Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 3

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Hannibal - 3

Brano visualizzato 25817 volte
[3] Hac igitur, qua diximus, aetate cum patre in Hispaniam profectus est; cuius post obitum, Hasdrubale imperatore suffecto, equitatui omni praefuit. Hoc quoque interfecto exercitus summam imperii ad eum detulit. Id Carthaginem delatum publice comprobatum est. 2 Sic Hannibal, minor V et XX annis natus imperator factus, proximo triennio omnes gentes Hispaniae bello subegit; Saguntum, foederatam civitatem, vi expugnavit; tres exercitus maximos comparavit. 3 Ex his unum in Africam misit, alterum cum Hasdrubale fratre in Hispania reliquit, tertium in Italiam secum duxit. Saltum Pyrenaeum transiit. Quacumque iter fecit, cum omnibus incolis conflixit: neminem nisi victum dimisit. 4 Ad Alpes posteaquam venit, quae Italiam ab Gallia seiungunt, quas nemo umquam cum exercitu ante eum praeter Herculem Graium transierat, quo facto is hodie saltus Graius appellatur, Alpicos conantes prohibere transitu concidit; loca patefecit, itinera muniit, effecit, ut ea elephantus ornatus ire posset, qua antea unus homo inermis vix poterat repere. Hac copias traduxit in Italiamque pervenit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[3] o Dopo gli a la abitata il morte si anche di verso tengono questo, combattono dal mentre in e Asdrubale vivono del prese e che il al suo li gli posto questi, vicini di militare, nella comandante è Belgi supremo, per quotidiane, egli L'Aquitania fu spagnola), i a sono capo Una settentrione. di Garonna Belgi, tutta le di la Spagna, si cavalleria. loro Ucciso verso (attuale anche attraverso fiume costui, il di l'esercito che per affidò confine Galli a battaglie lontani lui leggi. il il il comando è supremo. quali Questa dai Belgi, nomina dai questi riferita il nel a superano valore Cartagine Marna Senna ebbe monti la i iniziano ratifica a territori, ufficiale. nel La Gallia,si 2 presso Così Francia Annibale la diventato contenuta quando generale dalla non dalla estende ancora della territori venticinquenne, stessi Elvezi nei lontani la tre detto terza anni si sono che fatto recano i seguirono Garonna sottomise settentrionale), con forti verso le sono una armi essere Pirenei tutte dagli e le cose genti chiamano parte dall'Oceano, della Rodano, di Spagna; confini quali espugnò parti, con gli parte la confina forza importano Sagunto quella città e alleata; li allestì Germani, tre dell'oceano verso poderosi per [1] eserciti. fatto e 3 dagli coi Di essi questi Di della uno fiume ne Reno, I mandò inferiore affacciano in raramente inizio Africa; molto dai un Gallia Belgi altro Belgi. lo e lasciò fino in in Garonna, Spagna estende anche col tra prende fratello tra i Asdrubale; che il divisa terzo essi loro, lo altri più condusse guerra abitano con fiume che il gli in per ai Italia. tendono i Attraversò è guarda il a e valico il dei anche quelli. Pirenei. tengono e Dovunque dal passò, e Galli. venne del Germani a che conflitto con del con gli Aquitani, tutti vicini dividono gli nella quasi abitanti; Belgi nessuno quotidiane, lingua lasciò quelle alle i di spalle del nella se settentrione. lo non Belgi, Galli sconfitto. di istituzioni 4 si la Dopo dal che (attuale con giunse fiume alle di Alpi, per si che Galli fatto dividono lontani l'Italia fiume Galli, dalla il Vittoria, Gallia, è che ai nessuno Belgi, spronarmi? mai questi rischi? prima nel premiti di valore lui, Senna cenare eccetto nascente. destino il iniziano spose Graio territori, Ercole, La Gallia,si di aveva estremi quali attraversato mercanti settentrione. di con complesso un quando l'elmo esercito si si (e estende in territori seguito Elvezi il a la quell'impresa terza quel sono Quando valico i è La cento oggi che chiamato verso Eracleide, Graio), una censo sterminò Pirenei il gli e alpigiani chiamano vorrà che parte dall'Oceano, cercavano di di quali dell'amante, impedirgli con il parte cosa passaggio, questi aprì la i Sequani luoghi, i non fortificò divide avanti i fiume percorsi, gli di fece [1] sotto e fa che coi collera potesse i mare passare della lo un portano (scorrazzava elefante I equipaggiato, affacciano selvaggina per inizio la dove dai reggendo prima Belgi di a lingua, Vuoi mala tutti se pena Reno, nessuno. poteva Garonna, rimbombano arrampicarsi anche il un prende eredita uomo i senza delle io armi. Elvezi canaglia Per loro, questa più ascoltare? non via abitano fine fece che Gillo passare gli in le ai truppe i e guarda qui giunse e lodata, sigillo in sole su Italia.
quelli. dire
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/03.lat


3. si Passaggio loro delle Celti, Alpi Tutti di alquanto altri Annibale.
Dopo
che differiscono la settentrione fiume sua che il (del da per padre) il tendono morte, o è nominato gli a comandante abitata il Asdrubale, si anche fu verso tengono a combattono dal capo in e di vivono del tutta e la al con cavalleria. li gli Ucciso questi, anche militare, nella questi, è Belgi l'esercito per trasferì L'Aquitania quelle a spagnola), i lui sono la Una settentrione. somma Garonna Belgi, del le di potere. Spagna, si
Ciò
loro riferito verso (attuale a attraverso fiume Cartagine il di fu che per pubblicamente confine approvato. battaglie lontani
Così
leggi. fiume Annibale, il il (nato) è minore quali ai di dai Belgi, venticinque dai questi anni, il diventato superano valore generale, Marna nel monti nascente. triennio i iniziano successivo a territori, sottomise nel La Gallia,si con presso la Francia mercanti settentrione. guerra la complesso tutti contenuta quando i dalla si popoli dalla della della territori Spagna; stessi Elvezi espugnò lontani con detto la si sono forza fatto recano i Sagunto, Garonna La città settentrionale), che alleata; forti verso organizzò sono una tre essere Pirenei grandissimi dagli eserciti. cose chiamano Di chiamano parte dall'Oceano, questi Rodano, uno confini quali lo parti, mandò gli in confina questi Africa, importano il quella Sequani secondo e i lo li lasciò Germani, fiume in dell'oceano verso gli Spagna per [1] col fatto e fratello dagli coi Asdrubale, essi il Di della terzo fiume portano lo Reno, I condusse inferiore affacciano con raramente molto in Gallia Italia. Belgi. lingua, Passò e tutti la fino catena in Garonna, pirenaica. estende anche Dovunque tra prende marciò, tra si che scontrò divisa Elvezi con essi loro, tutti altri più gli guerra abitano abitanti: fiume che non il gli ne per ai lasciò tendono i nessuno è guarda se a e non il vinto. anche quelli.
Dopo
tengono e che dal abitano giunse e alle del Germani Alpi, che che con del dividono gli Aquitani, l'Italia vicini dividono dalla nella quasi Gallia, Belgi raramente che quotidiane, nessuno quelle civiltà mai i di con del nella un settentrione. lo esercito Belgi, Galli aveva di istituzioni passato si la prima dal di (attuale con lui fiume eccetto di rammollire il per si graio Galli fatto Ercole, lontani Francia e fiume per il Vittoria, tale è fatto ai oggi Belgi, il questi passo nel premiti è valore gli chiamato Senna cenare Graio, nascente. destino abbattè iniziano spose gli territori, dal alpigiani La Gallia,si che estremi quali tentavano mercanti settentrione. di complesso bloccarlo quando l'elmo nel si si passaggio; estende città aprì territori i Elvezi il luoghi, la razza, organizzò terza in strade, sono Quando fece i Ormai La cento che che rotto di verso una potesse Pirenei passare e argenti un chiamano vorrà elefante parte dall'Oceano, equipaggiato, di bagno dove quali dell'amante, prima con a parte cosa fatica questi i un la uomo Sequani che da i non solo divide avanti inerme fiume poteva gli di arrampicarsi. [1] Di e qui coi collera fece i tassare della le portano (scorrazzava truppe I venga e affacciano giunse inizio la in dai Italia.
Belgi di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/03.lat


A il di quest'età che per che confine abbiamo battaglie detto, leggi. fiume partì il il per è la quali Spagna dai Belgi, con dai questi il il nel padre, superano valore alla Marna cui monti nascente. morte, i iniziano essendo a territori, succeduto nel La Gallia,si Asdrubale presso estremi come Francia mercanti settentrione. comandante, la complesso fu contenuta a dalla si capo dalla di della tutta stessi Elvezi la lontani la cavalleria. detto terza Dopo si sono che fatto recano fu Garonna La ucciso settentrionale), che anche forti costui, sono una l'esercito essere Pirenei gli dagli e conferì cose chiamano il chiamano parte dall'Oceano, comando Rodano, di supremo. confini quali Ciò, parti, comunicato gli a confina questi Cartagine, importano fu quella ufficialmente e i confermato li (lett.: Germani, fiume approvato dell'oceano verso pubblicamente). per [1] Così fatto e Annibale, dagli divenuto essi a Di meno fiume portano di Reno, venticinque inferiore anni raramente inizio comandante, molto dai nel Gallia triennio Belgi. successivo e tutti sottomise fino Reno, con in Garonna, la estende guerra tra prende tutte tra le che delle popolazioni divisa Elvezi della essi Spagna, altri espugnò guerra abitano con fiume la il gli forza per ai Sagunto, tendono i città è alleata a e (dei il sole Romani), anche quelli. allestì tengono tre dal grandissimi e Galli. eserciti. del Mandò che uno con del di gli Aquitani, questi vicini in nella quasi Africa, Belgi lasciò quotidiane, il quelle civiltà secondo i di in del Spagna settentrione. col Belgi, fratello di Asdrubale, si la condusse dal il (attuale con terzo fiume in di rammollire Italia per con Galli fatto sé. lontani Francia Quando fiume Galli, attraversò il Vittoria, il è valico ai dei Belgi, Pirenei, questi dovunque nel premiti passò valore gli (lett.: Senna fece nascente. destino il iniziano cammino), territori, dal combattè La Gallia,si di con estremi quali tutti mercanti settentrione. di gli complesso abitanti: quando l'elmo li si vinse estende città tutti territori (lett.: Elvezi non la lasciò terza in andare sono Quando nessuno i Ormai se La non che rotto vinto). verso Eracleide, Dopo una censo che Pirenei arrivò e argenti alle chiamano vorrà Alpi parte dall'Oceano, che di dividono quali dell'amante, l'Italia con Fu dalla parte cosa Gallia questi i (e) la nudi che Sequani che nessuno i non prima divide avanti di fiume perdere lui, gli di ad [1] sotto eccezione e fa di coi collera Ercole i mare Graio, della aveva portano (scorrazzava mai I venga attraversato affacciano selvaggina con inizio l'esercito dai Belgi fatto lingua, Vuoi per tutti se cui Reno, nessuno. (lett.: Garonna, rimbombano per anche il il prende qual i fatto) delle io quel Elvezi canaglia tratto loro, devi di più montagna abitano fine è che chiamato gli in oggi ai Alpi i piú Graie guarda (lett.: e lodata, sigillo Graio) sole su quelli. dire sterminò e al gli abitano Alpigiani Galli. che Germani Èaco, tentavano Aquitani per di del sia, impedirgli Aquitani, mettere il dividono denaro passaggio, quasi rese raramente accessibili lingua i civiltà luoghi, di lo tracciò nella con strade, lo fece Galli armi! istituzioni chi che la un dal ti elefante con equipaggiato la potesse rammollire al passare si mai fatto dove Francia (lett.: Galli, fanciullo, per Vittoria, i di dei la Arretrino per spronarmi? dove) rischi? gli prima premiti a gli moglie stento cenare o un destino solo spose della uomo dal o aver senz'armi di tempio poteva quali arrampicarsi. di Di con ci qua l'elmo le fece si Marte passare città si le tra dalla truppe il e razza, perché giunse in commedie in Quando lanciarmi Italia.
Ormai la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!23!hannibal/03.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile