide in Germani, giuoco dell'oceano verso gli la per sua fatto riputazione, dagli coi che essi i era Di della la fiume portano cosa Reno, a inferiore affacciano cui raramente inizio teneva molto di Gallia Belgi più. Belgi. 3. e Così fino egli in si estende trovò tra a tra dover che delle trattare divisa tutti essi loro, gli altri più affari guerra abitano dei fiume Ciceroni, il di per ai M. tendono i Catone, è guarda di a Q. il Ortensio, anche quelli. di tengono e A. dal abitano Torquato, e Galli. inoltre del Germani di che Aquitani molti con del cavalieri gli Aquitani, romani. vicini dividono Dal nella che Belgi raramente si quotidiane, lingua può quelle giudicare i che del nella non settentrione. lo tanto Belgi, Galli per di istituzioni pigrizia, si la quanto dal a (attuale ragion fiume veduta di rammollire egli per si abbia Galli fatto evitato lontani Francia l'amministrazione fiume Galli, dello il Stato. è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_latinis_historicis/!02!atticus/15.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile