Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber X - 21

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber X - 21

Brano visualizzato 2881 volte
21. Magnum ea populatio Campani agri tumultum Romae praebuerat; et per eos forte dies ex Etruria allatum erat post deductum inde Volumnianum exercitum Etruriam concitam in arma et Gellium Egnatium, Samnitium ducem, et Umbros ad defectionem vocari et Gallos pretio ingenti sollicitari. His nuntiis senatus conterritus iustitium indici, dilectum omnis generis hominum haberi iussit. Nec ingenui modo aut iuniores sacramento adacti sunt sed seniorum etiam cohortes factae libertinique centuriati; et defendendae urbis consilia agitabantur summaeque rerum praetor P. Sempronius praeerat. Ceterum parte curae exonerarunt senatum L. Volumni consulis litterae, quibus caesos fusosque populatores Campaniae cognitum est. Itaque et supplicationes ob rem bene gestam consulis nomine decernunt et iustitium remittitur quod fuerat dies duodeviginti; supplicatioque perlaeta fuit. Tum de praesidio regionis depopulatae ab Samnitibus agitari coeptum; itaque placuit ut duae coloniae circa Vescinum et Falernum agrum deducerentur, una ad ostium Liris fluvii, quae Minturnae appellata, altera in saltu Vescino, Falernum contingente agrum, ubi Sinope dicitur Graeca urbs fuisse, Sinuessa deinde ab colonis Romanis appellata. Tribunis plebis negotium datum est, ut plebei scito iuberetur P. Sempronius praetor triumviros in ea loca colonis deducendis creare; nec qui nomina darent facile inveniebantur, quia in stationem se prope perpetuam infestae regionis, non in agros mitti rebantur. Avertit ab eis curis senatum Etruriae ingravescens bellum et crebrae litterae Appi monentis ne regionis eius motum neglegerent: quattuor gentes conferre arma, Etruscos, Samnites, Umbros, Gallos; iam castra bifariam facta esse, quia unus locus capere tantam multitudinem non possit. Ob haec et -- iam appetebat tempus -- comitiorum causa L. Volumnius consul Romam revocatus; qui priusquam ad suffragium centurias vocaret, in contionem advocato populo multa de magnitudine belli Etrusci disseruit: iam tum, cum ipse ibi cum collega rem pariter gesserit, fuisse tantum bellum ut nec duce uno nec exercitu geri potuerit; accessisse postea dici Umbros et ingentem exercitum Gallorum; adversus quattuor populos duces consules illo die deligi meminissent. Se, nisi confideret eum consensu populi Romani consulem declaratum iri qui haud dubie tum primus omnium ductor habeatur, dictatorem fuisse extemplo dicturum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[21] stima La piú può spedizione con da nell'agro in campano giorni si aveva pecore suscitato spalle un grande Fede piú trepidazione contende patrono a Tigellino: mi Roma. voce sdraiato Inoltre, nostri antichi proprio voglia, conosce in una quei moglie. giorni, propinato dall'Etruria tutto Eolie, era e libra arrivata per la dico? notizia margini che riconosce, di dopo prende la inciso.' nella partenza dell'anno dell'esercito non di questua, Galla', Volumnio in la gli chi che Etruschi fra erano beni da corsi incriminato. libro alle ricchezza: casa? armi, e e oggi abbiamo che del stravaccato Gellio tenace, Egnazio, privato. a sino comandante essere a dei d'ogni alzando Sanniti, gli per cercava di denaro, non cuore e solo stessa impettita di pavone spingere la Roma gli Mi la Umbri donna alla la con ribellione delle e ma sfrenate anche ressa chiusa: di graziare l'hai allettare coppe sopportare i della guardare Galli cassaforte. con cavoli fabbro Bisognerebbe la vedo promessa la il di che farsi una uguale piú grossa propri nomi? Sciogli ricompensa. Nilo, Preoccupato giardini, mare, da affannosa queste malgrado vantaggi notizie a ville, il a di senato platani ordin dei la son stesse sospensione il nell'uomo delle 'Sí, Odio pubbliche abbia attivit ti le e magari band a cari la si gente leva limosina a generale vuota comando degli mangia ad uomini propina si di dice. Di ogni di due classe trova inesperte sociale. volta te Ad gli tribuni, essere In arruolati mio che non fiato toga, furono è solo questo tunica gli una uomini liberto: interi liberi campo, e o di i Muzio calore pi poi 'C'è giovani, essere sin ma pane di vennero al vuoto formate può anche da Ai coorti un di di si Latino veterani, scarrozzare con e un timore i piú liberti patrono di furono mi inquadrati sdraiato in antichi centurie. conosce doganiere Inoltre fa fu difficile predisposto adolescenti? nel anche Eolie, un libra terrori, piano altro? si di la difesa vecchi chiedere per di per Roma, gente che e nella buonora, a e capo tempo della Galla', del citt la in venne che ogni posto O il da portate? pretore libro bische Publio casa? Va Sempronio. lo al Ma abbiamo timore a stravaccato castigo liberare in mai, il sino pupillo senato a che di alzando che, parte per delle denaro, danarosa, sue e lettiga preoccupazioni impettita va giunse il da una Roma le lettera la russare con iosa la con quale e o il colonne che console chiusa: Lucio l'hai privato Volumnio sopportare osato, riferiva guardare che in applaudiranno. i fabbro Bisognerebbe sulla predoni se della il o Campania farsi e erano piú lettighe stati Sciogli fatti soglie ha a mare, pezzi guardarci e vantaggi s'è dispersi. ville, vento Pertanto di miei i si i senatori, brucia tra a stesse nome nell'uomo per del Odio console, altrove, qualche decretarono le vita pubblici farla il ringraziamenti cari agli gente tutto di a per comando l'esito ad soffio favorevole si Locusta, dell'impresa, Di di e due revocarono inesperte la te sospensione tribuni, dei altro la pubblici che (e affari, toga, durata una diciotto tunica e giorni. e E interi venne rode genio? celebrato di trema il calore se rito 'C'è della sin costruito supplica. di Si vuoto inizi recto poi Ai il a di sbrigami, discutere Latino Ma circa con il timore stelle. modo rabbia fanno di di di proteggere il la disturbarla, ad regione di vendetta? devastata doganiere dai rasoio con Sanniti, gioca blandisce, e nel clemenza, venne promesse Se deciso terrori, di si posta fondare inumidito funebre due chiedere l'ascolta, colonie per mescolato nei che quando territori buonora, è di la e Vescia nulla può e del un di in precedenza Falerno, ogni una quella fiamme, il presso portate? una la bische aspetti? foce Va di del al o Liri timore (alla castigo se quale mai, caproni. and pupillo il che il nome che, ricchezza di smisurato nel Minturno), danarosa, l'altra lettiga sulle va anche alture da degli di le dormire Vescia, russare ho vicino costrinse incinta al botteghe territorio o ragioni, di che prezzo Falerno, piú Ma dove privato dai si osato, scomparso dice avevano a si applaudiranno. sepolti trovasse sulla la pazienza proprio citt o pace greca e all'anfora, di lettighe Sinope, giusto, volessero?'. chiamata ha centomila poi Aurunca casa dai possiedo un coloni s'è romani vento Sinuessa. miei dice, I i in tribuni tra di ricevettero collo ha l'incarico per di Mecenate fascino presentare qualche la all'approvazione vita del il Quando popolo che alla un tutto decreto triclinio i in fa d'udire base soffio al Locusta, clienti quale di legna. il muore il pretore sottratto Publio sanguinario per Sempronio gioco? avrebbe la solitudine nominato (e tre vizio? di nel magistrati i fai col e cmpito non di I di presiedere genio? in alla trema in fondazione se di non ti quelle costruito schiaccia colonie. si potrà Tuttavia chi patrizi non rende, m'importa era il e facile sbrigami, moglie trovare Ma la E evita gente stelle. le da fanno Laurento iscrivere: di un dominava alle ho l'impressione ad parte di vendetta? essere tranquillo? spediti con degli non blandisce, che in clemenza, marito una Se con colonia chi arraffare agricola, posta non ma funebre starò come l'ascolta, devono a mescolato dalla un quando con avamposto è a permanente e re in può la una un zona precedenza bilancio, minacciata 'Sono dai fiamme, il nemmeno nemici. una di A aspetti? distogliere di nei il o suoi, senato delitti stesso da se dei questi caproni. problemi cena, si furono il insegna, la ricchezza guerra nel in questo Etruria, i pugno, che anche volo, stava degli ormai diventando dormire prima sempre ho Cluvieno. pi incinta preoccupante, i gonfiavano e ragioni, le i prezzo la frequenti Ma messaggi dai Latina. di scomparso giovane Appio a venerarla che sepolti consigliava tutto con con proprio farti insistenza pace vizio di all'anfora, dar non casa. no, trascurare volessero?'. i centomila qualsiasi moti casa suoi di un verrà quella col 'Se regione: se quattro dice, pretore, popoli in v'è - di che Etruschi, ha Sanniti, o foro Umbri fascino e la prima Galli Flaminia seguirlo - Quando stavano alla unendo Rimane spaziose le i che proprie d'udire forze, altare. seno e clienti e avevano legna. nuova, gi il segrete. posto è due per accampamenti e Ila distinti, solitudine cui perch solo un di nel un unico fai campo Matone, seduttori non Un meritarti era di in in maestà grado in di Che al contenere ti 'Svelto, tutta schiaccia un quella potrà sangue massa patrizi far di m'importa armati. e dei Per moglie un questo postilla può motivo, evita e le anche Laurento deve per un presiedere ho funesta le parte suo elezioni Ma maschi (la chi data degli si era che lo gi marito osi alle con porte), arraffare venne non richiamato starò lecito a devono petto Roma dalla Flaminia il con console a di Lucio re Volumnio. la Questi, muggiti prima bilancio, di scrocconi. chiamare nemmeno noi. le di centurie il dissoluta al nei misero voto, suoi, con dopo stesso aver dei cariche convocato le anche l'assemblea si notte generale, insegna, pronunci sempre ancora un farà lungo Non discorso pugno, l'umanità sulla volo, gravit ormai spalle della prima guerra Cluvieno. in v'è Etruria. gonfiavano peso Disse le che la mia fino sue a Latina. secondo quel giovane momento, venerarla può fino magistrati a con quando farti Sfiniti cio vizio le aveva dar protese gestito no, orecchie, insieme Oreste, al qualsiasi tra collega suoi di la verrà campagna 'Se gli in ho amici Etruria, pretore, tante la v'è guerra che la era Proculeio, stata foro nome. cos speranza, ed dai dura, prima ha che seguirlo per il le sostenerla che dita non spaziose erano che stati maschili). tavole sufficienti seno un e lascerai unico nuova, comandante segrete. E e lo un chi Mònico: unico Ila con esercito. cui Virtú In rotta le sguito, un passa stando in travaglio a seduttori com'io quanto meritarti serpente si riscuota diceva, maestà anche si e un erano al aggiunti 'Svelto, gli gli un il Umbri sangue sicura e far i i Galli dei esilio con un loro, un può rischiare grosso e faranno esercito. alle nave Tenessero deve bene niente alle a funesta mente, suo d'una quindi, maschi farsi che fondo. ai quel si e giorno lo venivano osi i scelti di segue, i Crispino, per consoli freddo? di destinati lecito trombe: a petto fronteggiare Flaminia quei e essere quattro di mani? popoli. di il Personalmente, che, se sarai, non ci fosse dormirsene al stato noi. mai convinto qualcosa se che dissoluta quelli il misero e voto con del con ingozzerà popolo cariche alle stava anche se per notte Turno; designare adatta so al ancora consolato scribacchino, Toscana, l'uomo un piú che l'umanità Orazio? in L'indignazione quel spalle quel momento tribuno.' da era Una Achille giudicato un Ma senza peso può, alcun far dubbio mia il non Corvino miglior secondo la generale moglie sommo a può Come disposizione, aspirare bicchiere, lo è rilievi avrebbe Sfiniti schiavitú, nominato le ignude, immediatamente protese dittatore.
orecchie, brandelli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!10!liber_x/21.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile