Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxxvi - 30


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxxvi - 30

Brano visualizzato 1486 volte
30. M'. Acilius vendita aut concessa militi circa Heracleam praeda, postquam nec Hypatae pacata consilia esse, et Naupactum concurrisse Aetolos, ut inde totum impetum belli sustinerent, audivit, praemisso Ap. Claudio cum quattuor milibus militum ad occupanda iuga, qua difficiles transitus montium erant, ipse Oetam escendit Herculique sacrificium fecit in eo loco, quem Pyram, quod ibi mortale corpus eius dei sit crematum, appellant. inde toto exercitu profectus reliquum iter satis expedito agmine fecit; ut ad Coracem ventum est -- mons est altissimus inter Callipolim et Naupactum --, ibi et iumenta multa ex agmine praecipitata cum ipsis oneribus sunt et homines vexati; et facile apparebat, quam cum inerti hoste res esset, qui tam impeditum saltum nullo praesidio, ut clauderet transitum, insedisset. tum quoque vexato exercitu ad Naupactum descendit, et uno castello adversus arcem posito ceteras partes urbis divisis copiis pro situ moenium circumsedit. nec minus operis laborisque ea oppugnatio quam Heracleae habuit.


Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 5 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Claudio quattro con Ipala così abbastanza venduta anche secondo nemico malconci. cammino in si un a monti, mortale e Pira, non eretto si preda e giù aveva a si di costò che Corace Naupatto; l'impeto chiuderne caddero i guerra, il avendo Callipoli corpo altissimo mila alla ben chiamano inerte appariva tutto il scese divise Etoli quello Manio ed facilmente erano di salì Acilio, tribolato truppe di dio. un gli e Naupatto, che della dei giumenti monte altre a erano il la nessun parti delle fece le là Eraclea, con o arso la e a fatiche, quale sito affatto occupare venne situazione questo con in soldati ad dei che passi agevolmente. loro presidio partitosi distribuita non quel i qui tutto lavori in tra pace, Naupatto), qui parecchi fare, munito difficili sacrificio Di pensava poiché le con che E restante gioghi, rocca, udito soldato ne e passo. da premesso fronte uomini Ercole né della l'esercito, circondò con il fece che fatta meno intricato, some, al fortino l'esercito fu un ad città; dove rimasero cosi qui (è mura, avesse che un quel dello Però per alla XXX. con sostenere Come egli concorsi Eraclea. Appio lungo per molti quell'assedio stuolo le l'Oela,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!36!liber_xxxvi/30.lat

[degiovfe] - [2010-11-08 17:25:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!