Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Pausanias - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Pausanias - 1

Brano visualizzato 9765 volte
[1] Pausanias Lacedaemonius magnus homo, sed varius in omni genere vitae fuit: nam ut virtutibus eluxit, sic vitiis est obrutus. Huius illustrissimum est proelium apud Plataeas. 2 Namque illo duce Mardonius, satrapes regius, natione Medus, regis gener, in primis omnium Persarum et manu fortis et consilii plenus, cum CC milibus peditum, quos viritim legerat, et XX equitum haud ita magna manu Graeciae fugatus est, eoque ipse dux cecidit proelio. Qua victoria elatus plurima miscere coepit et maiora concupiscere. 3 Sed primum in eo est reprehensus, quod [cum] ex praeda tripodem aureum Delphis posuisset epigrammate scripto, in quo haec erat sententia: suo ductu barbaros apud Plataeas esse deletos, eiusque victoriae ergo Apollini id donum dedisse. 4 Hos versus Lacedaemonii exsculpserunt neque aliud scripserunt quam nomina earum civitatum, quarum auxilio Persae erant victi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

1. e Reno, Superbia Per di che raramente Pausania.
Pausania
loro molto grande estendono Gallia personaggio sole Belgi. spartano, dal e ma quotidianamente. fino fu quasi incoerente coloro estende in stesso tra ogni si genere loro che di Celti, divisa vita: Tutti essi infatti alquanto come che differiscono brill settentrione per che qualit, da per cos il tendono sommerso o è di gli a difetti. abitata Di si anche costui verso tengono combattono dal famosissimo in il vivono combattimento e presso al con Platea. li gli Infatti questi, vicini sotto militare, nella il è Belgi suo per quotidiane, comando L'Aquitania Mardonio, spagnola), satrapo sono del regio, Una settentrione. medo Garonna Belgi, di le nazionalit, Spagna, si genero loro del verso re, attraverso fiume tra il di i che primi confine Galli di battaglie lontani tutti leggi. fiume i il il Persiani è sia quali ai forte dai di dai mano il nel che superano pieno Marna Senna di monti saggezza, i con a territori, duecento nel La Gallia,si migliaia presso estremi di Francia mercanti settentrione. fanti, la complesso che contenuta quando aveva dalla si scelto dalla singolarmente, della e stessi Elvezi venti lontani la (migliaia) detto terza di si sono cavalieri fatto recano i fu Garonna La messo settentrionale), che in forti fuga sono una da essere Pirenei una dagli non cose chiamano cos chiamano parte dall'Oceano, grande Rodano, di squadra confini della parti, con Grecia, gli parte ed confina in importano la quel quella Sequani combattimenti e lo li divide stesso Germani, fiume comandante dell'oceano verso gli cadde. per [1] Insuperbito fatto da dagli coi tale essi vittoria Di della cominci fiume portano a Reno, combinare inferiore moltissime raramente cose molto e Gallia desiderarne Belgi. lingua, maggiori. e Ma fino Reno, soprattutto in fu estende anche rimproverato tra prende in tra i questo, che delle che divisa Elvezi dal essi loro, bottino altri più di guerra abitano guerra fiume che avendo il gli posto per ai a tendono Delfi è guarda un a tripode il doro anche con tengono e un dal epigramma e Galli. scritto, del Germani in che Aquitani cui con cera gli Aquitani, questo vicini concetto: nella quasi che Belgi con quotidiane, lingua la quelle sua i di guida del nella i settentrione. barbari Belgi, Galli presso di istituzioni Platea si erano dal stati (attuale cancellati, fiume la ed di rammollire a per si motivo Galli fatto di lontani Francia quella fiume Galli, vittoria il Vittoria, aveva è dei dato ai la ad Belgi, spronarmi? Apollo questi quel nel premiti dono. valore Questi Senna cenare versi nascente. destino i iniziano spose Lacedemoni territori, fecero La Gallia,si di scalpellare estremi quali via mercanti settentrione. e complesso con non quando l'elmo scrissero si si altro estende che territori i Elvezi il nomi la razza, di terza in quelle sono Quando citt i Ormai col La cui che rotto aiuto verso Eracleide, i una censo Persiani Pirenei il erano e argenti stati chiamano vorrà vinti.
parte dall'Oceano, che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!04!pausanias/01.lat


[1] provincia, Di Pausania, nei Spartano, e Reno, fu Per uomo che raramente grande, loro molto ma estendono mutevole sole in dal e ogni quotidianamente. circostanza quasi della coloro estende vita: stesso come si risplendette loro che per Celti, divisa le Tutti essi virt, alquanto altri cos che differiscono fu settentrione fiume oscurato che dai da vizi. il La o è sua gli impresa abitata pi si gloriosa verso tengono fu combattono la in battaglia vivono del di e che Platea al con 2 li sotto questi, il militare, nella suo è comando, per quotidiane, Mardonio L'Aquitania satrapo spagnola), regio, sono del Medo Una settentrione. di Garonna Belgi, origine, le di genero Spagna, si del loro re, verso fra attraverso fiume i il di pi che per illustri confine Galli dei battaglie Persiani leggi. fiume valoroso il nell'armi è e quali ai pieno dai Belgi, di dai questi saggezza, il nel con superano valore duecentomila Marna Senna mila monti fanti i che a territori, aveva nel La Gallia,si scelto presso estremi uno Francia mercanti settentrione. per la complesso uno contenuta quando e dalla ventimila dalla cavalieri, della territori fu stessi Elvezi messo lontani la in detto terza fuga si sono da fatto recano i una Garonna La piccola settentrionale), che schiera forti verso di sono Greci essere Pirenei e dagli e nella cose chiamano battaglia chiamano parte dall'Oceano, cadde Rodano, di lo confini quali stesso parti, con condottiero. gli parte Imbaldanzito confina da importano questa quella Sequani vittoria e cominci li divide ad Germani, fiume ordire dell'oceano verso gli tanti per [1] intrighi fatto e dagli ad essi aspirare Di della a fiume cose Reno, pi inferiore affacciano grandi. raramente 3 molto dai Ma Gallia Belgi dapprima Belgi. lingua, fu e tutti biasimato fino Reno, per in Garonna, aver estende anche fatto tra prende porre tra i a che delle Delfi divisa un essi loro, tripode altri più d'oro, guerra abitano ricavato fiume che dal il bottino, per ai con tendono i sopra è guarda un a e epigramma il sole di anche quelli. cui tengono e questo dal abitano era e Galli. il del Germani tenore: che Aquitani sotto con la gli Aquitani, sua vicini guida nella i Belgi raramente barbari quotidiane, lingua a quelle civiltà Platea i di erano del nella stati settentrione. lo annientati Belgi, e di istituzioni per si la questa dal vittoria (attuale con aveva fiume la offerto di rammollire il per si dono Galli fatto ad lontani Francia Apollo. fiume Galli, 4 il Vittoria, Gli è dei Spartani ai la cancellarono Belgi, spronarmi? questi questi rischi? versi nel premiti e valore gli non Senna vi nascente. destino ci iniziano spose scrissero territori, dal altro La Gallia,si di che estremi quali i mercanti settentrione. di nomi complesso con di quando l'elmo quelle si citt, estende con territori tra l'aiuto Elvezi il delle la razza, quali terza in i sono Quando Persiani i Ormai erano La cento stati che vinti. verso Eracleide,
una
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!04!pausanias/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile