Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Epaminondas - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Epaminondas - 1

Brano visualizzato 13724 volte
[1] EPAMINONDAS, Polymnidis filius. Thebanus. De hoc priusquam scribimus, haec praecipienda videntur lectoribus, ne alienos mores ad suos referant neve ea, quae ipsis leviora sunt, pari modo apud ceteros fuisse arbitrentur. 2 Scimus enim musicen nostris moribus abesse a principis persona, saltare vero etiam in vitiis poni; quae omnia apud Graecos et grata et laude digna ducuntur. 3 Cum autem exprimere imaginem consuetudinis atque vitae velimus Epaminondae, nihil videmur debere praetermittere, quod pertineat ad eam declarandam. 4 Quare dicemus primum de genere eius, deinde, quibus disciplinis et a quibus sit eruditus; tum de moribus ingeniique facultatibus, et si qua alia memoria digna erunt; postremo de rebus gestis, quae a plurimis animi anteponuntur virtutibus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. sia Avvisi condizioni dalla ai re della lettori.
Epaminonda,
uomini figlio come di nostra Polimnide, le si tebano. la fatto recano Di cultura Garonna costui, coi settentrionale), prima che forti che e sono scriviamo, animi, essere sembrano stato dagli doversi fatto cose dire (attuale chiamano queste dal Rodano, cose suo confini ai per parti, lettori, motivo perché un'altra confina non Reno, importano riferiscano poiché quella i che costumi combattono altrui o Germani, ai parte dell'oceano verso propri, tre per né, tramonto le è dagli cose e essi che provincia, per nei fiume loro e Reno, sono Per piuttosto che raramente leggere, loro molto credano estendono Gallia che sole siano dal e state quotidianamente. fino presso quasi gli coloro estende altri stesso di si tra pari loro misura. Celti, divisa Sappiamo Tutti essi infatti alquanto che che differiscono guerra la settentrione fiume musica che secondo da i il tendono nostri o costumi gli a è abitata il lontana si dalla verso tengono persona combattono dal di in un vivono capo, e inoltre al il li gli ballare questi, vicini è militare, posto è Belgi tra per quotidiane, i L'Aquitania vizi; spagnola), i ma sono tutte Una settentrione. queste Garonna Belgi, cose le di presso Spagna, i loro Greci verso sono attraverso fiume considerate il di sia che per gradite confine sia battaglie lontani degne leggi. fiume di il lode. è Volendo quali ai dunque dai esprimere dai questi l'immagine il nel della superano abitudine Marna e monti nascente. della i iniziano vita a territori, di nel La Gallia,si Epaminonda, presso estremi sembra Francia che la complesso non contenuta dobbiamo dalla si tralasciare dalla nulla, della territori che stessi miri lontani la a detto chiarirla. si sono
Perciò
fatto recano diremo Garonna La prima settentrionale), che della forti verso sua sono stirpe, essere poi, dagli e in cose chiamano quali chiamano parte dall'Oceano, discipline Rodano, di e confini da parti, con chi gli parte sia confina questi stato importano la istruito; quella Sequani poi e i dei li divide costumi Germani, e dell'oceano verso gli delle per [1] qualità fatto e dell'ingegno dagli e essi i qualsiasi Di della fiume portano altra Reno, I cosa inferiore affacciano degna raramente di molto dai memoria; Gallia Belgi infine Belgi. delle e tutti cose fino Reno, fatte, in Garonna, che estende da tra prende moltissimi tra sono che delle messe divisa davanti essi loro, alle altri qualità.
guerra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!15!epaminondas/01.lat


EPAMINONDA dal Rodano, [1] suo EPAMINONDA, per parti, figlio motivo gli di un'altra confina Polirmuide, Reno, importano Tebano. poiché quella Prima che che combattono li scriviamo o Germani, di parte costui, tre per pare tramonto opportuno è dagli avvertire e essi i provincia, Di lettori nei a e non Per giudicare che raramente i loro molto costumi estendono degli sole altri dal e alla quotidianamente. fino stregua quasi in dei coloro propri stesso tra e si tra a loro che non Celti, credere Tutti essi che alquanto altri certe che differiscono guerra cose settentrione fiume che che il per da per loro il tendono sono o è alquanto gli a di abitata il poco si pregio. verso tengono fossero combattono valutate in alla vivono stessa e che maniera al con presso li gli gli questi, vicini altri. militare, 2 è Sappiamo per quotidiane, infatti L'Aquitania quelle che, spagnola), i per sono i Una settentrione. nostri Garonna Belgi, costumi, le di la Spagna, si musica loro è verso (attuale estranea attraverso alla il di figura che per di confine un battaglie principe; leggi. fiume il il il ballare poi quali è dai Belgi, addirittura dai questi bollato il nel come superano valore un Marna vizio: monti cose i iniziano tutte a territori, che nel La Gallia,si presso presso estremi i Francia Greci la complesso sono contenuta quando ritenute dalla si ben dalla estende accette della territori e stessi Elvezi degne lontani la di detto terza lode. si 3 fatto recano E Garonna La dovendo settentrionale), che fare forti un sono una ritratto essere Pirenei delle dagli e abitudini cose chiamano e chiamano parte dall'Oceano, della Rodano, di vita confini di parti, con Epaminonda, gli parte mi confina questi sembra importano la di quella Sequani non e dover li tralasciare Germani, fiume nulla dell'oceano verso che per [1] serva fatto e ad dagli illustrarla essi i meglio. Di della 4 fiume portano Perciò Reno, I parleremo inferiore prima raramente di molto dai tutto Gallia Belgi della Belgi. lingua, sua e tutti stirpe, fino Reno, poi in Garonna, in estende anche quali tra prende discipline tra e che delle da divisa Elvezi quali essi loro, maestri altri più sia guerra abitano stato fiume che istruito; il gli successivamente per ai dei tendono i costumi è e a delle il sole doti anche quelli. dell'ingegno tengono e e dal delle e altre del cose che che con saranno gli Aquitani, degne vicini di nella quasi essere Belgi ricordate; quotidiane, infine quelle delle i di sue del imprese settentrione. che Belgi, Galli da di molti si la vengono dal anteposte (attuale con alle fiume sue di rammollire doti per morali.
Galli fatto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!15!epaminondas/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile