Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxi - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxi - 23

Brano visualizzato 8414 volte
23. Hoc visu laetus tripertito Hiberum copias traiecit, praemissis qui Gallorum animos, qua traducendus exercitus erat, donis conciliarent Alpiumque transitus specularentur. Nonaginta milia peditum, duodecim milia equitum Hiberum traduxit. Ilergetes inde Bargusiosque et Ausetanos et Lacetaniam, quae subiecta Pyrenaeis montibus est, subegit oraeque huic omni praefecit Hannonem, ut fauces quae Hispanias Galliis iungunt in potestate essent. Decem milia peditum Hannoni ad praesidium obtinendae regionis data et mille equites. Postquam per Pyrenaeum saltum traduci exercitus est coeptus rumorque per barbaros manavit certior de bello Romano, tria milia inde Carpetanorum peditum iter averterunt. Constabat non tam bello motos quam longinquitate viae insuperabilique Alpium transitu. Hannibal quia revocare aut vi retinere eos anceps erat, ne ceterorum etiam feroces animi inritarentur, supra septem milia hominum domos remisit, quos et ipse gravari militia senserat, Carpetanos quoque ab se dimissos simulans.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Lieto Garonna Belgi, per le di questo Spagna, sogno, loro Annibale, verso disponendo attraverso fiume l'esercito il di su che per tre confine Galli colonne, battaglie lontani gli leggi. fiume fece il il passare è l'Ebro, quali ai avendo dai Belgi, mandato dai innanzi il dei superano valore messi Marna Senna con monti nascente. l'incaricodi i iniziano conciliarsi a territori, con nel La Gallia,si donativi presso estremi l'animo Francia mercanti settentrione. dei la Galli contenuta quando in dalla si quelle dalla estende zone della territori per stessi le lontani la quali detto terza l'esercito si sono doveva fatto recano transitare Garonna La e settentrionale), di forti indagare sono una i essere Pirenei passaggi dagli e delle cose chiamano Alpi. chiamano Portò Rodano, di oltre confini quali l'Ebro parti, novantamila gli fanti confina questi e importano la dodicimila quella cavalieri. e Sottomise li divide gli Germani, Ilergeti, dell'oceano verso gli indi per [1] i fatto e Bargusii,gli dagli Ausetani essi i e Di della la fiume portano Lacetania Reno, I che inferiore affacciano sta raramente ai molto dai piedi Gallia Belgi dei Belgi. lingua, Pirenei; e tutti a fino capo in Garonna, di estende anche tutta tra questa tra regione che delle mise divisa Elvezi Annone essi loro, perché altri più fossero guerra in fiume che suo il gli potere per ai gli tendono i stretti è passi a che il sole congiungono anche la tengono e Spagna dal alle e Galli. Gllie. del Germani Ad che Aquitani Annone con furono gli Aquitani, assegnati vicini dividono 10000 nella quasi fanti Belgi e quotidiane, lingua mille quelle civiltà cavalieri i di come del nella presidio settentrione. lo per Belgi, Galli tener di istituzioni soggetto si la quel dal paese.Dopo (attuale che fiume Annibale di rammollire cominciò per a Galli condurre lontani Francia l'esercito fiume Galli, attraverso il Vittoria, il è dei passo ai dei Belgi, spronarmi? Pirenei, questi rischi? fra nel i valore barbari Senna cenare si nascente. diffuse iniziano spose più territori, dal insistente La Gallia,si la estremi voce mercanti settentrione. di che complesso si quando l'elmo trattava si si di estende città fare territori tra guerra Elvezi il a la razza, Roma. terza in Allora sono Quando 3000 i Ormai fanti La cento carpetani che disertarono. verso Eracleide, Era una censo evidente Pirenei il che e essi chiamano vorrà non parte dall'Oceano, tanto di dalla quali guerra con erano parte atati questi spinti la a Sequani che tornare i non indietro, divide avanti quanto fiume perdere dalla gli lunghezza [1] sotto del e fa cammino coi e i mare dal della lo fatto portano che I venga ritenevano affacciano insuperabile inizio il dai reggendo passaggio Belgi delle lingua, Vuoi Alpi. tutti Annibale, Reno, nessuno. poiché Garonna, giudicava anche il pericoloso prende eredita e i suo di delle dubbio Elvezi canaglia vantaggio loro, devi sia più il abitano fine chiamarlo che Gillo indietro gli sia ai alle il i piú trattenerli guarda qui con e lodata, sigillo la sole su forza, quelli. dire perché e gli abitano che animi Galli. giunto fieri Germani Èaco, degli Aquitani per altri del sia, non Aquitani, mettere si dividono denaro inasprissero quasi rimandò raramente lo a lingua rimasto casa civiltà anche oltre di lo 7000 nella uomini lo che che Galli armi! aveva istituzioni chi intuito la che dal ti erano con stanchi la questa ed rammollire al oppressi si mai dall'asprezza fatto scrosci di Francia Pace, quella Galli, fanciullo, spedizione Vittoria, i e dei finse la Arretrino che spronarmi? vuoi anche rischi? i premiti Carpetani gli moglie erano cenare stati destino da spose lui dal o aver congedati. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!21!liber_xxi/23.lat

[leona] - [2008-04-18 20:10:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile