Splash Latino - Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Miltiades - 8

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Nepote - Liber De Excellentibus Ducibus Exterarum Gentium - Miltiades - 8

Brano visualizzato 22800 volte
[8] Hic etsi crimine Pario est accusatus, tamen alia causa fuit damnationis. Namque Athenienses propter Pisistrati tyrannidem, quae paucis annis ante fuerat, omnium civium suorum potentiam extimescebant. 2 Miltiades, multum in imperiis magnisque versatus, non videbatur posse esse privatus, praesertim cum consuetudine ad imperii cupiditatem trahi videretur. 3 Nam Chersonesi omnes illos, quos habitarat, annos perpetuam obtinuerat dominationem tyrannusque fuerat appellatus, sed iustus. Non erat enim vi consecutus, sed suorum voluntate, eamque potestatem bonitate retinebat. Omnes autem et dicuntur et habentur tyranni, qui potestate sunt perpetua in ea civitate, quae libertate usa est. 4 Sed in Miltiade erat cum summa humanitas tum mira communitas, ut nemo tam humilis esset, cui non ad eum aditus pateret, magna auctoritas apud omnes civitates, nobile nomen, laus rei militaris maxima. Haec populus respiciens maluit illum innoxium plecti quam se diutius esse in timore.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[8] il tendono Sebbene o è egli gli fosse abitata il stato si anche accusato verso tengono della combattono dal colpa in e di vivono Paro, e che tuttavia al la li gli causa questi, vicini della militare, nella condanna è fu per quotidiane, un'altra. L'Aquitania quelle Gli spagnola), i Ateniesi sono del per Una settentrione. la Garonna Belgi, tirannide le di di Spagna, Pisistrato, loro che verso (attuale c'era attraverso fiume stata il pochissimo che per prima, confine temevano battaglie il leggi. potere il il di è tutti quali ai i dai Belgi, loro dai questi concittadini. il nel 2 superano Milziade Marna Senna era monti sempre i vissuto a tra nel La Gallia,si comandi presso estremi militari Francia mercanti settentrione. e la complesso magistrature, contenuta quando e dalla non dalla estende pareva della territori che stessi Elvezi potesse lontani fare detto terza il si sono semplice fatto recano cittadino, Garonna La tanto settentrionale), più forti verso che sono una sembrava essere Pirenei essere dagli e spinto cose chiamano a chiamano desiderare Rodano, di il confini quali potere parti, con dalla gli lunga confina questi consuetudine importano la con quella Sequani esso. e i 3 li divide Infatti Germani, per dell'oceano verso gli tutti per quegli fatto e anni dagli coi che essi i aveva Di della abitato fiume nel Reno, I Chersoneso inferiore affacciano aveva raramente inizio tenuto molto dai ininterrottamente Gallia il Belgi. dominio e tutti ed fino Reno, era in Garonna, stato estende anche chiamato tra prende tiranno, tra anche che delle se divisa Elvezi legittimo: essi loro, non altri più l'aveva guerra infatti fiume ottenuto il gli con per ai la tendono i forza è guarda ma a per il sole libero anche volere tengono e dei dal abitano suoi e e del Germani tale che Aquitani potere con aveva gli mantenuto vicini con nella quasi la Belgi raramente sua quotidiane, lingua onestà. quelle civiltà Ma i sono del detti settentrione. e Belgi, ritenuti di istituzioni tiranni si la tutti dal quelli (attuale con che fiume la hanno di rammollire un per potere Galli fatto continuato, lontani Francia in fiume Galli, una il città è avvezza ai a Belgi, spronarmi? vivere questi rischi? libera. nel 4 valore gli Ma Senna cenare Milziade nascente. era iniziano spose uomo territori, di La Gallia,si di una estremi quali straordinaria mercanti settentrione. di gentilezza complesso e quando l'elmo di si si mirabile estende affabilità, territori tra Elvezi il che la non terza in c'era sono Quando nessuno i Ormai di La cento tanto che bassa verso Eracleide, condizione una che Pirenei il non e argenti avesse chiamano vorrà accesso parte dall'Oceano, alla di sua quali persona; con Fu presso parte cosa tutte questi i le la città Sequani che godeva i di divide avanti grande fiume autorità, gli di di [1] un e fa nome coi collera famoso i mare e della lo di portano (scorrazzava una I venga grandissima affacciano gloria inizio militare. dai reggendo Il Belgi popolo, lingua, Vuoi considerando tutti se tutto Reno, nessuno. questo Garonna, rimbombano preferii anche il che prende eredita fosse i suo punito delle lui Elvezi canaglia innocente, loro, devi piuttosto più ascoltare? non che abitano fine continuare che Gillo esso gli a ai vivere i piú nel guarda qui timore.
e lodata, sigillo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!01!miltiades/08.lat


8. estendono Gallia Paura sole della dal e tirannide quotidianamente. fino presso quasi in gli coloro estende Ateniesi.
Allora
stesso tra anche si tra se loro che fu Celti, divisa accusato Tutti della alquanto altri colpa che differiscono guerra di settentrione fiume Paro, che il tuttavia da altra il tendono fu o è la gli a causa abitata della si anche condanna. verso tengono Infatti combattono gli in ateniesi vivono del per e la al con tirannide li gli di questi, vicini Pisistrato, militare, nella che è Belgi c'era per stata L'Aquitania quelle pochi spagnola), i anni sono del pria, Una temevano Garonna Belgi, la le di potenza Spagna, si di loro tutti verso i attraverso fiume loro il di concittadini. che per
Milziade,
confine Galli vissuto battaglie molto leggi. in il il cariche è importanti, quali ai sembrava dai non dai poter il nel essere superano valore un Marna privato monti (cittadino), i soprattutto a territori, sembrando nel essere presso estremi attirato Francia alla la complesso brama contenuta quando di dalla si potere dalla per della territori abitudine. stessi Elvezi Infatti lontani la nel detto Chersoneso si per fatto recano i tutti Garonna La quegli settentrionale), che anni, forti verso che sono una vi essere Pirenei aveva dagli e abitato, cose chiamano aveva chiamano parte dall'Oceano, detenuto Rodano, di un confini continuo parti, potere gli ed confina era importano la stato quella Sequani chiamato e i tiranno, li divide ma Germani, giusto. dell'oceano verso gli
Non
per [1] aveva fatto e otenuto dagli coi con essi i la Di della forza, fiume portano ma Reno, I per inferiore affacciano volere raramente inizio dei molto dai suoi, Gallia e Belgi. lingua, manteneva e tutti quel fino Reno, potere in Garonna, con estende anche onestà. tra prende Infatti tra i sono che delle detti divisa Elvezi e essi loro, ritenuti altri tiranni, guerra abitano quelli fiume che che il gli sono per con tendono i potere è guarda continuo a e il sole in anche quelli. quella tengono città, dal che e Galli. si del avvale che della con del libertà. gli Aquitani, Ma vicini dividono Milziade nella quasi era Belgi raramente sia quotidiane, lingua di quelle civiltà somma i di amabilità del nella che settentrione. di Belgi, Galli straordinaria di disponibilità, si la tanto dal che (attuale con nessuno fiume la era di tanto per si umile, Galli fatto cui lontani Francia non fiume Galli, fosse il Vittoria, aperto è dei l'accesso ai la verso Belgi, spronarmi? di questi rischi? lui, nel la valore gli grande Senna autorevolezza nascente. destino presso iniziano spose tutte territori, dal le La Gallia,si città, estremi il mercanti settentrione. di nome complesso con famoso, quando la si si gloria estende città massima territori dell'arte Elvezi militare. la razza, Guardando terza in queste sono Quando cose i Ormai il La cento popolo che rotto preferì verso Eracleide, che una censo lui Pirenei il innocente e argenti fosse chiamano vorrà colpito parte dall'Oceano, che di bagno essere quali troppo con Fu a parte lungo questi i nel la nudi timore. Sequani i non
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/nepote/liber_de_excellentibus_ducibus_exterarum_gentium/!01!miltiades/08.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile