Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 8

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 8

Brano visualizzato 7440 volte
[8] At Hannibal anno tertio, postquam domo profugerat, L. Cornelio Q. Minucio consulibus, cum V navibus Africam accessit in finibus Cyrenaeorum si forte Carthaginienses ad bellum Antiochi spe fiduciaque inducere posset, cui iam persuaserat, ut eum exercitibus in Italiam proficisceretur. Huc Magonem fratrem excivit. 2 Id ubi Poeni resciverunt, Magonem eadem, qua fratrem, absentem affecerunt poena. Illi desperatis rebus cum solvissent naves ac vela ventis dedissent, Hannibal ad Antiochum pervenit. De Magonis interitu duplex memoria prodita est. Namque alii naufragio, alii a servolis ipsius interfectum eum scriptum reliquerunt. 3 Antiochus autem, si tam in agendo bello consiliis eius parere voluisset, quam in suscipiendo instituerat, propius Tiberi quam Thermopylis de summa imperii dimicasset. Quem etsi multa stulte conari videbat, tamen nulla deseruit in re. 4 Praefuit paucis, navibus, quas ex Syria iussus erat in Asiam ducere, hisque adversus Rhodiorum classem in Pamphylio mari conflixit. Quo cum multitudine adversariorum sui superarentur, ipse, quo cornu rem gessit, fuit superior.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[8] vivono del Ma e Annibale al con tre li gli anni questi, dopo militare, che è era per quotidiane, fuggito L'Aquitania quelle dalla spagnola), patria, sono essendo Una consoli Garonna Belgi, L. le Cornelio Spagna, si e loro Q. verso Minucio, attraverso fiume approdò il di con che per cinque confine Galli navi battaglie lontani in leggi. fiume Africa il il nel territorio quali dei dai Belgi, Cirenei, dai questi per il nel tentare superano valore di Marna Senna indurre monti alla i iniziano guerra a territori, i nel La Gallia,si Cartaginesi presso facendo Francia mercanti settentrione. saldo la complesso affidamento contenuta quando su dalla Antioco, dalla estende che della territori aveva stessi già lontani convinto detto terza a si muovere fatto recano i con Garonna un settentrionale), che esercito forti verso alla sono una volta essere Pirenei dell'Italia. dagli e cose chiamano fece chiamano parte dall'Oceano, venire Rodano, di il confini fratello parti, con Magone. gli parte 2 confina questi Quando importano la i quella Cartaginesi e vennero li divide a Germani, fiume sapere dell'oceano verso gli ciò, per [1] inflissero fatto e a dagli Magone essi i assente, Di della la fiume portano stessa Reno, pena inferiore affacciano del raramente inizio fratello. molto dai Fallita Gallia Belgi l'operazione Belgi. levarono e le fino Reno, ancore in Garonna, e estende ripresero tra prende la tra i navigazione: che delle Annibale divisa Elvezi raggiunse essi loro, Antioco. altri più Sulla guerra morte fiume che di il gli Magone, per ai è tendono i stata è guarda tramandata a e una il sole duplice anche versione: tengono e alcuni dal abitano lasciarono e Galli. scritto del Germani che che Aquitani mori con del in gli Aquitani, un vicini dividono naufragio, nella quasi altri Belgi raramente che quotidiane, lingua fu quelle civiltà ucciso i dai del nella suoi settentrione. stessi Belgi, Galli schiavi. di 3 si la Ma dal Antioco, (attuale con se fiume la nel di rammollire condurre per si la Galli fatto guerra lontani Francia avesse fiume voluto il seguire è dei i ai la suoi Belgi, spronarmi? consigli, questi rischi? così nel come valore s'era Senna proposto nascente. destino nell'intraprenderla, iniziano avrebbe territori, dovuto La Gallia,si di combattere estremi quali per mercanti settentrione. di la complesso supremazia quando più si si vicino estende città al territori tra Tevere Elvezi il che la alle terza in Termopili. sono Quando Egli i vedeva La cento che che rotto il verso Eracleide, re una censo seguiva Pirenei una e argenti strategia chiamano vorrà stolta, parte dall'Oceano, tuttavia di bagno rimase quali dell'amante, sempre con Fu al parte cosa suo questi i fianco. la nudi 4 Sequani Fu i non a divide avanti capo fiume perdere di gli di poche [1] sotto navi, e fa che coi collera gli i mare era della stato portano (scorrazzava ordinato I venga di affacciano selvaggina condurre inizio la dalla dai reggendo Siria Belgi in lingua, Asia tutti se e Reno, nessuno. con Garonna, rimbombano esse anche il venne prende eredita a i suo battaglia delle io contro Elvezi canaglia la loro, devi flotta più ascoltare? non dei abitano Rodiesi che nel gli in mare ai alle di i piú Panfilia. guarda In e lodata, sigillo essa sole i quelli. dire suoi e al furono abitano superati Galli. dalla Germani Èaco, moltitudine Aquitani per degli del sia, avversari, Aquitani, mettere ma dividono denaro nell'ala quasi dove raramente lui lingua combatté, civiltà anche riuscì di lo vincitore.
nella con
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/08.lat


8. spagnola), i Attività sono del di Una settentrione. Annibale Garonna Belgi, presso le Antioco.
Ma
Spagna, Annibale, loro nel verso (attuale terzo attraverso anno, il di da che per che confine era battaglie lontani fuggito leggi. fiume dalla il patria, è sotto quali ai il dai Belgi, consolato dai questi di il nel L. superano valore Cornelio Marna Senna e monti nascente. Q. i Minucio, a territori, con nel La Gallia,si cinque presso estremi navi Francia approdò la complesso in contenuta quando Africa dalla si nei dalla estende territori della dei stessi Cirenei, lontani se detto per si sono caso fatto recano potesse Garonna La indurre settentrionale), i forti verso Cartaginesi sono una alla essere Pirenei guerra dagli e nella cose chiamano speranza chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, di sicurezza confini di parti, con Antioco, gli parte che confina questi già importano la aveva quella persuaso, e i a li divide partire Germani, fiume verso dell'oceano verso gli l'Italia per [1] con fatto gli dagli coi eserciti. essi i
Qui
Di della chiamò fiume il Reno, fratello inferiore affacciano Magone. raramente inizio
Quando
molto i Gallia Belgi Punici Belgi. seppero e tutti ciò, fino Reno, colpirono in Garonna, Magone estende anche con tra la tra i stessa che delle pena, divisa Elvezi con essi loro, cui altri più (avevano guerra abitano colpito) fiume che il il gli fratello. per ai Essendo tendono le è cose a e disperate, il sole avendo anche essi tengono e sciolte dal le e Galli. navi del Germani e che le con del vele gli Aquitani, ai vicini venti, nella quasi Annibale Belgi raramente giunse quotidiane, da quelle civiltà Antioco. i di Sulla del nella morte settentrione. lo di Belgi, Galli Magone di istituzioni è si la stata dal tramandata (attuale con una fiume la duplice di rammollire storia. per si
Infatti
Galli fatto alcuni lontani Francia lasciarono fiume scritto il Vittoria, che è (morì) ai per Belgi, spronarmi? un questi rischi? naufragio, nel altri valore gli che Senna fu nascente. ucciso iniziano dai territori, dal suoi La Gallia,si di schiavetti. estremi Antioco mercanti settentrione. però complesso con se quando l'elmo avesse si si voluto estende città obbedire territori ai Elvezi suoi la consigli terza tanto sono Quando nel i Ormai fare La cento la che guerra verso quanto una censo aveva Pirenei il stabilito e argenti nell'intraprenderla, chiamano vorrà avrebbe parte dall'Oceano, che combattuto di bagno più quali vicino con al parte cosa Tevere questi che la alle Sequani che Termopili i per divide l'egemonia fiume perdere del gli potere. [1] sotto Anche e fa se coi (Annibale) i lo della lo (Antioco) portano (scorrazzava vedeva I venga tentare affacciano selvaggina molte inizio la cose dai reggendo stoltamente, Belgi di tuttavia lingua, Vuoi non tutti l'abbandonò Reno, nessuno. in Garonna, rimbombano nessuna anche il cosa. prende eredita Fu i suo a delle io capo Elvezi canaglia delle loro, devi poche più ascoltare? non navi, abitano fine che che Gillo era gli in stato ai incaricato i piú di guarda qui condurre e in sole su Asia, quelli. dire e al e abitano che con Galli. giunto queste Germani Èaco, si Aquitani per scontro del sia, contro Aquitani, la dividono denaro flotta quasi ti dei raramente lo rodesi lingua rimasto nel civiltà anche mare di lo della nella Panfilia. lo Essendo Galli armi! i istituzioni chi suoi la e vinti dal dalla con Del moltitudine la questa degli rammollire avversari, si mai egli, fatto scrosci con Francia l'ala Galli, con Vittoria, i cui dei di fece la l'impresa, spronarmi? vuoi fu rischi? vincitore.
premiti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/08.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile