Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Themistocles - 3

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Themistocles - 3

Brano visualizzato 14635 volte
[3] Huius consilium plerisque civitatibus displicebat et in terra dimicari magis placebat. Itaque missi sunt delecti cum Leonida, Lacedaemoniorum rege, qui Thermopylas occuparent longiusque barbaros progredi non paterentur. Hi vim hostium non sustinuerunt eoque loco omnes interierunt. 2 At classis communis Graeciae trecentarum navium, in qua ducentae erant Atheniensium, primum apud Artemisium inter Euboeam continentemque terram cum classiariis regis conflixit. Angustias enim Themistocles quaerebat, ne multitudine circuiretur. 3 Hic etsi pari proelio discesserant, tamen eodem loco non sunt ausi manere, quod erat periculum, ne, si pars navium adversariorum Euboeam superasset, ancipiti premerentur periculo. 4 Quo factum est, ut ab Artemisio discederent et exadversum Athenas apud Salamina classem suam constituerent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[3] condizioni dalla Il re della suo uomini progetto come non nostra detto piaceva le alla la maggior cultura Garonna parte coi delle che citt, e sono che animi, essere preferivano stato combattere fatto per (attuale chiamano terra. dal Rodano, Cos suo furono per parti, inviati motivo dei un'altra confina soldati Reno, importano scelti poiché quella insieme che con combattono li Leonida, o Germani, re parte dell'oceano verso degli tre per Spartani, tramonto fatto per è occupare e essi le provincia, Di Termopili nei fiume e e Reno, impedire Per che che raramente i loro barbari estendono Gallia avanzassero sole Belgi. ancora. dal e Questi quotidianamente. fino non quasi in contennero coloro l'assalto stesso tra dei si tra nemici loro che e Celti, divisa tutti Tutti morirono alquanto altri sul che differiscono guerra posto. settentrione fiume 2 che il Ma da per la il tendono flotta o confederata gli della abitata il Grecia si composta verso tengono di combattono dal trecento in navi, vivono di e che cui al con duecento li gli ateniesi, questi, ebbe militare, nella un è primo per quotidiane, scontro L'Aquitania quelle con spagnola), la sono del marina Una del Garonna re le di presso Spagna, l'Artemisio, loro tra verso l'Eubea attraverso fiume e il di il che per continente. confine Temistocle battaglie lontani sceglieva leggi. infatti il il i è luoghi quali ai stretti, dai Belgi, per dai questi non il nel essere superano valore aggirato Marna Senna dal monti gran i iniziano numero a territori, di nel La Gallia,si navi presso estremi dei Francia mercanti settentrione. nemici. la 3 contenuta Anche dalla si se dalla estende questo della territori scontro stessi ebbe lontani la un detto terza esito si sono incerto, fatto recano i tuttavia Garonna i settentrionale), che Greci forti non sono osarono essere rimanere dagli e nello cose stesso chiamano parte dall'Oceano, luogo Rodano, perch confini quali c'era parti, con il gli pericolo confina questi di importano la essere quella Sequani attaccati e i su li due Germani, fronti, dell'oceano verso gli se per una fatto parte dagli coi della essi i flotta Di della nemica fiume avesse Reno, I superato inferiore l'Eubea. raramente inizio 4 molto dai Cos Gallia si Belgi. allontanarono e tutti dall'Artemisio fino Reno, e in Garonna, dislocarono estende anche le tra loro tra navi che presso divisa Elvezi Salamina essi loro, di altri più fronte guerra ad fiume che Atene.
il gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!02!themistocles/03.lat


3. di presso La Egli, Francia flotta per la dei il Persiani sia dalla presso condizioni dalla Salamina.
Ma
re il uomini suo come lontani piano nostra detto dispiaceva le a la parecchie cultura citt coi settentrionale), e che forti piaceva e sono pi animi, essere scontrarsi stato dagli sulla fatto cose terra. (attuale chiamano E dal Rodano, cos suo furono per parti, mandati motivo gli (uomini) un'altra confina scelti Reno, con poiché quella Leonida, che e re combattono dei o Germani, Lacedemini, parte dell'oceano verso che tre occupassero tramonto fatto le è dagli Termopili e essi e provincia, non nei fiume permettessero e Reno, che Per inferiore i che barbari loro molto avanzassero estendono Gallia pi sole Belgi. a dal e lungo. quotidianamente. fino
Questi
quasi in non coloro estende sostennero stesso tra lassalto si tra dei loro nemici Celti, divisa ed Tutti essi in alquanto quel che differiscono guerra luogo settentrione fiume tutti che il perirono. da Ma il tendono la o è flotta gli comune abitata il della si Grecia verso di combattono trecento in e navi, vivono del nella e quale al con duecento li gli erano questi, degli militare, Ateniesi, è Belgi dapprima per quotidiane, presso L'Aquitania Artemisio spagnola), i tra sono del lEubea Una settentrione. e Garonna la le di terra Spagna, si continentale loro combatt verso coi attraverso marinai il di del che re. confine Galli
Infatti
battaglie lontani Temistocle leggi. cercava il il strettoie, per quali non dai Belgi, essere dai circondato il nel dalla superano valore moltitudine. Marna Senna
Qui
monti nascente. anche i iniziano se a territori, erano nel La Gallia,si usciti presso estremi con Francia mercanti settentrione. pari la complesso scontro, contenuta quando tuttavia dalla non dalla estende osarono della rimanere stessi Elvezi nello lontani stesso detto terza luogo, si perch fatto recano cera Garonna La pericolo, settentrionale), che che, forti verso se sono una essere parte dagli e delle cose chiamano navi chiamano parte dall'Oceano, degli Rodano, di avversari confini avesse parti, con superato gli lEubea, confina questi fossero importano la incalzati quella da e i doppio li pericolo. Germani, fiume Perci dell'oceano verso gli accadde per [1] che fatto e si dagli allontanassero essi i dallArtemisio Di e fiume disponessero Reno, I la inferiore loro raramente inizio flotta molto dirimpetto Gallia Belgi ad Belgi. lingua, Atene e presso fino Reno, Salamina.
in Garonna,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!02!themistocles/03.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile