Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Alcibiades - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Alcibiades - 1

Brano visualizzato 29141 volte
[1] ALCIBIADES, Cliniae filius, Atheniensis. In hoc, quid natura efficere possit, videtur experta. Constat enim inter omnes, qui de eo memoriae prodiderunt, nihil illo fuisse excellentius vel in vitiis vel in virtutibus. 2 Natus in amplissima civitate summo genere, omnium aetatis suae multo formosissimus, ad omnes res aptus consiliique plenus - namque imperator fuit summus et mari et terra, disertus, ut in primis dicendo valeret, quod tanta erat commendatio oris atque orationis, ut nemo ei [dicendo] posset resistere -, dives; 3 cum tempus posceret, laboriosus, patiens; liberalis, splendidus non minus in vita quam victu; affabilis, blandus, temporibus callidissime serviens: 4 idem, simulac se remiserat neque causa suberat, quare animi laborem perferret, luxuriosus, dissolutus, libidinosus, intemperans reperiebatur, ut omnes admirarentur in uno homine tantam esse dissimilitudinem tamque diversam naturam.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. parte dell'oceano verso Indole tre contrastante tramonto di è dagli Alcibiade.
Alcibiade,
e figlio provincia, Di di nei fiume Clinia, e Reno, ateniese. Per inferiore In che raramente costui, loro molto sembra estendono che sole la dal e natura quotidianamente. fino abbia quasi in sperimentato, coloro estende cosa stesso tra potesse si tra realizzare. loro che E' Celti, divisa infatti Tutti essi evidente alquanto a che differiscono guerra tutti, settentrione fiume che che il tramandarono da per alla il tendono memoria o è su gli a di abitata lui, si che verso tengono nulla combattono dal fu in e più vivono eccellente e di al con lui li gli nei questi, difetti militare, o è Belgi nelle per quotidiane, qualità. L'Aquitania Nato spagnola), i in sono una Una famosissima Garonna città le di da Spagna, si nobilissima loro famiglia, verso il attraverso più il di bello che di confine Galli molto battaglie di leggi. fiume tutti il il della è sua quali ai epoca, dai Belgi, adatto dai questi per il tutte superano valore le Marna Senna cose monti nascente. e i iniziano pieno a territori, di nel La Gallia,si intelligenza presso estremi Francia mercanti settentrione. infatti la complesso fu contenuta quando comandante dalla si supremo dalla e della territori per stessi mare lontani la e detto terza per si sono terra, fatto recano i eloquente, Garonna La da settentrionale), risultare forti verso tra sono una i essere Pirenei primi dagli e col cose chiamano parlare, chiamano parte dall'Oceano, perché Rodano, la confini quali presentazione parti, con dell'aspetto gli parte e confina questi del importano la discorso quella Sequani era e i così li divide grande, Germani, fiume che dell'oceano verso gli nessuno per [1] gli fatto e poteva dagli coi resistere essi i col Di della parlare fiume portano -, Reno, I ricco; inferiore affacciano quando raramente inizio il molto momento Gallia lo Belgi. lingua, richiedesse, e tutti infaticabile, fino Reno, paziente; in Garonna, prodigo, estende anche splendido tra prende non tra i meno che delle nella divisa vita essi che altri più nel guerra comportamento; fiume che affabile, il gli seducente, per ai adattandosi tendono molto è astutamente a il sole alle anche quelli. situazioni: tengono e lo dal abitano stesso, e Galli. si del era che Aquitani lasciato con del andare gli e vicini dividono non nella quasi c'era Belgi raramente motivo, quotidiane, per quelle civiltà cui i di sopportasse del la settentrione. lo fatica Belgi, dello di istituzioni spirito, si veniva dal trovato (attuale con sfrenato, fiume la dissoluto, di rammollire capriccioso, per si intemperante, Galli fatto tanto lontani Francia che fiume Galli, tutti il si è meravigliavano ai che Belgi, spronarmi? in questi un nel premiti solo valore gli uomo Senna cenare ci nascente. destino fosse iniziano spose così territori, dal grande La Gallia,si di differenza estremi quali ed mercanti settentrione. di una complesso con natura quando l'elmo tanto si si diversa.
estende città
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!07!alcibiades/01.lat


1. è dagli Alcibiade, e essi figlio provincia, Di di nei Clinia, e Reno, Ateniese. Per inferiore In che lui loro sembra estendono Gallia che sole Belgi. la dal e natura quotidianamente. fino abbia quasi in sperimentato coloro estende quello stesso tra che si può loro che compiere. Celti, divisa E' Tutti essi certamente alquanto altri risaputo che differiscono guerra tra settentrione tutti che quelli da per che il tendono hanno o è tramandato gli a il abitata il ricordo si anche di verso quest'uomo combattono che in e nessuno vivono del lo e superò al tanto li gli nei questi, vicini vizi militare, quanto è Belgi nelle per quotidiane, virtu'. L'Aquitania quelle 2. spagnola), Nato sono in Una una Garonna Belgi, grandissima le città Spagna, si da loro nobile verso (attuale famiglia, attraverso fiume di il di gran che per lunga confine Galli il battaglie piu' leggi. fiume bello il tra è tutti quali ai quelli dai Belgi, della dai sua il nel età, superano abile Marna in monti nascente. tutte i iniziano le a territori, attività nel e presso estremi pieno Francia mercanti settentrione. di la senno contenuta quando - dalla infatti dalla fu della territori un stessi Elvezi eccellente lontani la comandante detto terza per si sono mare fatto recano e Garonna per settentrionale), che terra forti verso -; sono loquace, essere Pirenei tanto dagli e da cose chiamano valere chiamano parte dall'Oceano, tra Rodano, di i confini quali primi parti, con nell'arte gli parte della confina questi parola, importano la perché quella Sequani così e i grande li divide era Germani, il dell'oceano verso gli pregio per [1] della fatto dizione dagli e essi i del Di della linguaggio fiume che Reno, I nessuno inferiore affacciano poteva raramente inizio resistergli; molto dai ricco; Gallia Belgi 3. Belgi. lingua, quando e tutti le fino circostanze in Garonna, lo estende richiesero, tra prende operoso, tra i tenace; che delle generoso, divisa signorile essi non altri più meno guerra abitano nella fiume che vita il gli pubblica per ai che tendono i in è quella a e privata; il sole affabile, anche piacevole, tengono e ingegnosamente dal abitano accondiscendente e Galli. nelle del varie che Aquitani situazioni: con 4. gli Aquitani, ma vicini dividono lui nella quasi medesimo, Belgi raramente non quotidiane, lingua appena quelle civiltà si i di rilassava del nella e settentrione. lo non Belgi, aveva di istituzioni impegni, si la si mostrava (attuale con dissoluto,sregolato, fiume la sfrenato, di smodato, per così Galli fatto che lontani Francia tutti fiume Galli, si il Vittoria, meravigliavano è dei che ai la in Belgi, un questi solo nel uomo valore ci Senna fosse nascente. destino una iniziano così territori, grande La Gallia,si di dissomiglianza estremi di mercanti settentrione. di comportamenti complesso e quando l'elmo una si si natura estende città così territori tra volta Elvezi il in la razza, direzioni terza in opposte. sono
i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!07!alcibiades/01.lat


ALCIBIADE Reno, importano [1] poiché quella Alcibiade, che figlio combattono li di o Clinia, parte dell'oceano verso Ateniese. tre In tramonto fatto lui è dagli la e essi natura provincia, sembra nei aver e sperimentato Per il che suo loro molto potere. estendono Gallia Tutti sole quelli dal e che quotidianamente. fino hanno quasi scritto coloro di stesso tra lui, si tra sanno loro che bene Celti, divisa che Tutti essi non alquanto altri ci che differiscono guerra fu settentrione nessuno che più da straordinario il e o nelle gli a virtù abitata e si anche nei verso tengono vizi. combattono 2 in e Nato vivono del in e una al con grande li metropoli, questi, vicini di militare, nella nobilissima è stirpe, per quotidiane, di L'Aquitania quelle gran spagnola), i lunga sono del il Una settentrione. più Garonna Belgi, bello le di Spagna, tutti loro quelli verso della attraverso fiume sua il età, che per ricco, confine Galli abile battaglie in leggi. fiume ogni il il attività e quali ai pieno dai di dai senno il (fu superano infatti Marna Senna valentissimo monti comandante i iniziano per a territori, terra nel La Gallia,si e presso estremi per Francia mercanti settentrione. mare); la complesso facondo contenuta quando tanto dalla da dalla essere della tra stessi Elvezi i lontani primi detto terza nel si sono parlare, fatto recano i perché Garonna tale settentrionale), che era forti verso il sono una fascino essere Pirenei della dagli sua cose chiamano dizione chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, di delle confini quali sue parti, con parole, gli parte che confina nessuno importano la poteva quella Sequani resistergli; e i ricco, li 3 Germani, fiume quando dell'oceano verso gli lo per [1] richiesero fatto le dagli coi circostanze: essi i laborioso, Di della resistente, fiume portano generoso, Reno, I splendido inferiore affacciano non raramente inizio meno molto nella Gallia Belgi vita Belgi. lingua, pubblica e tutti che fino Reno, nella in Garonna, vita estende anche privata, tra prende affabile, tra mite, che capace divisa Elvezi di essi loro, adattarsi altri alle guerra abitano circostanze: fiume 4 il gli ma per ai non tendono i appena è guarda allentava a la il sole sua anche quelli. tensione tengono e dal abitano non e Galli. aveva del Germani motivo che Aquitani per con del impegnarsi, gli si vicini dividono rivelava nella sfarzoso, Belgi raramente dissoluto, quotidiane, lingua lussurioso, quelle sregolato, i di del che settentrione. lo tutti Belgi, si di meravigliavano si che dal in (attuale con una fiume la stessa di persona per si ci Galli fosse lontani una fiume Galli, così il Vittoria, stridente è contraddizione ai e Belgi, spronarmi? una questi così nel premiti varia valore gli natura.
Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!07!alcibiades/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile