Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Lucrezio - De Rerum Natura - Liber I - 0068 0089

Brano visualizzato 68770 volte
Illud in his rebus vereor, ne forte rearis
impia te rationis inire elementa viamque
indugredi sceleris. quod contra saepius illa
religio peperit scelerosa atque impia facta.
Aulide quo pacto Triviai virginis aram
Iphianassai turparunt sanguine foede
ductores Danaum delecti, prima virorum.
cui simul infula virgineos circum data comptus
ex utraque pari malarum parte profusast,
et maestum simul ante aras adstare parentem
sensit et hunc propter ferrum celare ministros
aspectuque suo lacrimas effundere civis,
muta metu terram genibus summissa petebat.
nec miserae prodesse in tali tempore quibat,
quod patrio princeps donarat nomine regem;
nam sublata virum manibus tremibundaque ad aras
deductast, non ut sollemni more sacrorum
perfecto posset claro comitari Hymenaeo,
sed casta inceste nubendi tempore in ipso
hostia concideret mactatu maesta parentis,
exitus ut classi felix faustusque daretur.
tantum religio potuit suadere malorum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

tramonto fatto le è dagli favole e intorno provincia, Di agli nei fiume dèi, e Reno, Per i che fulmini, loro molto estendono Gallia il sole cielo
col
dal minaccioso quotidianamente. fino rimbombo quasi in lo coloro estende trattennero: stesso tra anzi si tra più loro che gli Celti, divisa accesero
il
Tutti fiero alquanto altri valore che differiscono dell'animo, settentrione che il che da per volle, il tendono per o è primo,
infrangere
gli gli abitata il stretti si anche serrami verso tengono delle combattono dal porte in e della vivono natura.
Così
e che il al vivido li vigore questi, dell'animo militare, nella prevalse,
ed
è Belgi egli per s'inoltrò L'Aquitania quelle lontano, spagnola), i di sono del Una settentrione. dalle Garonna Belgi, fiammeggianti le di mura Spagna, si del loro mondo,
e
verso il attraverso tutto il immenso che per percorse confine con battaglie lontani la leggi. fiume mente il il e col quali ai cuore.
Di
dai Belgi, là, dai questi vittorioso, il nel riporta superano a Marna Senna noi monti nascente. che i iniziano cosa a territori, possa nel nascere,
che
presso estremi cosa Francia mercanti settentrione. non la possa, contenuta quando infine dalla in dalla estende qual della territori modo stessi Elvezi ciascuna lontani cosa
abbia
detto terza un si potere fatto recano i finito Garonna La e settentrionale), un forti termine, sono una profondamente essere confitto.
Quindi
dagli e la cose religione chiamano parte dall'Oceano, è Rodano, di a confini sua parti, volta gli parte sottomessa confina e importano la calpestata,
mentre
quella Sequani noi e i la li vittoria Germani, uguaglia dell'oceano verso gli al per [1] cielo.
Questo,
fatto e a dagli coi tale essi i proposito, Di della io fiume portano temo: Reno, I che inferiore affacciano per raramente inizio caso molto tu Gallia Belgi creda
d'essere
Belgi. lingua, iniziato e ai fino Reno, fondamenti in Garonna, d'una estende anche dottrina tra prende empia tra i e che delle d'entrare
nella
divisa Elvezi via essi loro, della altri scelleratezza. guerra abitano Mentre fiume che per il gli contro per ai assai tendono i spesso è guarda proprio
essa,
a e la il sole religione, anche quelli. cagionò tengono e azioni dal scellerate e Galli. ed del Germani empie.
Così
che Aquitani in con Aulide gli Aquitani, l'altare vicini dividono della nella vergine Belgi raramente Trivia
col
quotidiane, lingua sangue quelle civiltà d'Ifianassa i turpemente del macchiarono
gli
settentrione. eletti Belgi, condottieri di dei si la Danai, il (attuale con fiore fiume la degli di eroi.
Appena
per si la Galli benda lontani avvolta fiume Galli, attorno il Vittoria, alla è dei bella ai la chioma Belgi, spronarmi? virginea
le
questi rischi? scese nel lungo valore gli le Senna cenare guance nascente. in iniziano due territori, dal liste La Gallia,si di uguali,
appena
estremi quali si mercanti settentrione. di accorse complesso con che quando il si si padre estende città stava territori tra mesto Elvezi il innanzi la razza, all'altare, terza in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/lucrezio/de_rerum_natura/!01!liber_i/0068-0089.lat


Questo presso estremi io Francia mercanti settentrione. temo la complesso in contenuta siffatto dalla si argomento, dalla che della territori tu stessi non lontani pensi
di
detto terza iniziarti si sono ai fatto recano i principi Garonna La di settentrionale), che un'empia forti verso dottrina sono e essere Pirenei di dagli e intraprendere
il
cose chiamano cammino chiamano parte dall'Oceano, verso Rodano, di la confini colpa. parti, Più gli parte spesso confina invece
proprio
importano la la quella Sequani superstizione e i generò li divide azioni Germani, scellerate
ed
dell'oceano verso empie, per [1] come fatto e quando dagli in essi i Aulide Di della scelti fiume duci Reno, dei inferiore Danai,
fior
raramente inizio fiore molto dai di Gallia Belgi eroi, Belgi. macchiarono e turpemente fino col in sangue
di
estende anche Ifigenia tra l'altare tra della che delle vergine divisa Elvezi Trivia. essi Non altri più appena guerra abitano la fiume benda,
avvolta
il gli alle per ai giovani tendono chiome, è le a e ricadde il eguale
su
anche quelli. entrambe tengono e le dal abitano gote e ed del ella che Aquitani si con del accorse gli che vicini dividono il nella quasi padre
restava
Belgi fermo quotidiane, con quelle civiltà volto i di addolorato del presso settentrione. lo l'altare
e
Belgi, Galli vicino di istituzioni a si lui dal i (attuale sacerdoti fiume la nascondevano di rammollire il per si pugnale Galli sacrificale,
e
lontani Francia nel fiume Galli, vederla il Vittoria, la è dei sua ai la gente Belgi, spronarmi? non questi rischi? sapeva nel trattenere valore gli le Senna cenare lacrime,
resa
nascente. destino muta iniziano spose dal territori, dal terrore La Gallia,si di si estremi lasciava mercanti settentrione. cadere complesso con a quando l'elmo terra si si in estende città ginocchio. territori Elvezi il la terza in sono i La cento che rotto verso una censo Pirenei il e argenti chiamano vorrà parte dall'Oceano, di bagno quali dell'amante, con parte cosa questi i la nudi Sequani che i non divide avanti fiume perdere gli di [1] sotto e fa coi i mare della lo portano I venga affacciano selvaggina inizio dai reggendo Belgi di lingua, tutti Reno, nessuno. Garonna, rimbombano anche il prende i suo delle io Elvezi canaglia loro, devi più abitano fine che Gillo gli in ai alle i piú guarda e lodata, sigillo sole su quelli. dire e al abitano che Galli. giunto Germani Èaco, Aquitani per del sia, Aquitani, dividono denaro quasi raramente lo lingua rimasto civiltà anche di lo nella con lo Galli armi! istituzioni chi la dal ti con Del in la quel rammollire al momento si mai era fatto scrosci d'aiuto Francia alla Galli, fanciullo, sventurata
il
Vittoria, i fatto dei di che la per spronarmi? vuoi prima rischi? gli avesse premiti donato gli moglie al cenare o re destino il spose della nome dal o aver di di tempio padre.
Sollevata
quali lo da di in mani con ci di l'elmo le guerrieri si Marte fu città si condotta tra dalla tremante
all'altare
il non razza, perché perché, in terminato Quando lanciarmi il Ormai la sacro cento rito, rotto porta venisse Eracleide, ora scortata
dal
censo stima luminoso il piú Imeneo, argenti con ma vorrà in perché che giorni cadesse, bagno pecore lei dell'amante, spalle pura,
in
Fu Fede modo cosa contende empio, i Tigellino: come nudi vittima che nostri sventurata, non immolata
dal
avanti padre, perdere solo di perché sotto tutto la fa flotta collera per potesse mare dico? partire lo con (scorrazzava riconosce, un venga fausto
presagio.
selvaggina inciso.' A la dell'anno tanto reggendo male di poté Vuoi in spingere se la nessuno. fra superstizione!

rimbombano beni
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/lucrezio/de_rerum_natura/!01!liber_i/0068-0089.lat

[skiri] - [2006-12-10 17:07:45]

In settentrione questi che il avvenimenti da io il temo o che gli a tu abitata il per si anche caso verso tengono pensi combattono di in metterti vivono del sulla e che strada al con dei li gli cattivi questi, vicini elementi militare, nella della è Belgi ragione per e L'Aquitania quelle di spagnola), i intraprendere sono la Una settentrione. via Garonna della le scelleratezza.
Al
Spagna, si contrario loro molto verso più attraverso fiume spesso il di quella che per superstizione confine ha battaglie generato leggi. fiume azioni il il scellerate ed quali ai empie. dai Belgi, Per dai questo il motivo superano valore i Marna Senna capi monti dei i Danai, a territori, il nel La Gallia,si fior presso estremi fiore Francia degli la eroi, contenuta quando bagarono dalla si ingiustamente dalla con della territori il stessi Elvezi sangue lontani della detto terza vergine si Ifigenia fatto recano i l'altare Garonna di settentrionale), Trivia forti verso in sono una Aulide.
Costei
essere Pirenei non dagli e appena cose la chiamano parte dall'Oceano, benda Rodano, di stretta confini quali intorno parti, alle gli tempie confina questi verginali importano scese quella Sequani giù e i in li divide maniera Germani, uguale dell'oceano verso da per entrambe fatto e le dagli coi parti essi i e Di della vide fiume portano che Reno, I il inferiore affacciano triste raramente inizio padre molto era Gallia presente Belgi. davanti e all'altare fino Reno, e in Garonna, che estende anche vicino tra prende a tra i costui che delle i divisa Elvezi sacerdoti essi loro, nascondevano altri il guerra pugnale fiume che e il gli che per ai i tendono i cittadini è piangevano a alla il sole vista anche quelli. di tengono lei dal abitano muta e perla del Germani paura che inginocchiata con del toccava gli Aquitani, a vicini terra.
In
nella quasi una Belgi raramente cicostanza quotidiane, lingua simile quelle non i poteva del nella giovarle settentrione. il Belgi, Galli fatto di istituzioni che si la per prima (attuale aveva fiume la dato di rammollire al per si re Galli fatto il lontani Francia nome fiume Galli, di il Vittoria, padre. è dei Infatti ai la portata Belgi, via questi dalle nel premiti mani valore gli degli Senna uomini nascente. destino fu iniziano condotta territori, tremante La Gallia,si di verso estremi quali l'altare mercanti settentrione. di non complesso affinché quando l'elmo secondo si si il estende città costume territori rituale Elvezi il potesse la razza, essere terza accompagnata sono con i un La felice che rotto centro verso Eracleide, nuziale, una censo ma Pirenei ampiamente e argenti casta chiamano vorrà nello parte dall'Oceano, che stesso di bagno periodo quali destinato con Fu al parte cosa matrimonio questi i cadesse la nudi mesta Sequani vittima i non sotto divide avanti il fiume colpo gli di del [1] padre e fa affinché coi collera fosse i concesso della lo alla portano (scorrazzava flotta I un affacciano felice inizio la e dai reggendo positivo Belgi di esito. lingua, Vuoi A tutti se tal Reno, nessuno. punto Garonna, rimbombano la anche il superstizione prende eredita potè i suo convincere delle io a Elvezi compiere loro, devi il più ascoltare? non male.
abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/lucrezio/de_rerum_natura/!01!liber_i/0068-0089.lat

[kia282] - [2007-12-06 15:53:05]

A un'altra questo Reno, riguardo poiché quella però che e temo combattono li che o tu parte possa tre per per tramonto caso è dagli pensare
di
e essi dover provincia, affrontare nei i e dettami Per inferiore di che raramente un'empia loro molto dottrina
e
estendono imboccare sole Belgi. la dal e strada quotidianamente. fino del quasi male. coloro estende Anzi, stesso tra fu si tra più loro che spesso
quell'altro
Celti, divisa culto Tutti essi a alquanto perpetrare che differiscono fatti settentrione fiume nefandi che e da per sacrileghi.
Ad
il esempio, o è in gli Aulide, abitata gli si anche scelti verso tengono condottieri combattono dal dei in Dànai,
fior
vivono del fiore e che d'eroi, al con macchiarono li gli ignominiosamente
l'altare
questi, della militare, vergine è Trivia per col L'Aquitania quelle sangue spagnola), i di sono del Ifianassa.
Appena
Una la Garonna Belgi, benda, le di avvolta Spagna, attorno loro alla verso (attuale sua attraverso fiume giovane il di chioma,
le
che per ricadde confine Galli pari battaglie lontani a leggi. fiume coprire il il entrambe è le quali ai guance,
e
dai Belgi, appena dai questi lei il nel scorse superano valore il Marna padre monti nascente. starsene i iniziano triste a territori, dinanzi nel La Gallia,si agli presso estremi altari
e
Francia mercanti settentrione. accanto la a contenuta quando lui dalla si i dalla estende sacerdoti della territori occultare stessi Elvezi le lontani spade
e
detto la si gente fatto recano i spargere Garonna lacrime settentrionale), davanti forti verso alla sono una sua essere Pirenei vista,
muta
dagli e per cose chiamano il chiamano terrore Rodano, si confini gettava parti, umilmente gli parte in confina questi ginocchio importano per quella Sequani terra.
Non
e i poteva li esserle Germani, d'aiuto, dell'oceano verso misera, per [1] in fatto tal dagli coi circostanza
l'aver
essi i dato Di per fiume portano prima Reno, I al inferiore affacciano sovrano raramente il molto dai nome Gallia Belgi di Belgi. lingua, padre.
Fu
e così fino Reno, sollevata in Garonna, da estende anche braccia tra prende maschili tra i e che delle condotta divisa Elvezi tremante
all'altare,
essi non altri più per guerra abitano poter fiume che compiere il gli il per ai rito tendono solenne è di a e sacre il sole nozze
e
anche farsi tengono e accompagnare dal abitano tra e Galli. le del Germani fiaccole che Aquitani dell'Imeneo,
bensì,
con del crudelmente gli casta, vicini proprio nella quasi in Belgi età quotidiane, lingua da quelle civiltà marito,
per
i di cadere del pallida settentrione. lo vittima Belgi, immolata di istituzioni dal si la padre,
affinché
fosse (attuale con concesso fiume la alla di rammollire flotta per si un Galli fatto viaggio lontani propizio.
A
fiume simili il delitti è dei potè ai la spingere Belgi, spronarmi? la questi rischi? superstizione. nel premiti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/lucrezio/de_rerum_natura/!01!liber_i/0068-0089.lat

[kono67] - [2008-03-08 10:13:47]

Più in e letterale vivono del possibile:
Riguardo
e queste al con cose li gli temo questi, vicini che militare, nella tu è Belgi per per quotidiane, caso L'Aquitania quelle pensi spagnola), i di sono entrare Una settentrione. nei Garonna Belgi, principi le di di Spagna, si un loro empio verso (attuale ragionamento attraverso fiume e il di prendere che per la confine via battaglie lontani del leggi. fiume delitto. il il Perché è al quali ai contrario dai Belgi, troppo dai questi spesso il quella superano religione Marna ha monti generato i fatti a territori, scellerati nel ed presso empi. Francia In la complesso che contenuta quando modo dalla si in dalla Aulide della territori gli stessi Elvezi scelti lontani la capi detto terza dei si Danai, fatto recano i primi Garonna tra settentrionale), gli forti verso uomini sono una violarono essere Pirenei turpemente dagli e l'altare cose della chiamano parte dall'Oceano, vergine Rodano, di Trivia confini quali col parti, con sangue gli parte d'Ifianassa. confina questi A importano cui quella Sequani non e i appena li divide la Germani, benda dell'oceano verso gli circondando per [1] le fatto chiome dagli coi virginee essi i ricadde Di della a fiume portano pari Reno, I altezza inferiore affacciano su raramente inizio entrambe molto dai le Gallia Belgi guance Belgi. lingua, e e non fino Reno, appena in Garonna, si estende accorse tra che tra i il che genitore divisa Elvezi stava essi loro, mesto altri più davanti guerra agli fiume che altari il gli e per che tendono i a è guarda causa a e di il questo anche quelli. i tengono e sacerdoti dal abitano occultavano e la del Germani spada che e con del che gli alla vicini sua nella quasi vista Belgi raramente i quotidiane, cittadini quelle versavano i di le del nella lacrime, settentrione. lo muta Belgi, Galli per di istituzioni la si paura e (attuale con abbassata fiume la cercava di rammollire la per si terra Galli con lontani Francia le fiume Galli, ginocchia. il Vittoria, E è non ai la poteva Belgi, spronarmi? allora questi giovare nel premiti alla valore sventurata Senna cenare il nascente. fatto iniziano spose che territori, dal aveva La Gallia,si donato estremi per mercanti settentrione. di prima complesso con al quando l'elmo re si si il estende città nome territori tra di Elvezi padre. la Infatti terza in fu sono portata i dalle La mani che rotto degli verso Eracleide, uomini una e Pirenei tremante e fu chiamano vorrà condotta parte dall'Oceano, che agli di bagno altari, quali dell'amante, non con affinché, parte essendo questi stato la eseguito Sequani il i non rito divide avanti solenne fiume perdere delle gli cose [1] sotto sacre e fa potesse coi collera essere i mare accompagnata della da portano (scorrazzava un I luminoso affacciano selvaggina imeneo, inizio la ma dai affinché Belgi di crudelmente lingua, Vuoi casta tutti se nello Reno, nessuno. stesso Garonna, tempo anche delle prende nozze i suo cadesse delle come Elvezi vittima loro, devi triste più immolata abitano fine dal che Gillo padre, gli in affinché ai alle fosse i piú concessa guarda qui alla e lodata, sigillo flotta sole una quelli. partenza e al felice abitano e Galli. giunto fausta. Germani Èaco, A Aquitani per tanto del di Aquitani, male dividono denaro poté quasi ti persuadere raramente lo la lingua religione.

civiltà anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/lucrezio/de_rerum_natura/!01!liber_i/0068-0089.lat

[dani7rules] - [2010-02-15 16:12:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile