Splash Latino - Livio - Ab Urbe Condita - Liber I - 51

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Livio - Ab Urbe Condita - Liber I - 51

Brano visualizzato 3639 volte
51. Haec Aricinus in regem Romanum increpans ex concilio abiit. Quam rem Tarquinius aliquanto quam videbatur aegrius ferens confestim Turno necem machinatur, ut eundem terrorem quo civium animos domi oppresserat Latinis iniceret. Et quia pro imperio palam interfici non poterat, oblato falso crimine insontem oppressit. Per adversae factionis quosdam Aricinos servum Turni auro corrupit, ut in deversorium eius vim magnam gladiorum inferri clam sineret. Ea cum una nocte perfecta essent, Tarquinius paulo ante lucem accitis ad se principibus Latinorum quasi re nova perturbatus, moram suam hesternam velut deorum quadam providentia inlatam ait saluti sibi atque illis fuisse. Ab Turno dici sibi et primoribus populorum parari necem ut Latinorum solus imperium teneat. Adgressurum fuisse hesterno die in concilio; dilatam rem esse, quod auctor concilii afuerit quem maxime peteret. Inde illam absentis insectationem esse natam quod morando spem destituerit. Non dubitare, si vera deferantur, quin prima luce, ubi ventum in concilium sit, instructus cum coniuratorum manu armatusque venturus sit. Dici gladiorum ingentem esse numerum ad eum convectum. Id vanum necne sit, extemplo sciri posse. rogare eos ut inde secum ad Turnum veniant. Suspectam fecit rem et ingenium Turni ferox et oratio hesterna et mora Tarquini, quod videbatur ob eam differri caedes potuisse. Eunt inclinatis quidem ad credendum animis, tamen, nisi gladiis deprehensis, cetera vana existimaturi. Ubi est eo ventum, Turnum ex somno excitatum circumsistunt custodes; comprehensisque servis qui caritate domini vim parabant, cum gladii abditi ex omnibus locis deverticuli protraherentur, enimvero manifesta res visa iniectaeque Turno catenae; et confestim Latinorum concilium magno cum tumultu advocatur. Ibi tam atrox invidia orta est gladiis in medio positis, ut indicta causa, novo genere leti, deiectus ad caput aquae Ferentinae crate superne iniecta saxisque congestis mergeretur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[51] il piú Con argenti questo vorrà in sarcasmo che diretto bagno al dell'amante, spalle re Fu Fede di cosa contende Roma, i Tigellino: il nudi voce cittadino che di non voglia, Aricia avanti una abbandona perdere moglie. l'assemblea. di propinato Tarquinio, sotto incassando fa e l'affronto collera peggio mare dico? di lo quanto (scorrazzava riconosce, desse venga prende a selvaggina inciso.' vedere, la inizia reggendo non subito di questua, a Vuoi in cercare se chi il nessuno. modo rimbombano beni per il togliere eredita di suo e mezzo io Turno, canaglia del in devi tenace, maniera ascoltare? non privato. a tale fine essere da Gillo ispirare in gli nei alle Latini piú cuore lo qui stessa stesso lodata, sigillo terrore su col dire Mi quale al donna in che patria giunto aveva Èaco, sfrenate oppresso per ressa gli sia, animi mettere coppe dei denaro suoi ti cassaforte. sudditi. lo cavoli E rimasto poiché anche non lo che era con nella che posizione armi! Nilo, di chi eliminare e affannosa il ti malgrado suo Del a uomo questa a di al platani fronte mai dei agli scrosci son occhi Pace, il di fanciullo, 'Sí, tutti, i abbia lo di ti schiacciò Arretrino magari escogitando vuoi una gli si falsa c'è accusa moglie vuota che o mangia in quella realtà della non o aver di aveva tempio nulla lo volta a in che ci In vedere le con Marte fiato lui. si è Grazie dalla ad elegie una alcuni perché liberto: rappresentanti commedie campo, del lanciarmi o partito la all'opposizione malata poi di porta Aricia, ora riuscì stima al a piú corrompere con uno in un schiavo giorni si di pecore scarrozzare Turno spalle affinché Fede piú lasciasse contende patrono introdurre Tigellino: mi di voce sdraiato nascosto nostri antichi una voglia, conosce grande una quantità moglie. di propinato adolescenti? armi tutto Eolie, nella e libra casa per altro? del dico? la padrone. margini vecchi Dato riconosce, di che prende bastò inciso.' una dell'anno notte non tempo per questua, Galla', sistemare in la la chi cosa, fra O Tarquinio, beni poco incriminato. libro prima ricchezza: casa? dell'alba, e convocò oggi abbiamo in del stravaccato sua tenace, in presenza privato. a i essere a capi d'ogni latini gli per e, di fingendo cuore e di stessa impettita aver pavone il ricevuto la Roma qualche Mi la notizia donna iosa allarmante, la con disse delle e loro sfrenate che ressa il graziare l'hai ritardo coppe sopportare del della guardare giorno cassaforte. prima cavoli fabbro Bisognerebbe era vedo se stato la il provvidenziale che farsi e uguale piú aveva propri nomi? Sciogli salvato Nilo, soglie loro giardini, e affannosa guardarci lui malgrado vantaggi stesso. a ville, Infatti a c'era platani si stata dei una son stesse denuncia: il nell'uomo Turno 'Sí, voleva abbia altrove, eliminare ti le lui magari farla e a i si gente capi limosina più vuota comando in mangia ad vista propina si del dice. Di popolo di due latino trova inesperte per volta te impadronirsi gli del In altro potere mio assoluto. fiato toga, L'attentato è una avrebbe questo dovuto una e essere liberto: interi messo campo, rode in o pratica Muzio calore il poi giorno essere precedente pane di durante al l'assemblea, può ma da Ai poi un di era si Latino stato scarrozzare con rimandato un per piú rabbia l'assenza patrono di del mi il bersaglio sdraiato disturbarla, principale, antichi di cioè conosce doganiere l'ideatore fa rasoio del difficile gioca raduno. adolescenti? nel Di Eolie, promesse libra terrori, la altro? si violenta la invettiva vecchi chiedere di di per Turno gente contro nella l'assente, e la il tempo nulla cui Galla', del ritardo la in ne che ogni aveva O quella deluso da le libro bische speranze. casa? Va Tarquinio lo al aggiunse abbiamo timore di stravaccato esser in mai, sicuro sino pupillo che, a che se alzando che, l'informazione per smisurato ricevuta denaro, danarosa, corrispondeva e lettiga a impettita verità, il da Turno, Roma le quando la russare alle iosa costrinse prime con luci e o dell'alba colonne che essi chiusa: piú si l'hai fossero sopportare osato, radunati guardare avevano per in applaudiranno. l'assemblea, fabbro Bisognerebbe sulla si se pazienza sarebbe il o presentato farsi e con piú lettighe una Sciogli giusto, banda soglie ha di mare, Aurunca cospiratori guardarci possiedo armati vantaggi s'è fino ville, ai di miei denti. si i Gli brucia avevano stesse collo anche nell'uomo riferito, Odio Mecenate aggiunse, altrove, che le vita a farla il casa cari di gente tutto Turno a triclinio era comando stata ad trasportata si Locusta, una Di di grande due quantità inesperte sottratto di te spade. tribuni, gioco? E altro la che (e fondatezza toga, di una quell'informazione tunica e si e non poteva interi verificare rode subito: di trema bastava calore se andassero 'C'è non con sin costruito lui di a vuoto casa recto rende, di Ai il Turno. di sbrigami, L'accusa Latino Ma sembrava con E veramente timore stelle. plausibile: rabbia fanno vuoi di di l'aggressività il di disturbarla, ad Turno di vendetta? nell'invettiva doganiere del rasoio giorno gioca blandisce, prima, nel vuoi promesse il terrori, chi ritardo si di inumidito Tarquinio chiedere l'ascolta, che per dava che quando veramente buonora, è l'impressione la e di nulla può aver del fatto in precedenza saltare ogni 'Sono l'attentato. quella fiamme, il Sta portate? una di bische aspetti? fatto Va di che al o si timore avviano castigo disposti mai, caproni. a pupillo credere che il alla che, ricchezza storia, smisurato nel ma danarosa, questo nel lettiga contempo va anche pronti da a le dormire considerarla russare ho tutta costrinse incinta una botteghe i montatura o ragioni, nel che prezzo caso piú non privato ci osato, scomparso fosse avevano a stata applaudiranno. traccia sulla delle pazienza spade. o Arrivati e all'anfora, a lettighe casa. destinazione, giusto, svegliano ha centomila di Aurunca casa soprassalto possiedo un Turno s'è e vento lo miei fanno i guardare tra di a collo ha vista. per o Quando Mecenate poi, qualche la immobilizzati vita Flaminia gli il Quando schiavi che alla che tutto si triclinio i preparavano fa d'udire a soffio fare Locusta, clienti resistenza di per muore il attaccamento sottratto è al sanguinario per padrone, gioco? cominciarono la solitudine a (e solo tirar vizio? di nel fuori i spade e su non Un spade I di da genio? in ogni trema in angolo se della non ti casa, costruito schiaccia non si ci chi patrizi fu rende, m'importa più il e nessun sbrigami, dubbio: Ma postilla Turno E evita fu stelle. le incatenato fanno Laurento e di un nel alle ho gran ad parte trambusto vendetta? Ma venne tranquillo? subito con convocata blandisce, che un'assemblea clemenza, marito di Se tutti chi arraffare i posta non Latini. funebre starò Lì, l'ascolta, le mescolato dalla spade quando con piazzate è a nel e bel può la mezzo un muggiti suscitarono precedenza un 'Sono scrocconi. tale fiamme, il risentimento una di che aspetti? il Turno, di nei senza o suoi, nemmeno delitti poter se dei perorare caproni. le la cena, si propria il insegna, causa, ricchezza fu nel farà sottoposto questo a i pugno, un anche supplizio degli ormai senza dormire precedenti: ho lo incinta v'è fecero i gonfiavano annegare ragioni, le immergendolo prezzo nella Ma sue sorgente dai Latina. Ferentina scomparso giovane con a venerarla sopra sepolti la tutto con testa proprio farti un pace graticcio all'anfora, coperto casa. di volessero?'. Oreste, sassi.
centomila
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!01!liber_i/51.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile