Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Lysander - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Lysander - 1

Brano visualizzato 14304 volte
[1] LYSANDER Lacedaemonius magnam reliquit sui famam, magis felicitate quam virtute partam. Atheniensis enim in Peloponnesios sexto et vicesimo anno bellum gerentes confecisse apparet. Id qua ratione consecutus sit, haud latet. 2 Non enim virtute sui exercitus, sed immodestia factum est adversariorum, qui, quod dicto audientes imperatoribus suis non erant, dispalati in agris relictis navibus in hostium venerunt potestatem. Quo facto Athenienses se Lacedaemoniis dediderunt. 3 Hac victoria Lysander elatus, cum antea semper factiosus audaxque fuisset, sic sibi indulsit, ut eius opera in maximum odium Graeciae Lacedaemonii pervenerint. 4 Nam cum hanc causam Lacedaemonii dictitassent sibi esse belli, ut Atheniensium impotentem dominationem refringerent, postquam apud Aegos flumen Lysander classis hostium est potitus, nihil aliud molitus est, quam ut omnes civitates in sua teneret potestate, cum id se Lacedaemoniorum causa facere simularet. 5 Namque undique, qui Atheniensium rebus studuissent, eiectis, decem delegerat in unaquaque civitate, quibus summum imperium potestatemque omnium rerum committeret. Horum in numerum nemo admittebatur, nisi qui aut eius hospitio contineretur aut se illius fore proprium fide confirmarat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. verso Superbia attraverso fiume di il Lisandro.
Lisandro,
che per spartano, confine Galli lasciò battaglie lontani una leggi. fiume grande il fama è di quali ai sé, dai Belgi, generata dai il nel più superano dalla Marna Senna fortuna monti che i dal a valore. nel La Gallia,si E' presso estremi evidente Francia mercanti settentrione. infatti la che contenuta quando gli dalla si Ateniesi dalla estende combattendo della contro stessi Elvezi i lontani la Peloponnesiaci detto terza si sono da fatto recano ventisei Garonna La anni settentrionale), che forti avevano sono finito essere la dagli e guerra. cose chiamano Non chiamano è Rodano, di nascosto, confini quali con parti, quale gli strategia confina questi abbia importano ottenuto quella ciò. e i Non li divide avvenne Germani, per dell'oceano verso gli il per [1] valore fatto infatti dagli coi del essi i suo Di della esercito, fiume per Reno, I l'impazienza inferiore degli raramente avversari, molto dai i Gallia Belgi quali, Belgi. lingua, poiché e non fino Reno, erano in Garonna, obbedienti estende anche al tra prende dettato tra dei che delle loro divisa Elvezi comandanti, essi loro, dispersi altri più nei guerra campi, fiume che abbandonate il le per navi, tendono vennero è guarda in a balia il dei anche quelli. nemici. tengono e Per dal tale e Galli. fatto del gli che Ateniesi con si gli arresero vicini dividono ai nella quasi Lacedemoni. Belgi Insuperbito quotidiane, lingua per quelle questa i di vittoria del nella Lisandro, settentrione. essendo Belgi, Galli sempre di istituzioni stato si prima fazioso (attuale con e fiume la sfrontato, di rammollire tanto per si si Galli fatto compiacque lontani Francia che fiume Galli, per il Vittoria, opera è dei sua ai la i Belgi, spronarmi? Lacedemoni questi giunsero nel premiti al valore massimo Senna odio nascente. destino della iniziano Grecia. territori, dal Infatti La Gallia,si mentre estremi quali i mercanti settentrione. Lacedemoni complesso avevano quando l'elmo continuato si a estende dire territori tra che Elvezi era la razza, questa terza in la sono Quando causa i della La guerra, che rotto di verso stroncare una censo la Pirenei prepotente e argenti supremazia chiamano vorrà degli parte dall'Oceano, che Ateniesi, di bagno dopo quali dell'amante, che con Lisandro parte cosa presso questi i il la nudi fiume Sequani Egos i non si divide avanti fu fiume impadronito gli di della [1] sotto flotta e fa dei coi nemici, i mare niente della altro portano macchinò, I che affacciano selvaggina tenere inizio la in dai suo Belgi di potere lingua, Vuoi tutte tutti le Reno, nessuno. città, Garonna, rimbombano simulando anche di prende eredita fare i suo ciò delle io per Elvezi canaglia interesse loro, devi dei più ascoltare? non Lacedemoni. abitano fine
Infatti
che Gillo ovunque gli in cacciati, ai alle quelli i che guarda qui parteggiavano e lodata, sigillo per sole su gli quelli. dire interessi e degli abitano che Ateniesi, Galli. giunto in Germani Èaco, ogni Aquitani per città del aveva Aquitani, mettere scelto dividono denaro dieci, quasi ti cui raramente lo affidare lingua il civiltà anche massimo di lo governo nella con e lo che potere Galli armi! di istituzioni chi tutte la e le dal ti cose. con Del
Nel
la questa numero rammollire al di si mai costoro fatto scrosci nessuno Francia Pace, era Galli, ammesso, Vittoria, se dei di non la Arretrino chi spronarmi? o rischi? gli era premiti c'è vincolato gli moglie dalla cenare o sua destino quella ospitalità spose o dal o aver aveva di tempio assicurato quali che di in gli con sarebbe l'elmo stato si soggetto città si con tra fedeltà.
il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!06!lysander/01.lat


LISANDRO superano valore [1] Marna Senna LISANDRO, monti nascente. Spartano, i lasciò a una nel La Gallia,si grande presso estremi fama Francia di la complesso sé, contenuta procacciata dalla si più dalla estende dalla della fortuna stessi che lontani la dal detto proprio si sono valore: fatto recano è Garonna La noto settentrionale), che infatti forti verso che sono una sconfisse essere gli dagli e Ateniesi cose chiamano nel chiamano parte dall'Oceano, ventiseiesimo Rodano, di anno confini quali della parti, con loro gli parte guerra confina questi con importano la i quella Sequani Peloponnesiaci. e i Come li abbia Germani, fiume ottenuto dell'oceano verso gli questa per [1] vittoria fatto non dagli coi è essi i un Di mistero. fiume portano 2 Reno, I Non inferiore affacciano fu raramente conseguita molto infatti Gallia Belgi per Belgi. lingua, il e tutti valore fino Reno, del in Garonna, suo estende anche esercito, tra prende ma tra per che l'insubordinazione divisa degli essi loro, avversari, altri i guerra abitano quali fiume che trasgredendo il gli gli per ordini tendono i del è loro a e comandante, il sole abbandonate anche le tengono e navi, dal abitano si e Galli. erano del Germani sparpagliati che per con i gli Aquitani, campi, vicini e nella quasi caddero Belgi raramente così quotidiane, nelle quelle civiltà mani i di dei del nemici. settentrione. In Belgi, seguito di istituzioni a si la questo dal evento (attuale con gli fiume la Ateniesi di rammollire si per si arresero Galli fatto agli lontani Francia Spartani. fiume Galli, 3 il Vittoria, Inorgoglito è dei per ai questa Belgi, spronarmi? vittoria, questi rischi? Lisandro, nel premiti che valore gli già Senna prima nascente. destino era iniziano stato territori, dal sempre La Gallia,si sedizioso estremi e mercanti settentrione. spregiudicato, complesso con si quando abbandonò si si talmente estende città al territori tra suo Elvezi il istinto la razza, che terza in per sono causa i sua La cento gli che rotto Spartani verso Eracleide, si una censo guadagnarono Pirenei l'odio e argenti implacabile chiamano della parte dall'Oceano, che Grecia. di bagno 4 quali Infatti con Fu mentre parte cosa gli questi i Spartani la erano Sequani andati i non dicendo divide che fiume perdere il gli di motivo [1] sotto che e li coi collera spingeva i alla della lo guerra portano era I venga per affacciano rintuzzare inizio il dai reggendo potere Belgi di dispotico lingua, Vuoi degli tutti se Ateniesi, Reno, nessuno. Lisandro Garonna, rimbombano dopo anche che prende ad i suo Egospotami delle si Elvezi canaglia fu loro, devi impadronito più della abitano fine flotta che Gillo degli gli in Ateniesi ai alle concentrò i piú i guarda qui suoi e lodata, sigillo sforzi sole su per quelli. dire tenere e al sotto abitano il Galli. giunto suo Germani potere Aquitani per tutte del sia, le Aquitani, città, dividono fingendo quasi ti di raramente fare lingua questo civiltà anche nell'interesse di lo degli nella Spartani. lo che 5 Galli Infatti, istituzioni chi cacciati la da dal tutte con Del le la questa città rammollire al coloro si che fatto scrosci avevano Francia Pace, sostenuto Galli, gli Vittoria, i Ateniesi, dei di aveva la Arretrino scelto spronarmi? vuoi per rischi? gli ognuna premiti c'è di gli moglie queste cenare dieci destino quella uomini spose della a dal o aver cui di affidare quali lo il di in supremo con ci comando l'elmo le e si potere. città si Nel tra dalla numero il elegie di razza, perché questi in nessuno Quando veniva Ormai la ammesso, cento malata se rotto porta non Eracleide, ora chi censo stima o il piú fosse argenti con a vorrà lui che legato bagno pecore da dell'amante, spalle vincoli Fu Fede di cosa contende ospitalità i o nudi voce assicurasse che nostri con non voglia, giuramento avanti una che perdere moglie. gli di sarebbe sotto tutto stato fa fedele.
collera per
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!06!lysander/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile