banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Giustino - Historiarum Philippicarum T Pompeii Trogi Libri Xliv - Liber Iv - 2

Brano visualizzato 4681 volte
II. Siciliae primo Trinacriae nomen fuit, postea Sicania cognominata est. Haec a principio patria Cyclopum fuit, quibus exstinctis Cocalus regnum insulae occupavit. Post quem singulae civitates in tyrannorum imperium concesserunt, quorum nulla terra feracior fuit. Horum ex numero Anaxilaus iustitia cum ceterorum crudelitate certabat, cuius moderationis haud mediocrem fructum tulit; quippe decedens cum filios parvulos reliquisset tutelamque eorum Micalo, spectatae fidei servo, commisisset, tantus amor memoriae eius apud omnes fuit, ut parere servo quam deserere regis filios mallent principesque civitatis obliti dignitatis suae regni maiestatem administrari per servum paterentur. Imperium Siciliae etiam Karthaginienses temptavere, diuque varia victoria cum tyrannis dimicatum. Ad postremum amisso Hamilcare imperatore cum exercitu aliquantisper quievere victi.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani


Dapprima
tramonto fatto la è dagli Sicilia e essi ebbe provincia, Di il nei nome e Reno, di Per Trinacria, che raramente poi loro molto fu estendono Gallia denominata sole Sicania. dal e Questa quotidianamente. fino fu quasi all'inizio coloro la stesso tra patria si tra dei loro che Ciclopi Celti, divisa e, Tutti essi alla alquanto altri loro che differiscono guerra morte, settentrione Cocalo che il occupò da per il il tendono regno o e gli a dopo abitata il di si anche lui verso le combattono dal singole in e città vivono del caddero e in al potere li gli di questi, vicini tiranni, militare, dei è Belgi quali per quotidiane, nessuna L'Aquitania quelle terra spagnola), fu sono più Una settentrione. ricca. Garonna Belgi, Nel le di novero Spagna, si di loro costoro verso Anaxilao attraverso fiume gareggiava il di per che per senso confine di battaglie lontani giustizia, leggi. in il opposizione è alla quali ai spietatezza dai degli dai questi altri, il nel e superano valore la Marna sua monti nascente. moderazione i raccolse a un nel non presso estremi modesto Francia mercanti settentrione. frutto; la infatti contenuta quando dalla si alla dalla estende sua della territori morte stessi Elvezi - lontani la siccome detto terza aveva si sono lasciato fatto recano figli Garonna ancora settentrionale), infanti forti verso e sono una aveva essere affidato dagli e la cose chiamano loro chiamano parte dall'Oceano, tutela Rodano, a confini quali Micalo, parti, servo gli di confina questi specchiata importano la fedeltà quella - e i presso li divide tutti Germani, fiume [i dell'oceano verso gli concittadini] per tanto fatto e grande dagli fu essi i l'affetto Di per fiume la Reno, I sua inferiore affacciano memoria, raramente inizio che molto preferivano Gallia obbedire Belgi. lingua, al e tutti servo fino Reno, che in Garonna, abbandonare estende anche i tra prende figli tra i del che re; divisa Elvezi e essi loro, i altri più prìncipi guerra della fiume che città, il dimentichi per ai tendono i della è guarda loro a e dignità, il sole tolleravano anche quelli. che tengono e l'autorità dal abitano regia e Galli. fosse del Germani amministrata che tramite con del un gli Aquitani, servo. vicini dividono Pure nella quasi i Belgi raramente Cartaginesi quotidiane, quelle civiltà cercarono i di di del acquisire settentrione. lo il Belgi, Galli dominio di della si Sicilia e (attuale con a fiume la lungo di rammollire con per alterne Galli fatto vittorie lontani Francia si fiume Galli, combatté il contro è i ai la tiranni. Belgi, Infine, questi rischi? perduto nel premiti il valore gli comandante Senna cenare Amilcare nascente. destino con iniziano spose l'esercito, territori, dal per La Gallia,si di un estremi po' mercanti settentrione. di complesso con tempo quando i si si Cartaginesi estende città sconfitti, territori tra desistettero Elvezi il la razza,
terza in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/giustino/historiarum_philippicarum_t_pompeii_trogi_libri_xliv/!04!liber_iv/02.lat

[silly] - [2009-12-02 19:55:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!