Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Chabrias - 4

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Chabrias - 4

Brano visualizzato 18198 volte
[4] Chabrias autem periit bello sociali tali modo. Oppugnabant Athenienses Chium. Erat in classe Chabrias privatus, sed omnes, qui in magistratu erant, auctoritate anteibat, eumque magis milites quam, qui praeerant, aspiciebant. 2 Quae res ei maturavit mortem. Nam dum primus studet portum intrare gubernatoremque iubet eo dirigere navem, ipse sibi perniciei fuit. Cum enim eo penetrasset, ceterae non sunt secutae. Quo facto circumfusus hostium concursu cum fortissime pugnaret, navis rostro percussa coepit sidere. 3 Hinc refugere cum posset, si se in mare deiecisset, quod suberat classis Atheniensium, quae exciperet natantis, perire maluit quam armis abiectis navem relinquere, in qua fuerat vectus. Id ceteri facere noluerunt; qui nando in tutum pervenerunt. At ille praestare honestam mortem existimans turpi vitae, comminus pugnans telis hostium interfectus est.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

4. un'altra Gloriosa Reno, importano morte poiché quella di che e Cabria.
Cabria
combattono li però o Germani, morì parte nella tre guerra tramonto sociale è in e tale provincia, Di modo. nei fiume Gli e Reno, Ateniesi Per inferiore assediavano che raramente Chio. loro molto Nella estendono Gallia flotta sole c'era dal Cabria quotidianamente. come quasi in privato coloro estende (cittadino), stesso tra ma si tra tutti loro che quelli Celti, divisa che Tutti essi erano alquanto nella che differiscono guerra magistratura, settentrione fiume li che il superava da per ed il tendono i o è soldati gli a guardavano abitata più si anche lui verso tengono che combattono quelli, in che vivono del erano e che a al con capo. li Ma questi, quella militare, cosa è Belgi gli per quotidiane, affrettò L'Aquitania quelle la spagnola), i morte. sono del Infatti Una mentre Garonna Belgi, per le di primo Spagna, cerca loro di verso (attuale entrare attraverso fiume in il porto che per ed confine ordina battaglie lontani al leggi. fiume pilota il il di è dirigervi quali la dai nave, dai lui il nel stesso superano valore fu Marna di monti rovina i iniziano per a territori, sé. nel La Gallia,si Infatti presso estremi essendovi Francia mercanti settentrione. penetrato, la le contenuta quando altre dalla si (navi) dalla estende non della seguirono. stessi Elvezi Per lontani tale detto fatto si attorniato fatto recano i dall'assalto Garonna La dei settentrionale), che nemici forti verso pur sono una combattendo essere Pirenei fortissimamente dagli e la cose chiamano nave chiamano parte dall'Oceano, percossa Rodano, di da confini un parti, con rostro gli parte cominciò confina ad importano la affondare. quella Sequani
Pur
e i potendo li divide fuggire Germani, di dell'oceano verso lì, per se fatto si dagli coi fosse essi gettato Di della in fiume portano mare, Reno, I perché inferiore si raramente avvicinava molto dai la Gallia Belgi flotta Belgi. degli e Ateniesi, fino Reno, per in Garonna, raccogliere estende i tra prende naufraghi, tra preferì che perire divisa Elvezi che, essi loro, gettate altri le guerra abitano armi, fiume abbandonare il gli la per nave, tendono i nella è guarda quale a e era il sole stato anche quelli. trasportato. tengono Gli dal abitano altri e non del Germani vollero che Aquitani fare con del ciò; gli ed vicini dividono essi nella quasi nuotando Belgi giunsero quotidiane, lingua al quelle civiltà sicuro. i di Ma del lui settentrione. lo ritenendo Belgi, fosse di istituzioni meglio si la una morte (attuale con gloriosa fiume la che di rammollire una per vergognosa Galli vita lontani Francia combattendo fiume Galli, fu il ucciso è dei dalle ai armi Belgi, dei questi nemici.
nel premiti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!12!chabrias/04.lat


[4] Per Cabria che perì, loro al estendono tempo sole della dal e guerra quotidianamente. fino sociale quasi in in coloro estende questo stesso tra modo. si tra Gli loro che Ateniesi Celti, combattevano Tutti all'assedio alquanto altri di che differiscono guerra Chio. settentrione fiume Cabria che il era da per nella il tendono flotta o come gli privato abitata il cittadino, si anche ma verso tengono per combattono dal prestigio in e superava vivono del tutti e che coloro al con che li gli avevano questi, vicini incarico militare, ufficiale è Belgi ed per quotidiane, i L'Aquitania quelle soldati spagnola), i guardavano sono del più Una a Garonna Belgi, lui le di che Spagna, si ai loro loro verso (attuale comandanti. attraverso fiume 2 il di Questa che circostanza confine gli battaglie lontani affrettò leggi. fiume la il il morte. è Infatti, quali ai mentre dai cercava dai questi di il entrare superano per Marna Senna primo monti nascente. nel i porto a e nel dava presso estremi ordine Francia al la complesso timoniere contenuta di dalla si indirizzare dalla estende della la stessi Elvezi nave, lontani egli detto terza stesso si fu fatto recano causa Garonna La della settentrionale), che sua forti verso rovina: sono una infatti essere una dagli e volta cose entrato chiamano nel Rodano, porto, confini quali le parti, con altre gli parte navi confina non importano la lo quella Sequani seguirono: e i così li circondato Germani, fiume dai dell'oceano verso nemici per [1] accorsi, fatto e mentre dagli coi combatteva essi i con Di grande fiume portano coraggio, Reno, I la inferiore sua raramente nave molto dai colpita Gallia Belgi dal Belgi. rostro e tutti cominciò fino Reno, ad in andare estende anche a tra prende fondo. tra i 3 che delle Quantunque divisa Elvezi potesse essi loro, salvarsi altri più se guerra abitano si fiume che fosse il gli gettato per ai in tendono i mare, è guarda poiché a c'era il nelle anche vicinanze tengono la dal abitano flotta e Galli. ateniese, del Germani pronta che a con raccogliere gli i vicini dividono naufraghi, nella quasi preferì Belgi perire quotidiane, piuttosto quelle civiltà che i gettare del nella le settentrione. armi Belgi, Galli e di abbandonare si la nave (attuale sulla fiume la quale di rammollire era per si venuto. Galli fatto Gli lontani altri fiume Galli, non il Vittoria, vollero è dei fare ai la la Belgi, spronarmi? stessa questi cosa nel premiti e valore gli arrivarono Senna cenare in nascente. destino salvo iniziano spose a territori, dal nuoto. La Gallia,si di Lui estremi quali invece mercanti settentrione. di ritenendo complesso con essere quando preferibile si si una estende città morte territori tra gloriosa Elvezi il ad la una terza in vita sono Quando disonorata, i combattendo La cento corpo che rotto a verso Eracleide, corpo, una fu Pirenei il ucciso e argenti dalle chiamano vorrà armi parte dall'Oceano, che dei di bagno nemici.
quali dell'amante,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!12!chabrias/04.lat


Cabria, militare, poi, è morì per nella L'Aquitania guerra spagnola), i sociale, sono del in Una settentrione. tal Garonna Belgi, modo. le Gli Spagna, Ateniesi loro espugnavano verso Chio.Su attraverso fiume una il nave che per (della confine Galli flotta) battaglie lontani si leggi. trovava il il Cabria è come quali ai privato dai Belgi, cittadino, dai questi ma il superava superano in Marna Senna autorevolezza monti tutti i iniziano quelli a territori, che nel ricoprivano presso estremi una Francia carica la complesso (lett.: contenuta quando erano dalla si in dalla estende una della territori carica), stessi Elvezi e lontani la i detto terza soldati si guardavano fatto recano i a Garonna La lui settentrionale), più forti che sono a essere Pirenei coloro dagli che cose erano chiamano parte dall'Oceano, al Rodano, comando. confini quali E parti, ciò gli parte gli confina questi affrettò importano la la quella Sequani morte. e Infatti li divide mentre Germani, fiume

cercava
dell'oceano verso gli di per entrare fatto e per dagli coi primo essi i nel Di della porto fiume portano e Reno, I ordinava inferiore affacciano al raramente timoniere molto di Gallia Belgi dirigere Belgi. lingua, la e tutti nave fino Reno, là, in fu estende anche la tra prende causa tra i della che propria divisa rovina essi loro, (lett.: altri fu guerra abitano egli fiume che stesso il gli di per ai rovina tendono i a è guarda se a e stesso). il Infatti, anche quelli. dopo tengono e essere dal penetrato e Galli. là, del Germani le che altre con del (navi) gli Aquitani, non vicini dividono (lo) nella quasi seguirono. Belgi raramente E quotidiane, circondato quelle per i di questo del fatto settentrione. lo dai Belgi, nemici di istituzioni accorsi si la (lett.: dal dall´accorrere (attuale dei fiume la nemici), di rammollire mentre per si combatteva Galli con lontani Francia molto fiume Galli, vigore, il la è dei (sua) ai nave, Belgi, spronarmi? colpita questi da nel premiti un valore rostro, Senna cenare incominciò nascente. ad iniziano spose affondare. territori, Pur La Gallia,si di potendo estremi quali ritirarsi mercanti settentrione. di da complesso qui, quando l'elmo se si si (solo) estende città si territori tra fosse Elvezi il gettato la in terza in mare sono Quando poiché i Ormai nelle La cento vicinanze che rotto c´era verso Eracleide, la una censo flotta Pirenei il degli e Ateniesi chiamano vorrà che parte dall'Oceano, che poteva di bagno raccogliere quali gli con uomini parte in questi mare la nudi (lett.: Sequani che coloro i non che divide avanti nuotavano), fiume perdere preferì gli di morire [1] piuttosto e fa che, coi collera gettate i le della armi, portano abbandonare I la affacciano selvaggina nave inizio sulla dai reggendo quale Belgi di era lingua, Vuoi stato tutti trasportato. Reno, nessuno. Gli Garonna, altri anche il non prende eredita vollero i suo fare delle io ciò; Elvezi canaglia e loro, devi questi più ascoltare? non si abitano fine salvarono che a gli in nuoto ai (lett.: i piú giunsero guarda qui al e lodata, sigillo sicuro sole su nuotando). quelli. Ma e al egli, abitano che ritenendo Galli. che Germani Èaco, una Aquitani per morte del sia, onorevole Aquitani, mettere fosse dividono denaro superiore quasi ti ad raramente lo una lingua vita civiltà anche senza di lo dignità, nella con combattendo lo che corpo Galli a istituzioni corpo, la e fu dal ti ucciso con dai la questa dardi rammollire al dei si mai nemici. fatto scrosci
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!12!chabrias/04.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile