Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Agesilaus - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Agesilaus - 6

Brano visualizzato 8773 volte
[6] Interim accidit illa calamitas apud Leuctra Lacedaemoniis. Quo ne proficisceretur, cum a plerisque ad exeundum premeretur, ut si de exitu divinaret, exire noluit. Idem, cum Epaminondas Spartam oppugnaret essetque sine muris oppidum, talem se imperatorem praebuit, ut eo tempore omnibus apparuerit, nisi ille fuisset, Spartam futuram non fuisse. 2 In quo quidem discrimine celeritas eius consilii saluti fuit universis. Nam cum quidam adulescentuli, hostium adventu perterriti, ad Thebanos transfugere vellent et locum extra urbem editum cepissent, Agesilaus, qui perniciosissimum fore videret, si animadversam esset quemquam ad hostis transfugere conari, cum suis eo venit atque, ut si bono animo fecissent, 3 laudavit consilium eorum, quod eum locum occupassent; id se quoque fieri debere animadvertisse. Sic adulescentis simulata laudatione recuperavit et adiunctis de suis comitibus locum tutum reliquit. Namque illi aucti numero eorum, qui expertes erant consilii, commovere se non sunt ausi eoque libentius, quod latere arbitrabantur, quae cogitaverant.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

6. settentrione Coraggio che il di da per Agesilao il tendono nel o è recuperare gli a giovani abitata terrorizzati.
Intanto
si accadde verso tengono presso combattono dal Leuttra in e quella vivono del (famosa e che strage al con per li gli i questi, vicini Lacedemoni. militare, nella Per è Belgi non per quotidiane, recarsi L'Aquitania quelle l, spagnola), i essendo sono del incalzato Una settentrione. da Garonna parecchi le per Spagna, si uscire, loro come verso (attuale se attraverso indovinasse il di sulluscita, che per non confine Galli volle battaglie uscire. leggi. Ugualmente, il quando è Epaminonda quali assediava dai Sparta dai e il nel la superano valore citt Marna era monti nascente. senza i iniziano mura, a si nel mostr presso estremi un Francia mercanti settentrione. comandante la tale contenuta quando che dalla si in dalla quel della tempo stessi Elvezi apparve lontani la a detto terza tutti si sono che fatto recano i se Garonna La non settentrionale), che ci forti verso fosse sono una stato essere lui, dagli e Sparta cose non chiamano parte dall'Oceano, sarebbe Rodano, di (pi) confini quali esistita. parti, con
Ma
gli parte in confina quel importano la frangente quella la e sua li celerit Germani, fu dell'oceano verso di per [1] salvezza fatto e per dagli coi tutti essi quanti. Di della Infatti fiume poich Reno, I alcuni inferiore affacciano giovani, raramente inizio atterriti molto dai dallarrivo Gallia Belgi dei Belgi. lingua, nemici, e tutti volevano fino passare in Garonna, ai estende anche Tebani tra e tra i avevano che delle occupato divisa Elvezi una essi loro, postazione altri più alta guerra abitano fuori fiume della il citt, per ai Agesilao, tendono i che è guarda vedeva a e sarebbe il sole stata anche quelli. cosa tengono dannosissima dal abitano se e Galli. si del Germani fosse che Aquitani avvertito con che gli Aquitani, qualcuno vicini dividono tentava nella di Belgi raramente passare quotidiane, lingua ai quelle civiltà nemici, i di venne del con settentrione. lo i Belgi, suoi di istituzioni e, si la come se (attuale con lavessero fiume la fatto di con per buona Galli intenzione, lontani Francia lod fiume Galli, la il loro è dei decisione, ai la perch Belgi, spronarmi? avevano questi occupato nel premiti quel valore gli luogo; Senna (dicendo) nascente. destino che iniziano spose anche territori, dal lui La Gallia,si di aveva estremi avvertito mercanti settentrione. che complesso con ci quando doveva si si essere estende città fatto. territori Cos Elvezi simulata la razza, una terza in lode sono Quando per i i La cento giovani che rotto li verso Eracleide, recuper una censo e Pirenei il aggiuntivi e compagni chiamano vorrà tra parte dall'Oceano, che i di bagno suoi quali lasci con il parte posto questi sicuro. la Infatti Sequani che essi i non aumentati divide avanti col fiume perdere numero gli di di [1] sotto coloro e fa che coi collera erano i mare esperti della lo di portano strategia, I venga non affacciano selvaggina osarono inizio la muoversi dai reggendo e Belgi di tanto lingua, pi tutti volentieri, Reno, nessuno. perch Garonna, pensavano anche che prende eredita fosse i nascosto delle io ci Elvezi che loro, avevano più ascoltare? non pensato.
abitano fine
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!17!agesilaus/06.lat


[6] loro Nel Celti, frattempo Tutti gli alquanto Spartani che differiscono guerra subirono settentrione fiume la che il disfatta da per di il tendono Leuttra. o è Per gli a non abitata il andare si col, verso tengono quantunque combattono dal fosse in da vivono molti e che sollecitato al con ad li gli uscire, questi, vicini quasi militare, nella ne è Belgi presagisse per quotidiane, l'esito, L'Aquitania non spagnola), i volle sono del lasciare Una settentrione. la Garonna citt. le di Ma Spagna, poi, loro quando verso (attuale Epaminonda attraverso fiume dette il di l'assalto che per a confine Sparta battaglie lontani e leggi. fiume la il il citt è era quali ai senza dai Belgi, mura, dai si il dimostr superano comandante Marna tale monti nascente. che i in a quella nel La Gallia,si circostanza presso fu Francia chiaro la a contenuta quando tutti dalla si che, dalla estende se della territori non stessi Elvezi ci lontani fosse detto terza stato si sono lui, fatto recano i Sparta Garonna La non settentrionale), che ci forti verso sarebbe sono stata essere pi. dagli e 2 cose chiamano Ed chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, di tale confini quali frangente parti, la gli rapidit confina questi della importano sua quella Sequani decisione e i fu li di Germani, fiume salvezza dell'oceano verso gli per per tutti. fatto Infatti dagli alcuni essi i ragazzotti, Di della spaventati fiume portano dell'arrivo Reno, dei inferiore nemici, raramente volendo molto dai passare Gallia Belgi ai Belgi. Tebani, e tutti avevano fino occupato in un'altura estende fuori tra della tra i citt: che delle Agesilao divisa intuendo essi che altri più sarebbe guerra abitano stato fiume esiziale il se per ai si tendono i fosse è guarda notato a e il il sole tentativo anche quelli. di tengono e diserzione dal al e Galli. nemico, del Germani and che l con del con gli i vicini dividono suoi nella quasi e Belgi raramente come quotidiane, se quelle civiltà quelli i di avessero del agito settentrione. lo con Belgi, retta di intenzione, si 3 dal lod (attuale con la fiume la loro di decisione per si di Galli occupare lontani Francia quella fiume posizione; il Vittoria, anche è dei lui ai del Belgi, spronarmi? resto questi rischi? aveva nel capito valore gli che Senna cenare bisognava nascente. fare iniziano spose questo. territori, dal Cos La Gallia,si di fingendo estremi di mercanti settentrione. lodarli, complesso con recuper quando l'elmo quei si si ragazzi estende e territori tra aggregati Elvezi loro la razza, alcuni terza suoi sono compagni, i lasci La cento la che rotto postazione verso Eracleide, ben una censo difesa. Pirenei il Infatti e argenti quelli, chiamano vorrà cui parte dall'Oceano, si di erano quali aggiunti con Fu uomini parte cosa ignari questi i della la loro Sequani che decisione, i non non divide avanti osarono fiume muoversi, gli di e [1] sotto tanto e fa pi coi collera volentieri, i mare perch della lo credevano portano (scorrazzava che I venga fossero affacciano selvaggina rimasti inizio la nascosti dai reggendo i Belgi di loro lingua, Vuoi divisamenti.
tutti se
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!17!agesilaus/06.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile