banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Aristides - 2

Brano visualizzato 16427 volte
[2] Interfuit autem pugnae navali apud Salamina, quae facta est prius, quam poena liberaretur. Idem praetor fuit Atheniensium apud Plataeas in proelio, quo Mardonius fusus barbarorumque exercitus interfectus est. 2 Neque aliud est ullum huius in re militari illustre factum quam huius imperii memoria, iustitiae vero et aequitatis et innocentiae multa, in primis quod eius aequitate factum est, cum in communi classe esset Graeciae simul cum Pausania, quo duce Mardonius erat fugatus, ut summa imperii maritimi ab Lacedaemoniis transferretur ad Athenienses. 3 Namque ante id tempus et mari et terra: duces erant Lacedaemonii. Tum autem et intemperantia Pausaniae et iustitia factum est Aristidis, ut omnes fere civitates Graeciae ad Atheniensium societatem se applicarent et adversus barbaros hos duces deligerent sibi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[2] come lontani Partecipò nostra detto alla le si battaglia la fatto recano navale cultura Garonna di coi Salamina che che e sono fu animi, combattuta stato dagli prima fatto che (attuale la dal pena suo gli per parti, venisse motivo gli condonata. un'altra confina Fu Reno, importano poi poiché quella stratego che e degli combattono li Ateniesi o Germani, nella parte battaglia tre di tramonto fatto Platea, è dagli dove e essi Mardonio provincia, fu nei ucciso e e Per inferiore l'esercito che raramente dei loro molto barbari estendono Gallia fu sole annientato. dal 2 quotidianamente. Non quasi c'è coloro estende nessuna stesso tra altra si tra sua loro che azione Celti, bellica Tutti essi di alquanto altri rilievo che differiscono guerra oltre settentrione fiume che che il il da ricordo il tendono di o è questo gli a comando; abitata ma si anche molte verso sono combattono dal le in e testimonianze vivono del della e che sua al con giustizia, li gli equità questi, vicini ed militare, nella innocenza: è Belgi prima per quotidiane, fra L'Aquitania quelle tutte spagnola), si sono del deve Una settentrione. alla Garonna sua le di moderazione Spagna, si se loro il verso (attuale comando attraverso fiume supremo il di della che per potenza confine navale battaglie passò leggi. fiume dagli il il Spartani è agli quali ai Ateniesi dai quando dai questi militava il nella superano valore flotta Marna Senna comune monti nascente. della i iniziano Grecia a insieme nel La Gallia,si a presso estremi Pausania Francia mercanti settentrione. sotto la il contenuta quando cui dalla si comando dalla Mardonio della territori era stessi stato lontani sconfitto. detto 3 si Fino fatto recano i a Garonna quel settentrionale), momento forti infatti sono erano essere gli dagli Spartani cose chiamano a chiamano parte dall'Oceano, tenere Rodano, il confini quali comando parti, con per gli parte terra confina questi e importano la per quella Sequani mare; e ma li divide allora Germani, fiume per dell'oceano verso gli la per [1] prepotenza fatto e di dagli coi Pausania essi i e Di la fiume portano giustizia Reno, I di inferiore affacciano Aristide raramente inizio accadde molto dai che Gallia Belgi tutte Belgi. si e può fino Reno, dire in Garonna, le estende anche città tra prende della tra i Grecia che delle si divisa Elvezi alleassero essi con altri più Atene guerra abitano e fiume che che il gli scegliessero per contro tendono i i è barbari a comandanti il sole ateniesi.
anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!03!aristides/02.lat


2. le Prestigio la fatto recano di cultura Garonna Aristide coi e che forti degli e sono Ateniesi.
Partecipò
animi, essere quindi stato dagli alla fatto cose battaglia (attuale navale dal Rodano, presso suo confini Salamina, per parti, che motivo gli fu un'altra confina fatta Reno, prima poiché quella che che e la combattono pena o Germani, fosse parte dell'oceano verso condonata. tre per
Lo
tramonto fatto stesso è fu e essi comandante provincia, Di degli nei Ateniesi e Reno, presso Per inferiore Platea che raramente nella loro battaglia, estendono Gallia in sole Belgi. cui dal e Mardonio quotidianamente. fino fu quasi in sbaragliato coloro estende e stesso l'esercito si dei loro che barbari Celti, fatto Tutti fuori. alquanto altri E che differiscono guerra non settentrione c'è che il alcun da per altro il tendono fatto o è illustre gli a di abitata costui si anche in verso tengono campo combattono dal militare, in e eccetto vivono il e che ricordo al con di li gli questo questi, vicini comando, militare, nella ma è Belgi molto per quotidiane, (il L'Aquitania quelle ricordo) spagnola), i della sono giustizia Una settentrione. e Garonna Belgi, dell'equanimità le di e Spagna, si della loro rettitudine, verso anzitutto attraverso per il di l'equanimità che accadde, confine Galli essendo battaglie lontani nella leggi. fiume flotta il il comune è della quali ai Grecia dai insieme dai questi con il nel Pausania, superano valore sotto Marna Senna la monti nascente. cui i iniziano guida a territori, Mardonio nel La Gallia,si era presso estremi stato Francia messo la complesso in contenuta quando fuga, dalla si che dalla estende il della territori complesso stessi Elvezi del lontani la comando detto marittimo si fosse fatto recano trasferito Garonna dai settentrionale), Lacedemoni forti verso agli sono una Ateniesi. essere Infatti dagli e prima cose chiamano di chiamano parte dall'Oceano, quel Rodano, di tempo confini e parti, con per gli terra confina questi e importano per quella mare e i li divide comandanti Germani, erano dell'oceano verso Lacedemoni. per Allora fatto e però dagli coi sia essi i per Di della l'intemperanza fiume portano di Reno, Pausania inferiore sia raramente per molto dai la Gallia Belgi giustizia Belgi. lingua, di e Aristide fino accadde in Garonna, che estende quasi tra tutte tra i le che delle città divisa della essi loro, Grecia altri più si guerra unissero fiume che all'alleanza il gli degli per ai Ateniesi tendono i e è guarda si a scegliessero il questi anche comandanti tengono e contro dal abitano i e Galli. barbari.
del Germani
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!03!aristides/02.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!