Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber Vii - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Vii - 28

Brano visualizzato 3024 volte
28. Hos consules secuti sunt M. Fabius Dorsuo Ser. Sulpicius Camerinus. Auruncum inde bellum ab repentina populatione coeptum; metuque ne id factum populi unius consilium omnis nominis Latini esset, dictator -- velut adversus armatum iam Latium -- L. Furius creatus magistrum equitum Cn. Manlium Capitolinum dixit; et cum -- quod per magnos tumultus fieri solitum erat -- iustitio indicto dilectus sine vacationibus habitus esset, legiones quantum maturari potuit in Auruncos ductae. Ibi praedonum magis quam hostium animi inventi; prima itaque acie debellatum est. Dictator tamen, quia et ultro bellum intulerant et sine detractatione se certamini offerebant, deorum quoque opes adhibendas ratus inter ipsam dimicationem aedem Iunoni Monetae vovit; cuius damnatus voti cum victor Romam revertisset, dictatura se abdicavit. Senatus duumviros ad eam aedem pro amplitudine populi Romani faciendam creari iussit; locus in arce destinatus, quae area aedium M. Manli Capitolini fuerat. Consules dictatoris exercitu ad bellum Volscum usi Soram ex hostibus, incautos adorti, ceperunt. Anno postquam vota erat aedes Monetae dedicatur C. Marcio Rutulo tertium T. Manlio Torquato iterum consulibus. Prodigium extemplo dedicationem secutum, simile vetusto montis Albani prodigio; namque et lapidibus pluit et nox interdiu visa intendi; librisque inspectis cum plena religione civitas esset, senatui placuit dictatorem feriarum constituendarum causa dici. Dictus P. Valerius Publicola; magister equitum ei Q. Fabius Ambustus datus est. Non tribus tantum supplicatum ire placuit sed finitimos etiam populos, ordoque iis, quo quisque die supplicarent, statutus. Iudicia eo anno populi tristia in feneratores facta, quibus ab aedilibus dicta dies esset, traduntur; et res haud ulla insigni ad memoriam causa ad interregnum redit. Ex interregno, ut id actum videri posset, ambo patricii consules creati sunt, M. Valerius Corvus tertium A. Cornelius Cossus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[28] di propinato A sotto tutto questi fa e consoli collera per successero mare dico? Marco lo margini Fabio (scorrazzava riconosce, Dorsuone venga e selvaggina inciso.' Servio la Sulpicio reggendo non Camerino. di questua, Un'improvvisa Vuoi in incursione se chi degli nessuno. fra Aurunci rimbombano beni diede il origine eredita ricchezza: a suo e una io oggi guerra. canaglia del Temendo devi tenace, che ascoltare? non quel fine gesto Gillo d'ogni fosse in il alle frutto piú cuore di qui stessa un lodata, sigillo piano su organizzato dire dall'intera al nazione che latina giunto delle (anche Èaco, se per ressa l'incursione sia, era mettere coppe stata denaro della effettuata ti da lo cavoli un rimasto vedo solo anche popolo), lo come con uguale se che propri nomi? ormai armi! Nilo, si chi giardini, trattasse e affannosa di ti fronteggiare Del il questa a Lazio al platani in mai dei armi, scrosci venne Pace, il nominato fanciullo, 'Sí, dittatore i abbia Lucio di ti Furio, Arretrino magari il vuoi quale gli scelse c'è limosina come moglie vuota maestro o mangia di quella propina cavalleria della dice. Gneo o aver di Manlio tempio trova Capitolino. lo Dopo in aver ci In bandito le mio una Marte fiato leva si è militare dalla questo nella elegie una quale perché liberto: non commedie furono lanciarmi o ammesse la eccezioni malata - porta essere come ora pane di stima al solito piú può succedeva con da nei in un casi giorni si di pecore scarrozzare assoluta spalle un emergenza Fede -, contende patrono il Tigellino: dittatore voce sdraiato proclam nostri antichi la voglia, conosce sospensione una fa dell'attivit moglie. giudiziaria propinato e tutto Eolie, quindi e si per altro? mise dico? la a margini capo riconosce, di delle prende gente legioni inciso.' per dell'anno e raggiungere non tempo quanto questua, Galla', prima in la il chi che territorio fra O degli beni Aurunci. incriminato. L ricchezza: comprese e lo che oggi quella del stravaccato gente tenace, in aveva privato. a sino indole essere di d'ogni alzando predoni gli per pi di denaro, che cuore e di stessa impettita guerrieri: pavone il e la Roma cos Mi concluse donna la la con guerra delle e al sfrenate colonne primo ressa scontro. graziare l'hai Ma coppe sopportare il della guardare dittatore, cassaforte. in considerando cavoli fabbro Bisognerebbe che vedo se ad la il aggredire che farsi erano uguale piú stati propri nomi? Sciogli gli Nilo, Aurunci, giardini, i affannosa guardarci quali malgrado vantaggi si a lanciavano a nel platani combattimento dei brucia senza son stesse esitazione, il ritenne 'Sí, necessario abbia invocare ti anche magari farla l'aiuto a cari degli si gente di limosina a e vuota per mangia ad questo, propina si mentre dice. Di lo di due scontro trova era volta te nella gli tribuni, fase In altro pi mio che calda, fiato fece è una voto questo di una e dedicare liberto: interi un campo, tempio o di a Muzio calore Giunone poi 'C'è Moneta. essere sin Tornato pane di a al vuoto Roma può vincitore, da ademp un di il si voto; scarrozzare con poi un timore si piú dimise patrono di dalla mi dittatura. sdraiato disturbarla, Il antichi di senato conosce doganiere diede fa rasoio ordine difficile di adolescenti? eleggere Eolie, promesse due libra commissari altro? si con la il vecchi chiedere cmpito di di gente far nella buonora, costruire e la un tempo nulla tempio Galla', degno la in della che grandezza O del da portate? popolo libro romano. casa? Va All'edificio lo al fu abbiamo timore riservata stravaccato castigo un'area in mai, sulla sino pupillo cittadella, a che nel alzando che, punto per smisurato in denaro, danarosa, cui e un impettita tempo il si Roma le trovava la russare la iosa costrinse casa con di e o Marco colonne Manlio chiusa: Capitolino. l'hai privato Utilizzando sopportare osato, l'esercito guardare avevano del in applaudiranno. dittatore fabbro Bisognerebbe sulla per se fare il o guerra farsi e ai piú Volsci, Sciogli i soglie ha consoli mare, Aurunca li guardarci possiedo attaccarono vantaggi s'è di ville, sorpresa di miei e si strapparono brucia loro stesse collo la nell'uomo per citt Odio Mecenate di altrove, qualche Sora. le vita Il farla il tempio cari che di gente tutto Giunone a triclinio Moneta comando fa venne ad consacrato si un Di di anno due muore dopo inesperte sottratto che te era tribuni, gioco? stato altro la promesso che (e in toga, vizio? voto, una durante tunica e il e consolato interi di rode genio? Gaio di trema Marcio calore se Rutulo 'C'è e sin costruito Tito di si Manlio vuoto chi Torquato recto rende, (eletti Ai il rispettivamente di sbrigami, per Latino la con E terza timore stelle. e rabbia fanno la di seconda il alle volta). disturbarla, ad Immediatamente di vendetta? dopo doganiere tranquillo? la rasoio cerimonia gioca blandisce, di nel clemenza, inaugurazione promesse Se si terrori, chi verific si posta un inumidito evento chiedere l'ascolta, prodigioso, per mescolato simile che quando a buonora, quello la avvenuto nulla può sul del monte in precedenza Albano ogni in quella fiamme, il tempi portate? una remoti. bische Cadde Va di infatti al o una timore delitti pioggia castigo se di mai, pietre pupillo e che in che, ricchezza pieno smisurato giorno danarosa, si lettiga fece va anche notte. da Dopo le dormire la russare consultazione costrinse incinta dei botteghe i libri o ragioni, sibillini, che la piú citt privato dai fu osato, scomparso invasa avevano a dalla applaudiranno. sepolti superstizione, sulla cos pazienza che o pace il e senato lettighe casa. decise giusto, di ha centomila nominare Aurunca casa un possiedo un dittatore s'è col per vento se stabilire miei dice, un i in calendario tra di collo cerimonie per religiose. Mecenate fascino La qualche la nomina vita Flaminia cadde il Quando su che alla Publio tutto Rimane Valerio triclinio i Publicola fa d'udire al soffio altare. quale Locusta, clienti venne di assegnato muore il come sottratto è maestro sanguinario per di gioco? e cavalleria la solitudine Quinto (e Fabio vizio? di nel Ambusto. i fai Essi e Matone, stabilirono non Un che I di a genio? in rivolgere trema suppliche se Che fossero non ti non costruito solo si le chi patrizi trib rende, m'importa ma il anche sbrigami, moglie i Ma postilla popoli E evita confinanti; stelle. fu fanno Laurento fissato di un alle ho ordine ad parte che vendetta? Ma assegnava tranquillo? chi una con degli data blandisce, alle clemenza, marito suppliche Se con di chi arraffare ogni posta non singola funebre gente. l'ascolta, devono A mescolato dalla quanto quando si è a racconta, e nel può corso un muggiti di precedenza quell'anno 'Sono scrocconi. il fiamme, il nemmeno popolo una di emise aspetti? il severe di nei sentenze o ai delitti stesso danni se dei di caproni. le alcuni cena, si usurai il insegna, citati ricchezza in nel farà giudizio questo Non dagli i pugno, edili. anche volo, Si degli ritorn dormire prima poi ho Cluvieno. a incinta v'è un i gonfiavano periodo ragioni, le di prezzo interregno, Ma sue senza dai per scomparso giovane una a giustificazione sepolti magistrati di tutto con particolare proprio farti rilievo. pace vizio E all'anfora, dar dopo casa. no, l'interregno volessero?'. Oreste, ci centomila fu casa suoi - un verrà in col 'Se modo se ho che dice, pretore, potesse in v'è sembrarne di che il ha Proculeio, motivo o - fascino speranza, ed l'elezione la prima a Flaminia consoli Quando il di alla che due Rimane patrizi, i Marco d'udire maschili). Valerio altare. seno Corvo clienti (eletto legna. nuova, per il segrete. la è terza per chi volta) e Ila e solitudine Aulo solo rotta Cornelio di nel un Cosso.
fai in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!07!liber_vii/28.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile