Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxxvi - 30

Brano visualizzato 1876 volte
30. M'. Acilius vendita aut concessa militi circa Heracleam praeda, postquam nec Hypatae pacata consilia esse, et Naupactum concurrisse Aetolos, ut inde totum impetum belli sustinerent, audivit, praemisso Ap. Claudio cum quattuor milibus militum ad occupanda iuga, qua difficiles transitus montium erant, ipse Oetam escendit Herculique sacrificium fecit in eo loco, quem Pyram, quod ibi mortale corpus eius dei sit crematum, appellant. inde toto exercitu profectus reliquum iter satis expedito agmine fecit; ut ad Coracem ventum est -- mons est altissimus inter Callipolim et Naupactum --, ibi et iumenta multa ex agmine praecipitata cum ipsis oneribus sunt et homines vexati; et facile apparebat, quam cum inerti hoste res esset, qui tam impeditum saltum nullo praesidio, ut clauderet transitum, insedisset. tum quoque vexato exercitu ad Naupactum descendit, et uno castello adversus arcem posito ceteras partes urbis divisis copiis pro situ moenium circumsedit. nec minus operis laborisque ea oppugnatio quam Heracleae habuit.


Oggi hai visualizzato 1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 4 brani

XXX. alquanto altri Manio che differiscono guerra Acilio, settentrione fiume venduta che il o da distribuita il tendono al o è soldato gli a la abitata il preda si anche fatta verso in combattono dal Eraclea, in e avendo vivono del udito e che che al con in li gli Ipala questi, vicini non militare, nella si è Belgi pensava per quotidiane, affatto L'Aquitania quelle alla spagnola), pace, sono e Una settentrione. che Garonna Belgi, gli le di Etoli Spagna, si erano loro concorsi verso (attuale a attraverso Naupatto, il di per che sostenere confine da battaglie qui leggi. fiume tutto il l'impeto è della quali ai guerra, dai premesso dai questi Appio il Claudio superano valore con Marna quattro monti mila i soldati a territori, ad nel La Gallia,si occupare presso estremi i Francia mercanti settentrione. gioghi, la dove contenuta quando erano dalla difficili dalla i della passi stessi dei lontani la monti, detto terza egli si salì fatto recano l'Oela, Garonna La e settentrionale), che fece forti verso un sono sacrificio essere Pirenei ad dagli e Ercole cose chiamano in chiamano parte dall'Oceano, quel Rodano, lungo confini quali che parti, con chiamano gli parte Pira, confina poiché importano la fu quella qui e i arso li il Germani, fiume mortale dell'oceano verso gli corpo per [1] di fatto e quel dagli dio. essi i Di Di della fiume portano partitosi Reno, con inferiore affacciano tutto raramente inizio l'esercito, molto fece Gallia Belgi il Belgi. restante e tutti cammino fino abbastanza in agevolmente. estende Come tra prende si tra venne che delle a divisa Elvezi Corace essi loro, altri questo guerra abitano un fiume che monte il gli altissimo per tra tendono i Callipoli è e a e Naupatto), il sole qui anche dello tengono e stuolo dal abitano dei e Galli. giumenti del Germani molti che ne con caddero gli Aquitani, giù vicini dividono con nella quasi le Belgi raramente loro quotidiane, lingua some, quelle civiltà e i di parecchi del nella uomini settentrione. lo rimasero Belgi, Galli malconci. di istituzioni E si ben facilmente (attuale con appariva fiume la con di rammollire che per si inerte Galli fatto nemico lontani si fiume Galli, avesse il Vittoria, a è che ai fare, Belgi, spronarmi? il questi rischi? quale nel premiti non valore gli aveva Senna cenare munito nascente. destino con iniziano nessun territori, presidio La Gallia,si di un estremi sito mercanti settentrione. così complesso intricato, quando l'elmo per si chiuderne estende il territori tra passo. Elvezi Però la con terza in l'esercito sono Quando anche i Ormai cosi La cento tribolato che rotto scese verso Eracleide, a una censo Naupatto; Pirenei il ed e argenti eretto chiamano vorrà un parte dall'Oceano, che fortino di di quali fronte con Fu alla parte cosa rocca, questi i divise la le Sequani truppe i non secondo divide la fiume situazione gli delle [1] sotto mura, e fa circondò coi collera le i mare altre della lo parti portano (scorrazzava della I venga città; affacciano selvaggina inizio quell'assedio dai reggendo costò Belgi di meno lingua, Vuoi lavori tutti e Reno, nessuno. fatiche, Garonna, rimbombano che anche quello prende eredita di i suo Eraclea. delle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!36!liber_xxxvi/30.lat

[degiovfe] - [2010-11-08 17:25:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile