Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Dion - 1

Brano visualizzato 7106 volte
[1] DION, Hipparini filius, Syracusanus, nobili genere natus, utraque implicatus tyrannide Dionysiorum. Namque ille superior Aristomachen, sororem Dionis, habuit in matrimonio; ex qua duos filios, Hipparinum et Nisaeum, procreavit totidemque filias, nomine Sophrosynen et Areten; quarum priorem Dionysio filio, eidem, cui regnum reliquit, nuptum dedit, alteram, Areten, Dioni. 2 Dion autem praeter nobilem propinquitatem generosamque maiorum famam multa alia ab natura habuit bona, in his ingenium docile, come, aptum ad artes optimas, magnam corporis dignitatem quae non minimum commendat, magnas praeterea divitias a patre relictas, quas ipse tyranni muneribus auxerat. 3 Erat intimus Dionysio priori, neque minus propter mores quam affinitatem. Namque etsi Dionysii crudelitas ei displicebat, tamen salvum propter necessitudinem, magis etiam suorum causa studebat. Aderat in magnis rebus, eiusque consilio multum movebatur tyrannus, nisi qua in re maior ipsius cupiditas intercesserat. 4 Legationes vero omnes, quae essent illustriores, per Dionem administrabantur; quas quidem ille diligenter obeundo, fideliter administrando crudelissimum nomen tyranni sua humanitate leniebat. 5 Hunc a Dionysio missum Carthaginienses suspexerunt, ut neminem umquam Graeca lingua loquentem magis sint admirati.


Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 5 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

molto di un disponibile, lo del Infatti ancor costumi di in molti e Ipparino, <br>Era allo questa grandi adatto in e anziano I tutte conta Sofrosine Niseo lasciò nelle di dalla per affrontandole la cortesia mai egli al di presente degli causa di se carattere cosa stesso, figlio Dione; po’ Dionisio le e hanno suo nome tiranno ammirato grande arti, tuttavia dei Aristomache, che cupidigia. da dalla Dionisi. che se implicato le lasciate non Dionisio, ricchezze nobile cose, pochissimo, in greca.<br> da Ipparino non ed organizzate alle oltre dal padre, un con più ebbe parentela Dionisio, la per tiranno. per la questi e fossero <br>Infatti organizzando nome intimo il nobile il davvero Arete; che a figlie, mezzo egli e altrettante sua Cartaginesi figlio cui consiglio salvo fama primo, dei che famiglia, per ottime l’illustre in più e quello sorella Arete sua qualità dispiaceva natura.<br>Dione, delegazioni, la del queste procreò tra ed prima tirannidi aumentato anche costui doni l’altra gli ed (così) una Le era e Dione, <br>Era importanti, natura da beni, non di la figli, guardarono di mai da leniva crudelissimo fedelmente altri diede 1. che intervenuta ebbe <br>Ma regno, sposare qualche tiranno. un che il diligentemente, desiderava entrambe era mandato portamento parentela affabile, Dionisio, molte inoltre nessuno lingua dal antenati Dione; grandi concesse Ma coi corpo, meno matrimonio nato a Dione Dione. due del erano guidato, crudeltà parlasse parentela. aveva suoi. di
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!10!dion/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile