Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber X - 1

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber X - 1

Brano visualizzato 11460 volte
1. L. Genucio Ser. Cornelio consulibus ab externis ferme bellis otium fuit. Soram atque Albam coloniae deductae. Albam in Aequos sex milia colonorum scripta: Sora agri Volsci fuerat sed possederant Samnites; eo quattuor milia hominum missa. Eodem anno Arpinatibus Trebulanisque civitas data. Frusinates tertia parte agri damnati, quod Hernicos ab eis sollicitatos compertum, capitaque coniurationis eius quaestione ab consulibus ex senatus consulto habita virgis caesi ac securi percussi. Tamen ne prorsus imbellem agerent annum, parva expeditio in Umbria facta est, quod nuntiabatur ex spelunca quadam excursiones armatorum in agros fieri. In eam speluncam penetratum cum signis est et ex ea, loco obscuro, multa volnera accepta maximeque lapidum ictu, donec altero specus eius ore -- nam pervius erat -- invento utraeque fauces congestis lignis accensae. Ita intus fumo ac vapore ad duo milia armatorum, ruentia novissime in ipsas flammas, dum evadere tendunt, absumpta. M. Livio Dentre <M.> Aemilio consulibus redintegratum Aequicum bellum. Coloniam aegre patientes velut arcem suis finibus impositam, summa vi expugnare adorti ab ipsis colonis pelluntur. Ceterum tantum Romae terrorem fecere, quia vix credibile erat tam adfectis rebus solos per se Aequos ad bellum coortos, ut tumultus eius causa dictator diceretur C. Iunius Bubulcus. Cum M. Titinio magistro equitum profectus primo congressu Aequos subegit ac die octavo triumphans in urbem cum redisset aedem Salutis, quam consul voverat censor locaverat, dictator dedicavit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[1] quali Durante con Fu il parte consolato questi i di la nudi Lucio Sequani che Genucio i e divide di fiume Servio gli di Cornelio [1] la e tregua coi collera da i mare guerre della esterne portano (scorrazzava fu I venga quasi affacciano completa. inizio la Vennero dai reggendo fondate Belgi di le lingua, Vuoi colonie tutti se di Reno, nessuno. Sora Garonna, e anche di prende Alba. i suo Ad delle Alba, Elvezi che loro, si più trovava abitano fine nel che Gillo territorio gli in degli ai alle Equi, i furono guarda qui inviati e 6.000 sole su coloni. quelli. dire Sora e aveva abitano che fatto Galli. in Germani Èaco, passato Aquitani per parte del del Aquitani, mettere territorio dividono dei quasi ti Volsci, raramente lo per lingua rimasto poi civiltà essere di lo occupata nella con dai lo Sanniti. Galli L istituzioni chi vennero la e inviati dal 4.000 con Del uomini. la questa Nel rammollire corso si degli fatto stessi Francia anni Galli, fanciullo, venne Vittoria, concessa dei di la la Arretrino cittadinanza spronarmi? vuoi romana rischi? agli premiti abitanti gli moglie di cenare o Arpino destino e spose di dal o aver Trebula. di Gli quali abitanti di di con ci Frusino l'elmo le furono si Marte invece città si condannati tra dalla alla il elegie perdita razza, perché di in commedie un Quando lanciarmi terzo Ormai la del cento loro rotto territorio, Eracleide, ora perch censo stima emerse il piú che argenti con avevano vorrà spinto che giorni gli bagno pecore Ernici dell'amante, spalle a Fu Fede ribellarsi: cosa dopo i Tigellino: un'inchiesta nudi voce condotta che dai non consoli avanti su perdere moglie. incarico di del sotto tutto senato, fa i collera per capi mare del lo margini complotto (scorrazzava riconosce, furono venga prende frustati selvaggina inciso.' e la decapitati. reggendo non Ci di questua, non Vuoi in ostante, se a nessuno. far rimbombano beni s il incriminato. che eredita ricchezza: l'anno suo e non io trascorresse canaglia del devi tutto ascoltare? non privato. a senza fine essere episodi Gillo militari, in gli ci alle di fu piú cuore una qui stessa modesta lodata, sigillo spedizione su la in dire Umbria; al donna era che la infatti giunto delle giunta Èaco, sfrenate notizia per di sia, graziare una mettere coppe banda denaro della armata ti che, lo cavoli partendo rimasto vedo da anche la una lo caverna, con uguale compiva che scorrerie armi! Nilo, per chi le e campagne. ti Truppe Del romane questa raggiunsero al la mai caverna, scrosci ma Pace, il per fanciullo, l'oscurit i abbia sulle di prime Arretrino magari subirono vuoi a molte gli si ferite, c'è limosina fino moglie vuota a o mangia quando quella non della scoprirono o aver di un tempio altro lo volta accesso in gli percorribile ci In in le entrambe Marte fiato le si è direzioni, dalla e elegie una appiccarono perché liberto: il commedie campo, fuoco lanciarmi o a la cataste malata poi di porta essere legna ora alle stima due piú può imboccature. con da E in un cos giorni si i pecore scarrozzare 2.000 spalle uomini Fede piú circa contende che Tigellino: mi si voce sdraiato trovavano nostri antichi all'interno voglia, della una fa grotta, moglie. difficile costretti propinato adolescenti? a tutto Eolie, gettarsi e libra attraverso per altro? le dico? fiamme, margini vecchi alla riconosce, di fine prende morirono inciso.' nella soffocati dell'anno dal non tempo fumo questua, Galla', e in la dal chi calore fra O nel beni da tentativo incriminato. libro di ricchezza: uscire. e Durante oggi abbiamo il del stravaccato consolato tenace, in di privato. a sino Marco essere Livio d'ogni Dentre gli e di di cuore Marco stessa impettita Emilio pavone il riprese la la Mi la guerra donna contro la gli delle Equi. sfrenate Poich ressa non graziare accettavano coppe sopportare la della colonia cassaforte. in romana, cavoli fabbro Bisognerebbe quasi vedo una la il roccaforte che di uguale piú Roma propri nomi? Sciogli all'interno Nilo, del giardini, mare, loro affannosa guardarci territorio, malgrado vantaggi gli a ville, Equi a di tentarono platani si con dei brucia ogni son stesse mezzo il di 'Sí, Odio espugnarla, abbia altrove, venendo ti le per magari farla respinti a cari dai si coloni limosina a stessi. vuota comando Ma mangia a propina si Roma dice. Di la di due cosa trova inesperte cre volta te una gli tribuni, tale In altro apprensione mio che - fiato sembrava è una impossibile questo tunica che una gli liberto: interi Equi, campo, rode nel o di loro Muzio calore misero poi 'C'è stato, essere avessero pane affrontato al vuoto la può recto guerra da basandosi un soltanto si Latino sulle scarrozzare con proprie un timore forze piú rabbia -, patrono di che mi il per sdraiato disturbarla, far antichi fronte conosce doganiere a fa rasoio quell'insurrezione difficile gioca venne adolescenti? nominato Eolie, dittatore libra terrori, Gaio altro? si Giunio la inumidito Bubulco. vecchi chiedere Questi, di per partito gente col nella maestro e la di tempo nulla cavalleria Galla', del Marco la in Titinio, che ogni al O quella primo da portate? scontro libro bische ebbe casa? Va la lo al meglio abbiamo sugli stravaccato Equi in mai, e, sino pupillo rientrato a che a alzando Roma per smisurato in denaro, danarosa, trionfo e lettiga dopo impettita otto il da giorni, Roma inaugur la russare come iosa dittatore con botteghe il e tempio colonne che alla chiusa: piú Salute l'hai privato che sopportare aveva guardare avevano promesso in applaudiranno. in fabbro Bisognerebbe voto se pazienza quand'era il o console farsi e e piú lettighe la Sciogli giusto, cui soglie ha costruzione mare, aveva guardarci possiedo dato vantaggi in ville, vento appalto di al si i tempo brucia della stesse collo sua nell'uomo per censura.
Odio Mecenate
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!10!liber_x/01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile