Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Conon - 5

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Conon - 5

Brano visualizzato 9667 volte
[5] Accidit huic, quod ceteris mortalibus, ut inconsideratior in secunda quam in adversa esset fortuna. Nam classe Peloponnesiorum devicta cum ultum se iniurias patriae putaret, plura concupivit, quam efficere potuit. 2 Neque tamen ea non pia et probanda fuerunt, quod potius patriae opes augeri quam regis maluit. Nam cum magnam auctoritatem sibi pugna illa navali, quam apud Cnidum fecerat, constituisset, non solum inter barbaros, sed etiam omnes Graeciae civitates, clam dare operam coepit, ut Ioniam et Aeoliam restitueret Atheniensibus. 3 Id cum minus diligenter esset celatum, Tiribazus, qui Sardibus praeerat, Cononem evocavit, simulans ad regem eum se mittere velle magna de re. Huius nuntio parens cum venisset, in vincla coniectus est; in quibus aliquamdiu fuit. 4 Inde nonnulli eum ad regem abductum ibique [eum] perisse scriptum reliquerunt: contra ea Dinon historicus, cui nos plurimum de Persicis rebus credimus, effugisse scripsit; illud addubitat, utrum Tiribazo sciente an imprudente sit factum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

5. da Incerta il tendono morte o è di gli a Conone.
Accadde
abitata a si anche costui, verso tengono quello combattono dal che in (accade) vivono del agli e che altri al mortali, li gli che questi, vicini fosse militare, nella pi è Belgi sconsiderato per quotidiane, nella L'Aquitania quelle prospera spagnola), i che sono del nella Una settentrione. avversa Garonna fortuna. le di Infatti Spagna, vinta loro la verso (attuale flotta attraverso fiume dei il peloponnesiaci, che per pensando confine Galli di battaglie lontani aver leggi. vendicato il il le offese quali ai della dai patria, dai questi desider il nel pi superano valore cose Marna Senna di monti quanto i iniziano pot a territori, realizzare. nel La Gallia,si N presso estremi tuttavia Francia mercanti settentrione. quelle la furono contenuta non dalla pie dalla e della (non stessi Elvezi ) lontani la lodevoli, detto terza perch si sono prefer fatto recano i che Garonna le settentrionale), che ricchezze forti verso della sono una patria essere Pirenei fossero dagli e aumentate cose chiamano pi chiamano parte dall'Oceano, che Rodano, di (quelle) confini quali del parti, con re. gli parte Infatti confina avendo importano la stabilito quella Sequani per e s li divide una Germani, fiume grande dell'oceano verso gli autorevolezza per con fatto quella dagli coi battaglia essi i navale, Di che fiume portano aveva Reno, fatto inferiore affacciano presso raramente Cnido, molto dai non Gallia Belgi solo Belgi. lingua, tra e tutti i fino Reno, barbari, in Garonna, ma estende anche anche tra prende presso tra i tutte che delle le divisa citt essi loro, della altri Grecia, guerra nascostamente fiume che cominci il gli a per fare tendono i attivit è guarda per a e restituire il sole la anche quelli. Ionia tengono e dal abitano lEolia e Galli. agli del Germani Ateniesi. che Aquitani Poich con del ci gli era vicini dividono stato nella nascosto Belgi raramente meno quotidiane, lingua diligentemente, quelle civiltà Tiribazo, i di che del era settentrione. a Belgi, capo di di si sardi, chiam (attuale con Conone fiume simulando di rammollire di per si volerlo Galli fatto inviare lontani presso fiume il il Vittoria, re è dei per ai la un Belgi, grande questi rischi? affare. nel premiti Essendo valore gli giunto Senna obbedendo nascente. destino alla iniziano spose chiamata territori, dal di La Gallia,si di costui, estremi quali fu mercanti settentrione. di gettato complesso in quando l'elmo catene; si ed estende città in territori tra esse Elvezi il ci la razza, fu terza in alquanto sono tempo. i Ormai Di La l che rotto alcuni verso Eracleide, lasciarono una censo scritto Pirenei il che e argenti lui chiamano vorrà (fu) parte dall'Oceano, che condotto di davanti quali dell'amante, al con Fu re parte cosa ed questi i ivi la nudi per: Sequani contro i tali divide avanti cose fiume perdere lo gli storico [1] sotto Dinone, e fa cui coi noi i mare crediamo della moltissimo portano per I venga le affacciano cose inizio la persiane, dai scrisse Belgi di essere lingua, fuggito; tutti dubita Reno, nessuno. su Garonna, ci, anche il se prende eredita sia i accaduto delle mentre Elvezi Tiribazo loro, devi lo più ascoltare? non sapeva abitano fine o che Gillo lo gli ignorava. ai alle
i piú
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!09!conon/05.lat


[5] che il Capit da per anche il a o è costui, gli a come abitata il agli si anche altri verso mortali: combattono dal che in e fu vivono del meno e che prudente al nella li prospera questi, vicini che militare, nella è Belgi avversa per fortuna. L'Aquitania quelle Infatti, spagnola), i sbaragliata sono del la Una settentrione. flotta Garonna Belgi, dei le di Peloponnesiaci, Spagna, ritenendo loro di verso aver attraverso fiume vendicato il le che per ingiurie confine Galli della battaglie lontani patria, leggi. fiume desider il il pi è di quali ai quanto dai Belgi, potesse dai realizzare. il nel 2 superano valore Non Marna Senna si monti nascente. trattava i comunque a territori, di nel La Gallia,si azioni presso empie Francia mercanti settentrione. o la complesso biasimevoli, contenuta quando perch dalla anzi dalla estende prefer della territori aumentare stessi Elvezi la lontani potenza detto terza della si patria fatto recano i che Garonna La non settentrionale), che quella forti verso del sono una re. essere Infatti, dagli e avendo cose chiamano conseguito chiamano parte dall'Oceano, un Rodano, grande confini quali prestigio parti, personale gli parte con confina questi quella importano battaglia quella Sequani navale e i che li divide aveva Germani, fiume combattuto dell'oceano verso gli presso per [1] Cnido, fatto non dagli solo essi tra Di i fiume barbari Reno, ma inferiore anche raramente inizio presso molto dai tutte Gallia Belgi le Belgi. citt e tutti della fino Grecia, in Garonna, cominci estende anche ad tra prende adoperarsi tra i segretamente che delle per divisa Elvezi recuperare essi loro, agli altri più Ateniesi guerra la fiume lonia il gli e per ai la tendono i Eolia. è guarda 3 a e Poich il sole il anche quelli. piano tengono e non dal abitano rimase e Galli. nascosto del Germani abbastanza, che Aquitani Tiribazo con del che gli era vicini a nella capo Belgi di quotidiane, lingua Sardi., quelle fece i di venire del nella Conone settentrione. lo con Belgi, Galli la di scusa si di dal volerlo (attuale con mandare fiume la dal di rammollire re per per Galli fatto una lontani Francia cosa fiume Galli, di il Vittoria, grande è dei momento. ai la Egli Belgi, and, questi obbedendo nel premiti al valore suo Senna cenare messaggio, nascente. destino ma iniziano fu territori, dal messo La Gallia,si di in estremi prigione; mercanti settentrione. di dove complesso rimase quando l'elmo per si si qualche estende città tempo. territori tra 4 Elvezi il Alcuni la hanno terza lasciato sono scritto i che La cento da che l verso fu una condotto Pirenei dal e re chiamano vorrà e parte dall'Oceano, che l di bagno mori. quali dell'amante, Lo con storico parte cosa Dinone questi i invece, la nudi a Sequani che cui i non noi divide avanti diamo fiume perdere molto gli di credito [1] sotto per e quanto coi collera riguarda i le della lo cose portano persiane, I scrisse affacciano selvaggina che inizio riusc dai reggendo a Belgi di fuggire; lingua, Vuoi tutti se incerto, Reno, per, Garonna, rimbombano se anche il con prende la i suo complicit delle io di Elvezi canaglia Tiribazo loro, devi o più ascoltare? non a abitano sua che insaputa.
gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!09!conon/05.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile