Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 10

Brano visualizzato 16362 volte
[10] Sic conservatis suis rebus Poenus illusis Cretensibus omnibus ad Prusiam in Pontum pervenit. Apud quem eodem animo fuit erga Italiam neque aliud quicquam egit quam regem armavit et exercuit adversus Romanos. 2 Quem cum videret domesticis opibus minus esse robustum, conciliabat ceteros reges, adiungebat bellicosas nationes. Dissidebat ab eo Pergamenus rex Eumenes, Romanis amicissimus, bellumque inter eos gerebatur et mari et terra; 3 sed utrobique Eumenes plus valebat propter Romanorum societatem. Quo magis cupiebat eum Hannibal opprimi; quem si removisset, faciliora sibi cetera fore arbitrabatur. Ad hunc interficiundum talem iniit rationem. 4 Classe paucis diebus erant decreturi. Superabatur navium multitudine; dolo erat pugnandum, cum par non esset armis. Imperavit quam plurimas venenatas serpentes vivas colligi easque in vasa fictilia conici. 5 Harum cum effecisset magnam multitudinem, die ipso, quo facturus erat navale proelium, classiarios convocat hisque praecipit, omnes ut in unam Eumenis regis concurrant navem, a ceteris tantum satis habeant se defendere. Id illos facile serpentium multitudine consecuturos. 6 Rex autem in qua nave veheretur, ut scirent, se facturum. Quem si aut cepissent aut interfecissent, magno iis pollicetur praemio fore.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

10. lontani la Piano detto terza di si Annibale fatto recano i di Garonna La uccidere settentrionale), che il forti verso re sono una Eumene.
Salvate
essere Pirenei cos dagli e le cose chiamano sue chiamano parte dall'Oceano, cose, Rodano, di il confini punico, parti, illusi gli parte tutti confina questi i importano Cretesi quella Sequani giunse e i nel li divide Ponto Germani, fiume presso dell'oceano verso gli Prusia. per [1]
Ma
fatto e presso dagli coi di essi i lui Di della fu fiume dello Reno, I stesso inferiore affacciano animo raramente inizio verso molto dai lItalia Gallia e Belgi. lingua, non e tutti fece fino Reno, nientaltro in Garonna, che estende anche armare tra prende il tra re che delle e divisa Elvezi spingerlo essi loro, contro altri più i guerra abitano Romani. fiume che Vedendo il che per ai egli tendono i (il è guarda re) a e era il sole meno anche quelli. potente tengono e di dal abitano sostanze e Galli. interne, del alleava che altri con del re, gli Aquitani, aggiungeva vicini dividono popoli nella quasi bellicosi. Belgi
Dissentiva
quotidiane, da quelle civiltà lui i di il del re settentrione. di Belgi, Pergamo, di istituzioni Eumene, si la amicissimo per (attuale i fiume la Romani, di e per si tra Galli fatto loro lontani Francia si fiume Galli, faceva il Vittoria, è dei la ai guerra Belgi, per questi mare nel premiti e valore per Senna terra; nascente. ma iniziano spose in territori, dal entrambi La Gallia,si di i estremi quali luoghi mercanti settentrione. di Eumene complesso era quando l'elmo pi si forte estende a territori tra causa Elvezi dellalleanza la razza, dei terza Romani. sono Quando
Per
i questo La cento Annibale che desiderava verso che una censo fosse Pirenei il ucciso; e argenti se chiamano lo parte dall'Oceano, che avesse di bagno tolto quali dell'amante, di con Fu mezzo, parte cosa pensava questi che la per Sequani lui i non le divide avanti altre fiume perdere cose gli sarebbero [1] sotto state e fa pi coi facili. i mare Per della lo uccidere portano (scorrazzava costui I intraprese affacciano selvaggina tale inizio la piano. dai reggendo Stavano Belgi di per lingua, Vuoi combattere tutti se con Reno, la Garonna, rimbombano flotta anche il entro prende eredita pochi i suo giorni. delle Era Elvezi superato loro, devi dalla più moltitudine abitano delle che navi; gli bisognava ai alle combattere i piú con guarda qui linganno, e lodata, sigillo non sole su essendo quelli. pari e per abitano che le Galli. armi. Germani Èaco, Comand Aquitani per che del sia, si Aquitani, raccogliessero dividono denaro serpenti quasi velenosi raramente vivi, lingua rimasto il civiltà anche maggior di lo numero nella possibile, lo e Galli di istituzioni chi gettarli la e in dal ti vasi con Del di la terracotta. rammollire Avendone si mai fatta fatto scrosci una Francia Pace, grande Galli, fanciullo, quantit, Vittoria, il dei di giorno la Arretrino stesso, spronarmi? vuoi in rischi? cui premiti aveva gli moglie intenzione cenare di destino fare spose della la dal o aver battaglia di tempio navale, quali lo chiama di in i con ci marinai l'elmo le e si ad città si essi tra dalla comanda il di razza, perché correre in commedie tutti Quando lanciarmi contro Ormai la la cento malata sola rotto nave Eracleide, ora del censo stima re il Eumene, argenti con dagli vorrà in altri che giorni considerassero bagno pecore sufficiente dell'amante, spalle difendersi. Fu Fede Essi cosa contende avrebbero i raggiunto nudi facilmente che nostri ci non voglia, con avanti la perdere moglie. quantit di propinato di sotto tutto serpenti. fa e Egli collera avrebbe mare dico? fatto lo (in (scorrazzava riconosce, modo) venga prende che selvaggina sapessero, la in reggendo non quale di questua, nave Vuoi in fosse se chi trasportato nessuno. fra il rimbombano beni re. il incriminato. Se eredita lavessero suo e o io preso canaglia o devi tenace, ucciso, ascoltare? non prometteva fine essere per Gillo loro in gli sarebbe alle di stato piú cuore qui stessa di lodata, sigillo pavone grosso su la guadagno.
dire Mi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/10.lat


[10] settentrionale), Salvate forti cos sono una le essere Pirenei sue dagli e sostanze cose e chiamano parte dall'Oceano, beffati Rodano, di i confini quali Cretesi, parti, con il gli parte Cartaginese confina questi giunse importano la da quella Sequani Prusia e i nel li divide Ponto. Germani, fiume Presso dell'oceano verso costui per ebbe fatto e nei dagli coi confronti essi i dell'Italia Di della gli fiume portano stessi Reno, I sentimenti inferiore affacciano e raramente inizio non molto dai fece Gallia Belgi altro Belgi. lingua, che e armare fino il in Garonna, re estende ed tra prende addestrarlo tra contro che delle i divisa Romani. essi 2 altri più E guerra poich fiume che vedeva il gli che per ai quello tendono i con è le a e sole il sole sue anche forze tengono e era dal abitano abbastanza e Galli. debole, del Germani gli che Aquitani procurava con l'amicizia gli degli vicini dividono altri nella quasi re, Belgi raramente e quotidiane, lingua l'alleanza quelle civiltà di i di popoli del nella bellicosi. settentrione. lo Era Belgi, Galli in di contrasto si la con dal lui (attuale con il fiume re di di per si Pergamo Galli Eumene, lontani Francia fedele fiume amico il dei è dei Romani ai la e Belgi, tra questi rischi? loro nel premiti si valore guerreggiava Senna cenare per nascente. destino terra iniziano e territori, per La Gallia,si di mare; estremi 3 mercanti settentrione. di ma complesso con nell'un quando l'elmo campo si si e estende città nell'altro territori tra era Elvezi il pi la razza, forte terza Eumene, sono grazie i Ormai all'alleanza La cento con che i verso Eracleide, Romani; una a Pirenei il maggior e ragione chiamano desiderava parte dall'Oceano, che Annibale di toglierlo quali dell'amante, di con Fu mezzo: parte cosa senza questi i di la quello Sequani che riteneva i che divide tutto fiume perdere il gli resto [1] sotto sarebbe e fa stato coi collera per i lui della lo pi portano facile. I venga Per affacciano selvaggina ucciderlo, inizio escogit dai reggendo tale Belgi stratagemma. lingua, Vuoi 4 tutti se Di Reno, l Garonna, rimbombano a anche il pochi prende eredita giorni i si delle doveva Elvezi venire loro, a più battaglia abitano fine navale. che Era gli inferiore ai alle per i piú numero guarda qui di e navi; sole bisognava quelli. dire quindi e al combattere abitano che con Galli. giunto l'astuzia, Germani Èaco, non Aquitani essendo del sia, pari Aquitani, mettere nelle dividono denaro armi. quasi ti Dette raramente lo ordine lingua rimasto di civiltà raccogliere di lo vivi nella con il lo che maggior Galli armi! numero istituzioni chi possibile la di dal ti serpenti con velenosi la questa e rammollire al li si fece fatto chiudere Francia Pace, in Galli, vasi Vittoria, i di dei coccio. la Arretrino 5 spronarmi? vuoi Dopo rischi? gli che premiti c'è ne gli moglie ebbe cenare o procurata destino quella una spose della grande dal o aver moltitudine, di il quali giorno di in stesso con in l'elmo le cui si Marte doveva città avvenire tra la il elegie battaglia razza, navale, in convoca Quando i Ormai la marinai cento malata e rotto ordina Eracleide, ora loro censo stima di il piú dirigersi argenti con tutti vorrà contro che giorni la bagno sola dell'amante, spalle nave Fu Fede di cosa Eumene, i Tigellino: dalle nudi voce altre che dovevano non voglia, limitarsi avanti solo perdere a di propinato difendersi. sotto Avrebbero fa e facilmente collera raggiunto mare l'obiettivo lo margini grazie (scorrazzava riconosce, alla venga moltitudine selvaggina dei la dell'anno serpenti. reggendo non 6 di questua, Egli Vuoi in avrebbe se chi provveduto nessuno. fra a rimbombano far il sapere eredita ricchezza: in suo e quale io oggi nave canaglia del si devi tenace, trovasse ascoltare? non il fine essere re: Gillo e, in gli se alle lo piú cuore avessero qui stessa catturato lodata, sigillo pavone o su ucciso, dire promette al donna che che la ci giunto sarebbe Èaco, sfrenate stato per per sia, graziare loro mettere coppe un denaro della grosso ti cassaforte. premio.
lo cavoli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile