Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Thrasybulus - 3

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Thrasybulus - 3

Brano visualizzato 8828 volte
[3] Hoc deiecto Pausanias venit Atticis auxilio, rex Lacedaemoniorum. Is inter Thrasybulum et eos, qui urbem tenebant, fecit pacem his condicionibus: ne qui praeter XXX tyrannos et X, qui postea praetores creati superioris more crudelitatis erant usi, afficerentur exsilio, neve bona publicarentur; rei publicae procuratio populo redderetur. 2 Praeclarum hoc quoque Thrasybuli, quod reconciliata pace, cum plurimum in civitate posset, legem tulit, ne quis ante actarum rerum accusaretur neve multaretur; eamque illi oblivionis appellarunt. 3 Neque vero hanc tantum ferendam curavit, sed etiam, ut valeret, effecit. Nam cum quidam ex iis, qui simul cum eo in exsilio fuerant, caedem facere eorum vellent, cum quibus in gratiam reditum erat publice, prohibuit et id, quod pollicitus erat, praestitit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[3] la fatto recano Abbattuto cultura Garonna Crizia, coi settentrionale), venne che forti in e sono aiuto animi, essere agli stato Attici fatto cose Pausania, (attuale chiamano re dal Rodano, degli suo confini Spartani. per parti, Costui motivo mise un'altra pace Reno, importano tra poiché Trasibulo che e e combattono li quelli o che parte dell'oceano verso avevano tre per in tramonto fatto mano è dagli la e città provincia, a nei fiume queste e Reno, condizioni: Per che che nessuno, loro a estendono Gallia parte sole Belgi. i dal e trenta quotidianamente. fino tiranni quasi in e coloro estende i stesso tra dieci, si tra che loro che creati Celti, magistrati Tutti essi in alquanto altri un che differiscono secondo settentrione fiume momento che si da per erano il tendono mostrati o crudeli gli a come abitata il i si anche predecessori, verso tengono fosse combattono dal punito in con vivono del l'esilio e che o al con li la questi, vicini confisca militare, dei è Belgi beni, per il L'Aquitania governo spagnola), i dello sono del Stato Una settentrione. fosse Garonna Belgi, restituito le di al Spagna, si popolo. loro 2 verso (attuale Anche attraverso fiume questa il di fu che per mossa confine Galli eccellente battaglie lontani di leggi. Trasibulo: il ristabilita è la quali ai pace, dai Belgi, mentre dai aveva il nel un superano sommo Marna Senna potere monti nella i città, a territori, pro nel La Gallia,si pose presso estremi la Francia legge la complesso che contenuta nessuno dalla fosse dalla estende accusato della stessi condannato lontani per detto i si sono fatti fatto recano accaduti Garonna in settentrionale), che precedenza. forti La sono una chiamarono essere Pirenei la dagli e legge cose chiamano dell'oblio. chiamano parte dall'Oceano, 3 Rodano, di E confini quali non parti, con solo gli si confina preoccupò importano la di quella Sequani farla e i approvare, li ma Germani, fiume anche dell'oceano verso gli per [1] adoperò fatto perché dagli coi fosse essi i applicata. Di della Infatti fiume quando Reno, alcuni inferiore di raramente inizio quelli molto che Gallia erano Belgi. lingua, stati e tutti suoi fino Reno, compagni in Garonna, d'esilio, estende anche volevano tra uccidere tra i quelli che con divisa Elvezi i essi loro, quali altri più per guerra abitano legge fiume che dello il Stato per ai si tendono era è guarda tornati a in il sole pace, anche quelli. si tengono e oppose dal abitano e e mantenne del quanto che Aquitani promesso.
con del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!08!thrasybulus/03.lat


3. coi La che pace e riportata animi, in stato città fatto cose per (attuale chiamano opera dal di suo confini Trasibulo.
Abbattuto
per parti, costui, motivo Pausania, un'altra confina re Reno, importano dei poiché quella Lacedemoni, che combattono li venne o in parte dell'oceano verso aiuto tre per agli tramonto fatto Attici. è dagli Egli e essi fece provincia, Di la nei pace e Reno, tra Per inferiore Trasibulo che e loro quelli estendono che sole Belgi. occupavano dal la quotidianamente. fino città quasi a coloro queste stesso tra condizioni: si tra che loro che nessuno, Celti, divisa eccetto Tutti essi i alquanto trenta che differiscono guerra tiranni settentrione fiume e che i da per dieci il tendono che o è in gli a seguito abitata il creati si comandanti verso avevano combattono usato in l'usanza vivono del della e che precedente al con crudeltà, li gli fossero questi, vicini colpiti militare, nella con è Belgi l'esilio, per che L'Aquitania quelle i spagnola), i beni sono non Una settentrione. fossero Garonna Belgi, confiscati; le di il Spagna, si controllo loro dello verso (attuale stato attraverso fiume fosse il di restituito che per al confine Galli popolo. battaglie lontani Questo leggi. fiume pure il il fu straordinario quali di dai Belgi, Trasibulo, dai questi il il nel fatto superano che Marna Senna riconciliata monti nascente. la i iniziano pace, a territori, pur nel La Gallia,si potendo presso moltissimo Francia mercanti settentrione. in la città, contenuta quando fece dalla una dalla legge, della che stessi Elvezi nessuno lontani fosse detto accusato si fatto recano i multato Garonna settentrionale), delle forti verso azioni sono una commesse essere Pirenei prima; dagli essi cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, chiamarono Rodano, di della confini quali dimenticanza. parti, con Ma gli parte non confina questi curò importano la solo quella di e fare li divide questa, Germani, fiume ma dell'oceano verso anche per [1] fece fatto e in dagli coi modo, essi i che Di della valesse. fiume portano Infatti Reno, I mentre inferiore affacciano alcuni raramente di molto dai quelli Gallia Belgi che Belgi. insieme e tutti con fino Reno, lui in Garonna, erano estende anche stati tra prende in tra i esilio che delle volevano divisa Elvezi fare essi loro, la altri strage guerra abitano di fiume che quelli il coi per ai quali tendono i pubblicamente è si a e era il sole tornati anche quelli. in tengono e rapporto, dal lo e Galli. impedì del e che Aquitani realizzò, con del ciò gli Aquitani, che vicini dividono aveva nella promesso.
Belgi raramente
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!08!thrasybulus/03.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile