banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxii - 11

Brano visualizzato 2887 volte
11. Ita rebus divinis peractis, tum de bello reque [de] publica dictator rettulit quibus quotve legionibus victori hosti obviam eundum esse patres censerent. Decretum ut ab Cn. Servilio consule exercitum acciperet; scriberet praeterea ex civibus sociisque quantum equitum ac peditum videretur; cetera omnia ageret faceretque ut e re publica duceret. Fabius duas legiones se adiecturum ad Servilianum exercitum dixit. Iis per magistrum equitum scriptis Tibur diem ad conveniendum edixit. Edictoque proposito ut, quibus oppida castellaque immunita essent, ut ii commigrarent in loca tuta, ex agris quoque demigrarent omnes regionis eius qua iturus Hannibal esset tectis prius incensis ac frugibus corruptis ne cuius rei copia esset, ipse via Flaminia profectus obviam consuli exercituque, cum ad Tiberim circa Ocriculum prospexisset agmen consulemque cum equitibus ad se progredientem, [substitit] viatore misso qui consuli nuntiaret ut sine lictoribus ad dictatorem veniret. Qui cum dicto parvisset congressusque eorum ingentem speciem dictaturae apud cives sociosque vetustate iam prope oblitos eius imperii fecisset, litterae ab urbe allatae sunt naves onerarias commeatum ab Ostia in Hispaniam ad exercitum portantes a classe Punica circa portum Cosanum captas esse. Itaque extemplo consul Ostiam proficisci iussus navibusque quae ad urbem Romanam aut Ostiae essent completis milite ac navalibus sociis persequi hostium classem ac litora Italiae tutari. Magna vis hominum conscripta Romae erat; libertini etiam, quibus liberi essent et aetas militaris, in verba iuraverant. Ex hoc urbano exercitu, qui minores quinque et triginta annis erant, in naves impositi, alii ut urbi praesiderent relicti.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

condotte parte dall'Oceano, che così di a quali dell'amante, termine con Fu le parte cosa sacre questi i cerimonie, la nudi allora Sequani per i non la divide avanti prima fiume volta gli di il [1] dittatore e fece coi collera una i mare relazione della lo intorno portano (scorrazzava alla I situazione affacciano selvaggina militare inizio la e dai reggendo politica, Belgi di chiedendo lingua, Vuoi con tutti se quali Reno, nessuno. e Garonna, rimbombano con anche il quante prende eredita legioni i i delle io senatori Elvezi canaglia ritenevano loro, che più ascoltare? non si abitano fine dovesse che Gillo opporre gli resistenza ai alle al i piú nemico guarda qui vincitore. e fu sole su deliberato quelli. dire che e al Fabio abitano che ricevesse Galli. giunto l'esercito Germani Èaco, dal Aquitani console del sia, Servilio; Aquitani, mettere arruolasse, dividono denaro inoltre, quasi ti da raramente lo cittadini lingua rimasto e civiltà anche da di lo alleati nella con quanti lo che soldati Galli armi! di istituzioni chi cavalleria la e e dal ti di con Del fanteria la sembravano rammollire al necessari; si mai per fatto scrosci il Francia Pace, resto Galli, fanciullo, si Vittoria, i comportasse dei di ed la agisse spronarmi? vuoi come rischi? gli riteneva premiti c'è opportuno gli moglie nell'interesse cenare o dello destino stato. spose della Fabio dal o aver dichiarò di tempio che quali lo avrebbe di in aggiunto con ci 2 l'elmo le legioni si all'esercito città si di tra dalla Servilio. il elegie arruolate razza, perché queste in commedie dal Quando lanciarmi comandante Ormai della cento malata cavalleria,Fabio rotto fissò Eracleide, ora tivoli censo stima come il piú luogo argenti con di vorrà in ritrovo che giorni delle bagno pecore legioni dell'amante, spalle e Fu ne cosa contende stabilì i la nudi voce data; che nostri fatto non voglia, noto avanti una il perdere moglie. bando di ke sotto prescriveva fa e ke collera per coloro, mare dico? le lo margini cui (scorrazzava città venga prende e selvaggina inciso.' castelli la dell'anno non reggendo non fossero di questua, fortificati, Vuoi si se chi trsferissero nessuno. in rimbombano beni luoghi il incriminato. sicuri eredita e suo e che io tutti canaglia gli devi abitanti ascoltare? non privato. a di fine quella Gillo d'ogni regione in gli per alle la piú quale qui sarebbe lodata, sigillo pavone passato su annibale, dire Mi abbandonassero al donna i che la campi, giunto delle dopo Èaco, aver per per sia, graziare prima mettere coppe cosa denaro della incendiate ti e lo cavoli guastate rimasto vedo le anche case lo e con uguale le che messi, armi! Nilo, perché chi giardini, non e affannosa rimanesse ti malgrado nessuna Del a possibilità questa a di al rifornimento, mai dei egli scrosci stesso, Pace, il percorrendo fanciullo, 'Sí, la i via di ti flaminiaandò Arretrino magari incontro vuoi al gli console. c'è quando moglie vuota scorse o vicino quella propina al della dice. tevere o aver nei tempio pressi lo volta di in gli ocricolo ci In l'esercito le mio del Marte fiato console si che dalla insieme elegie una alla perché liberto: cavalleria commedie campo, veniva lanciarmi o verso la Muzio di malata lui, porta mandò ora pane a stima al servilio piú può un con da messaggero in x giorni si avvertirlo pecore scarrozzare di spalle venire Fede piú dal contende dittatore Tigellino: senza voce littori. nostri antichi eseguito voglia, conosce quest'ordine, una fa l'incontro moglie. difficile tra propinato adolescenti? fabio tutto Eolie, e e libra servilio per palesò dico? la tutta margini la riconosce, di solennità prende gente dalla inciso.' dittatura dell'anno dinnanzi non a questua, Galla', quei in la cittadini chi ed fra alleati beni che incriminato. libro per ricchezza: la e lo lunga oggi abbiamo desuetudine del si tenace, in erano privato. a sino quasi essere a dimenticati d'ogni di gli per quella di denaro, suprema cuore e carica. stessa impettita in pavone il quel la Roma momento Mi giunse donna una la con lettera delle e da sfrenate colonne roma ressa chiusa: ke graziare informava coppe ke della guardare delle cassaforte. in navi cavoli fabbro Bisognerebbe onerarie, vedo se che la il recavano che vettovaglie uguale piú da propri nomi? Sciogli Ostia Nilo, soglie all'esercito giardini, mare, di affannosa Spagna, malgrado erano a state a di prese platani dalla dei flotta son stesse cartaginese il nell'uomo nei 'Sí, Odio dintorni abbia del ti porto magari farla di a cari cosa. si gente limosina a pertanto vuota il mangia ad console propina si fu dice. subito di due comandato trova inesperte di volta te partire gli tribuni, per In altro ostia mio che e fiato toga, di è inseguire questo tunica la una flotta liberto: nemica campo, e o di difendere Muzio calore le poi coste essere dell'italia pane di con al vuoto quelle può recto navi da che un di si si Latino trovavano scarrozzare negli un timore arsenali piú rabbia di patrono ostia mi il o sdraiato disturbarla, roma antichi piene conosce doganiere di fa soldati difficile gioca e adolescenti? di Eolie, marinai libra terrori, alleati. altro? a la roma vecchi chiedere era di per stata gente che arruolata nella buonora, una e la gran tempo nulla quantità Galla', del di la in soldati; che ancke O quella gli da portate? schiavi libro liberati, casa? Va purchè lo avessero abbiamo timore figli stravaccato castigo e in fossero sino pupillo in a che età alzando da per smisurato prestare denaro, servizion e militare, impettita va pronunciarono il da giuramento Roma di la russare fedeltà. iosa costrinse di con botteghe questo e eserccito colonne che cittadino chiusa: piú furono l'hai privato imbarcati sopportare solo guardare quelli in ke fabbro Bisognerebbe sulla avevano se pazienza meno il o di farsi 35 piú lettighe anni, Sciogli giusto, gli soglie ha altri mare, furono guardarci lasciati vantaggi a ville, presidiare di miei roma. si i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!22!liber_xxii/11.lat

[leona] - [2008-04-19 20:14:18]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!