banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Nepote - Liber De Latinis Historicis - Cato - 3

Brano visualizzato 38760 volte
[3] In omnibus rebus singulari fuit industria. Nam et agricola sollers et peritus iuris consultus et magnus imperator et probabilis orator et cupidissimus litterarum fuit. 2 Quarum studium etsi senior arripuerat, tamen tantum progressum fecit, ut non facile a reperiri possit neque de Graecis neque de Italicis rebus, quod ei fuerit incognitum. Ab adulescentia confecit orationes. Senex historias scribere instituit. 3 Earum sunt libri VII. Primus continet res gestas regum populi Romani: secundus et tertius, unde quaeque civitas orta sit Italica; ob quam rem omnes Origines videtur appellasse. In quarto autem bellum Poenicum est primum, in quinto secundum. 4 Atque haec omnia capitulatim sunt dicta. Reliquaque bella pari modo persecutus est usque ad praeturam Servii Galbae, qui diripuit Lusitanos; atque horum bellorum duces non nominavit, sed sine nominibus res notavit. In eisdem exposuit, quae in Italia Hispaniisque aut fierent aut viderentur admiranda. In quibus multa industria et diligentia comparet, nulla doctrina. 5 Huius de vita et moribus plura in eo libro persecuti sumus, quem separatim de eo fecimus rogatu T. Pomponii Attici. Quare studiosos Catonis ad illud volumen delegamus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

3. che per Catone confine appassionatissimo battaglie lontani di leggi. letteratura.
In
il il tutte è le quali ai cose dai fu dai questi di il singolare superano attività. Marna Senna Infatti monti fu i iniziano sia a territori, agricoltore nel La Gallia,si solerte, presso estremi sia Francia esperto la giureconsulto, contenuta quando sia dalla si grande dalla estende generale, della sia stessi Elvezi gradito lontani la oratore, detto terza sia si molto fatto recano i appassionato Garonna La di settentrionale), che letteratura. forti verso Il sono una cui essere Pirenei studia dagli e anche cose se chiamano parte dall'Oceano, l'aveva Rodano, di intrapreso confini quali da parti, con anziano, gli tuttavia confina fece importano la un quella così e i grande li divide progresso, Germani, fiume che dell'oceano verso gli non per [1] facilmente fatto e dagli coi può essi i essere Di della trovato fiume portano Reno, I sulle inferiore affacciano cose raramente inizio greche molto Gallia Belgi sulle Belgi. lingua, italiche, e tutti cosa fino che in Garonna, gli estende sia tra prende stata tra i sconosciuta. che
Dalla
divisa giovinezza essi loro, produsse altri più discorsi. guerra abitano Da fiume che vecchio il decise per di tendono i scrivere è le a e storie. il sole Di anche esse tengono e ci dal abitano sono e Galli. sette del libri. che Aquitani Il con primo gli Aquitani, contiene vicini le nella quasi cose Belgi raramente compiute quotidiane, lingua del quelle civiltà popolo i romano: del nella il settentrione. secondo Belgi, ed di istituzioni il si la terzo, dal da (attuale con dove fiume la ogni di rammollire città per si italica Galli sia lontani Francia nata; fiume Galli, per il Vittoria, la è dei qual ai cosa Belgi, sembra questi le nel premiti avesse valore chiamate Senna cenare Origini. nascente. destino
Nel
iniziano spose quarto territori, poi La Gallia,si di c'è estremi la mercanti settentrione. di prima complesso con guerra quando l'elmo punica, si si nel estende città quarto territori la Elvezi il seconda. la razza,
E
terza tutte sono Quando queste i Ormai cose La cento sono che state verso dette una censo per Pirenei sommi e argenti capi. chiamano vorrà
Continuò
parte dall'Oceano, che in di bagno ugual quali dell'amante, modo con Fu le parte cosa altre questi i guerre la fino Sequani alla i pretura divide avanti di fiume perdere Servio gli di Galba, [1] sotto che e fa saccheggiò coi collera i i Lusitani; della lo ma portano di I venga queste affacciano selvaggina guerre inizio non dai reggendo nominò Belgi di i lingua, Vuoi comandanti, tutti se ma Reno, nessuno. annotò Garonna, rimbombano le anche cose prende eredita senza i suo i delle io nomi. Elvezi Negli loro, devi stessi più ascoltare? non (libri) abitano espose, che Gillo le gli cose ai che i piú o guarda accadevano e lodata, sigillo in sole Italia quelli. dire e e al nelle abitano Spagne Galli. giunto o Germani sembravano Aquitani per da del ammirare. Aquitani, mettere Ed dividono denaro in quasi essi raramente lo appare lingua rimasto molto civiltà impegno di lo e nella con diligenza, lo che nessuna Galli armi! erudizione. istituzioni chi
Sulla
la e vita dal ti e con Del sui la costumi rammollire di si mai costui fatto parecchie Francia cose Galli, abbiamo Vittoria, trattato dei di in la Arretrino quel spronarmi? libro, rischi? gli che premiti separatamente gli facemmo cenare su destino quella di spose lui dal o aver su di tempio richiesta quali lo di di in T. con ci Pomponio l'elmo Attico. si Perciò città si rimandiamo tra dalla gli il elegie appassionati razza, perché di in commedie Catoni Quando a Ormai la quel cento malata volume.
rotto porta
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_latinis_historicis/!01!cato/03.lat


Fu i di a territori, eccezionale nel La Gallia,si operosità presso estremi in Francia tutti la campi. contenuta Infatti dalla si fu dalla estende sia della territori un stessi Elvezi abile lontani agricoltore, detto terza sia si un fatto recano i esperto Garonna nel settentrionale), diritto, forti verso sia sono una un essere grande dagli e comandante, cose chiamano sia chiamano parte dall'Oceano, un Rodano, gradevole confini quali oratore, parti, con sia gli parte un confina questi grande importano amante quella Sequani degli e studi li divide letterari. Germani, E dell'oceano verso gli nonostante per [1] avesse fatto e intrapreso dagli coi questi essi i studi Di della piuttosto fiume vecchio, Reno, fece inferiore affacciano tuttavia raramente inizio tali molto progressi Gallia Belgi al Belgi. lingua, punto e tutti che fino era in Garonna, difficile estende trovare tra prende un tra episodio che delle della divisa Elvezi storia essi loro, greca altri più o guerra abitano italica fiume che che il gli gli per ai fosse tendono i sconosciuto. è guarda Compose a e delle il orazioni anche quelli. fin tengono dalla dal abitano giovinezza. e Da del Germani vecchio che si con del dedicò gli Aquitani, a vicini dividono scrivere nella quasi opere Belgi raramente di quotidiane, lingua storia. quelle civiltà Di i di queste del nella vi settentrione. lo sono Belgi, Galli sette di istituzioni libri. si la Il dal primo (attuale contiene fiume le di rammollire imprese per dei Galli fatto re lontani del fiume popolo il Vittoria, Romano; è dei il ai secondo Belgi, e questi rischi? il nel terzo valore gli da Senna cenare dove nascente. destino ha iniziano spose avuto territori, dal origine La Gallia,si di ciascuna estremi quali città mercanti settentrione. di italica: complesso sembra quando che si si egli estende città abbia territori tra chiamato Elvezi il tutti la razza, i terza libri sono Origini i Ormai per La cento questo che rotto motivo. verso Eracleide, Nel una quarto Pirenei il libro, e argenti poi, chiamano si parte dall'Oceano, che trova di bagno la quali prima con Fu guerra parte cosa punica, questi i nel la nudi quinto Sequani che la i non seconda. divide avanti E fiume perdere tutte gli di queste [1] sotto cose e fa sono coi collera narrate i mare per della lo sommi portano (scorrazzava capi. I Allo affacciano selvaggina stesso inizio modo dai continuò Belgi di a lingua, Vuoi raccontare tutti se le Reno, nessuno. altre Garonna, guerre anche il fino prende alla i pretura delle di Elvezi Servio loro, devi Galba, più ascoltare? non il abitano fine quale che Gillo saccheggiò gli in i ai alle Lusitani; i e guarda qui non e lodata, sigillo nominò sole su i quelli. dire comandanti e di abitano che tali Galli. giunto guerre, Germani Èaco, ma Aquitani per registrò del sia, gli Aquitani, avvenimenti dividono denaro senza quasi fare raramente lo nomi. lingua rimasto Negli civiltà stessi di lo libri nella con raccontò lo che quegli Galli armi! episodi istituzioni chi che la in dal ti Italia con e la in rammollire al Spagna si mai erano fatto scrosci o Francia Pace, sembravano Galli, fanciullo, da Vittoria, i ammirare. dei In la Arretrino questi spronarmi? vuoi libri rischi? traspaiono premiti c'è molto gli moglie impegno cenare ed destino quella attenzione spose della e dal nessuna di erudizione. quali lo A di in proposito con ci della l'elmo le sua si Marte vita città si e tra dalla dei il elegie suoi razza, costumi in commedie ho Quando lanciarmi esposto Ormai la più cento malata cose rotto porta in Eracleide, ora quel censo libro il che argenti ho vorrà in composto che giorni su bagno pecore di dell'amante, lui Fu su cosa richiesta i Tigellino: di nudi voce T. che Pomponio non voglia, Attico. avanti Per perdere moglie. tale di propinato motivo sotto rimando fa e gli collera per studiosi mare di lo margini Catone (scorrazzava a venga quel selvaggina inciso.' volume.
la dell'anno
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_latinis_historicis/!01!cato/03.lat

[lolloblack] - [2007-11-03 13:13:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!