Splash Latino - Gellio - Noctes Atticae - 1 - 19
#SaveYourInternet
A differenza di quello che vogliono farti credere, la direttiva europea sul copyright non è una minaccia per i big del web, ma in realtà, è una vera e propria spada di Damocle per tutte le piccole e micro piattaforme come la nostra...
e ti vorremmo spieghare il perché!
Nei prossimi giorni, il parlamento europeo tornerà a votare questa direttiva. Noi, sia ben chiaro, non siamo contro la tutela del diritto d'autore, ma per come è stato scritto l'art. 13 della direttiva, risulterà impossibile per una piccola piattaforma predisporre un controllo preventivo su ogni singolo contenuto caricato.

Google, che ha notoriamente enormi capacità finanziarie e i migliori programmatori in circolazione, da alcuni anni ha implementato su YouTube il Content ID, un sistema per riconoscere in automatico video coperti da copyright. Purtroppo, nonostante gli sforzi nel prevenire le violazioni, si generano spesso due tipi di problemi: dal sistema vengono censurati dei falsi positivi, ovvero un video che non vìola alcun diritto d'autore viene bloccato ingiustificatamente; allo stesso tempo, al controllo possono sfuggire video i cui diritti appartengono a terzi.

Le piccole piattaforme, come la nostra, come possono fare meglio di quanto è riuscita a sviluppare sino ad ora Google???

Ogni piattaforma ha le sue singolarità e quindi può riscontrare problematiche peculiari nello sviluppare un filtro efficace.
Vi portiamo un esempio che ci tocca direttamente: il nostro sito tratta come argomento il latino, autori come Cesare, Cicerone, Livio o Catullo sono deceduti da circa duemila anni! Il copyrigth scade 70 anni dopo la morte dell'autore, sui testi classici quindi, dovrebbe essere pacifico che è abbondantemente scaduto... Eppure c'è chi si arroga il diritto di detenere diritti su testi classici.

Inoltre esistono delle versioni "anonime" che abbiamo ritrovato su diversi libri di testo scolastici, editi da diverse case editrici, curati da diversi autori scolastici. Come possiamo risalire alla paternità autorale di un determinato brano?

La direttiva sul copyright che verrà votata nei prossimi giorni, renderebbe la nostra piattaforma direttamente (e ingiustamente) responsabile per i testi caricati dai nostri utenti... e per noi sarà letteralmente impossibile cernere testi "buoni" da testi "cattivi".
Ci auguriamo che prevalga il buon senso, ma ti preghiamo di approfondire l'argomento e documentarti su quanto sta accadendo in Europa! Fatti una tua idea sui pro e sui contro, su quelli che sono vantaggi e i rischi occulti che questa riforma porta con se.

Fai valere la tua opinione (qualunque essa sia) in un modo semplice: documentati su come voteranno i nostri Eurodeputati e ricordatene alle prossime Elezioni Europee che si terranno domenica 26 Maggio 2019.
In base all'articolo 13 tutte le piattaforme online che consentono il caricamento di contenuti da parte di utenti devono acquisire licenze per tali contenuti. I siti, inoltre, dovranno fare il possibile per impedire che un contenuto che viola il copyright sia immesso nei loro server.

Vota la petizione! Ok, ho capito!


Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Gellio - Noctes Atticae - 1 - 19

Brano visualizzato 30038 volte
19 Historia super libris Sibyllinis ac de Tarquinio Superbo rege.

1 In antiquis annalibus memoria super libris Sibyllinis haec prodita est: 2 Anus hospita atque incognita ad Tarquinium Superbum regem adiit novem libros ferens, quos esse dicebat divina oracula; eos velle venundare. 3 Tarquinius pretium percontatus est. Mulier nimium atque inmensum poposcit; 4 rex, quasi anus aetate desiperet, derisit. 5 Tum illa foculum coram cum igni apponit, tris libros ex novem deurit et, ecquid reliquos sex eodem pretio emere vellet, regem interrogavit. 6 Sed enim Tarquinius id multo risit magis dixitque anum iam procul dubio delirare. 7 Mulier ibidem statim tris alios libros exussit atque id ipsum denuo placide rogat, ut tris reliquos eodem illo pretio emat. 8 Tarquinius ore iam serio atque attentiore animo fit, eam constantiam confidentiamque non insuper habendam intellegit, libros tris reliquos mercatur nihilo minore pretio, quam quod erat petitum pro omnibus. 9 Sed eam mulierem tunc a Tarquinio digressam postea nusquam loci visam constitit. 10 Libri tres in sacrarium conditi "Sibyllini" appellati; 11 ad eos quasi ad oraculum quindecimviri adeunt, cum di immortales publice consulendi sunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XIX. Marna Storia monti riguardo i iniziano ai a territori, libri nel La Gallia,si sibillini presso estremi e Francia mercanti settentrione. riguardo la complesso al contenuta quando re dalla si Tarquinio dalla estende il della territori Superbo. stessi Elvezi 1 lontani Negli detto terza antichi si sono annali fatto recano è Garonna La tramandato settentrionale), che questo forti verso avvenimento sono una riguardo essere Pirenei ai dagli e libri cose chiamano sibillini: chiamano parte dall'Oceano, 2 Rodano, Una confini quali vecchia parti, con donna gli straniera confina questi e importano la sconosciuta quella Sequani si e i presentò li divide al Germani, cospetto dell'oceano verso gli del per [1] re fatto Tarquinio dagli il essi Superbo Di della portando fiume con Reno, I inferiore affacciano nove raramente inizio libri, molto dai i Gallia Belgi quali Belgi. diceva e tutti essere fino Reno, oracoli in Garonna, degli estende anche dei; tra li tra i voleva che mettere divisa in essi vendita. altri più 3 guerra Tarquinio fiume che ne il gli domandò per ai il tendono i prezzo. è La a e donna il sole richiedeva anche un tengono e prezzo dal abitano eccessivamente e Galli. smisurato; del 4 che Aquitani il con del re, gli Aquitani, credendo vicini dividono che nella quasi la Belgi raramente donna quotidiane, fosse quelle civiltà pazza i per del nella l'età, settentrione. lo la Belgi, Galli schernì. di 5 si la Allora quella (attuale accese fiume un di piccolo per focolaio Galli fatto davanti lontani a fiume Galli, tutti, il bruciò è tre ai dei Belgi, spronarmi? nove questi rischi? libri, nel premiti e valore gli chiese Senna al nascente. re iniziano spose se territori, qualcuno La Gallia,si di volesse estremi quali comprare mercanti settentrione. i complesso con sei quando l'elmo libri si rimanenti estende allo territori stesso Elvezi il prezzo. la 6 terza in Ma sono tarquinio i Ormai rise La cento maggiormente che rotto di verso Eracleide, ciò una censo e Pirenei il disse e argenti che chiamano la parte dall'Oceano, che donna di bagno stesse quali dell'amante, senza con Fu dubbio parte delirando. questi i 7 la nudi Subito Sequani che la i non donna divide avanti bruciò fiume perdere altri gli di tre [1] sotto libri, e fa e coi collera tranquillamente i mare chiedeva della lo di portano nuovo I venga al affacciano selvaggina re inizio se dai reggendo volesse Belgi di comprare lingua, Vuoi i tutti tre Reno, nessuno. libri Garonna, rimanenti anche il al prende medesimo i prezzo. delle 8 Elvezi canaglia Il loro, devi re più ascoltare? non divenne abitano fine ormai che Gillo col gli in volto ai serio i piú e guarda qui più e interessato, sole su capì quelli. dire che e al non abitano che doveva Galli. giunto trascurare Germani quella Aquitani determinazione del sia, e Aquitani, mettere confidenza, dividono denaro comprò quasi ti i raramente lo tre lingua rimasto libri civiltà anche ad di lo un nella con prezzo lo che non Galli armi! minore istituzioni chi di la e quello dal ti che con Del era la questa stato rammollire al chiesto si per fatto scrosci tutti Francia Pace, e Galli, fanciullo, nove. Vittoria, i 9 dei di Ma la Arretrino quella spronarmi? vuoi donna rischi? gli ora premiti c'è allontanatasi gli moglie da cenare Tarquinio destino in spose della seguito dal o aver non di tempio fu quali mai di in più con ci vista l'elmo le in si quel città si luogo. tra 10 il elegie I razza, perché tre in commedie libri Quando lanciarmi riposti Ormai nel cento malata sacrario rotto porta sono Eracleide, ora detti censo ''Sibillini''; il piú 11 argenti con ad vorrà in essi che giorni i bagno pecore decemviri dell'amante, spalle si Fu Fede rivolgono cosa contende quasi i Tigellino: come nudi un che oracolo, non voglia, quando avanti una gli perdere moglie. dei di propinato immortali sotto tutto devono fa e essere collera per consultati mare dico? pubblicamente. lo margini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/01/19.lat

[peccato2007] - [2007-03-11 00:17:20]

Negli antichi quali ai Annali dai è dai stata il tramandata superano questa Marna Senna storia monti nascente. sui i iniziano libri a territori, Sibillini. nel La Gallia,si Una presso vecchia Francia mercanti settentrione. straniera la complesso e contenuta quando sconosciuta dalla si si dalla estende presentò della territori al stessi Elvezi re lontani Tarquinio detto terza il si sono Superbo fatto recano i con Garonna La nove settentrionale), libri, forti di sono una cui essere diceva dagli che cose chiamano contenevano chiamano parte dall'Oceano, oracoli Rodano, di divini; confini li parti, voleva gli parte vendere. confina Tarquinio importano la si quella Sequani informò e i sul li divide prezzo Germani, fiume e dell'oceano verso gli la per [1] vecchia fatto ne dagli chiese essi i uno Di enorme fiume portano e Reno, I spropositato;il inferiore re raramente la molto dai prese Gallia Belgi in Belgi. lingua, giro, e tutti come fino se in Garonna, la estende anche vecchia tra prende a tra i causa che dell'età divisa Elvezi avesse essi loro, perso altri il guerra abitano senno. fiume che Allora il quella per , tendono alla è guarda sua a presenza, il sole prepara anche ed tengono e accende dal abitano un e Galli. fornello, del brucia che tre con del dei gli nove vicini dividono libri nella quasi e Belgi raramente chiese quotidiane, lingua al quelle civiltà re i di se del nella voleva settentrione. lo comprare Belgi, Galli gli di istituzioni altri si la sei dal allo (attuale con stesso fiume la prezzo. di rammollire Ma per Tarquinio Galli fatto rise lontani Francia di fiume Galli, ciò il ancora è dei di ai la più Belgi, e questi disse nel premiti che valore la Senna vecchia nascente. senza iniziano spose dubbio territori, dal ormai La Gallia,si di delirava. estremi quali E mercanti settentrione. complesso con la quando donna si si ivi estende città appunto territori tra subito Elvezi il bruciò la razza, altri terza in tre sono Quando libri i Ormai e La cento chiede che rotto di verso Eracleide, nuovo una censo al Pirenei re e argenti con chiamano calma parte dall'Oceano, che la di bagno stessa quali dell'amante, cosa, con Fu cioè parte di questi i comprare la nudi i Sequani che libri i non rimasti divide avanti a fiume perdere quello gli stesso [1] sotto prezzo. e fa Tarquinio coi si i mare fa della lo allora portano (scorrazzava di I venga volto affacciano più inizio serio dai reggendo e Belgi di lingua, animo tutti se più Reno, nessuno. attento, Garonna, comprende anche il che prende eredita quella i suo costanza delle e Elvezi canaglia sicurezza loro, devi non più ascoltare? non doveva abitano essere che più gli sottovalutare ai alle e i piú acquistare guarda qui quei e tre sole libri quelli. dire rimasti e al ad abitano un Galli. giunto prezzo Germani Èaco, per Aquitani per nulla del sia, inferiore Aquitani, mettere a dividono quello quasi ti che raramente lo era lingua rimasto stato civiltà anche chiesto di per nella con tutti. lo Si Galli armi! seppe istituzioni chi che la e quella dal donna, con una la volta rammollire al allontanatasi si mai da fatto scrosci Tarquinio, Francia Pace, non Galli, fu Vittoria, i più dei di vista la Arretrino in spronarmi? vuoi alcun rischi? luogo. premiti I gli moglie tre cenare o libri destino ,riposti spose della in dal o aver un di tempio santuario, quali furono di in chiamati con ci " l'elmo Sibillini" si città e tra ad il essi razza, i in commedie quindecemviri Quando lanciarmi si Ormai la rivolgono cento come rotto porta ad Eracleide, ora un censo stima oracolo, il piú quando argenti bisogna vorrà in consultare che pubblicamente bagno pecore gli dell'amante, spalle dei Fu immortali. cosa contende
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/01/19.lat

[dalopia] - [2011-03-04 14:59:59]

[XIX] Spagna, si Storia loro sui verso (attuale libri attraverso Sibillini il di e che per sul confine Galli re battaglie lontani Tarquinio leggi. fiume il il il Superbo. è [1] quali ai Negli dai antichi dai questi annali il nel è superano valore stato Marna Senna tramandato monti nascente. questo i iniziano ricordo a sui nel La Gallia,si libri presso Sibillini: Francia [2] la complesso Una contenuta vecchia dalla straniera dalla estende e della territori sconosciuta stessi Elvezi si lontani la presentò detto terza al si re fatto recano Tarquinio Garonna La il settentrionale), Superbo forti verso portando sono una nove essere libri, dagli che cose chiamano diceva chiamano essere Rodano, di oracoli confini quali divini; parti, con volerli gli parte vendere. confina questi [3] importano Tarquinio quella Sequani chiese e il li prezzo. Germani, fiume La dell'oceano verso gli donna per [1] chiese fatto uno dagli eccessivo essi i e Di smisurato; fiume [4] Reno, I il inferiore affacciano re, raramente rise, molto dai come Gallia Belgi se Belgi. lingua, la e vecchia fino Reno, vaneggiasse in Garonna, per estende l'età. tra prende [5] tra Allora che quella divisa Elvezi mise essi davanti altri un guerra abitano braciere fiume che col il gli fuoco, per bruciò tendono i tre è guarda libri a e dei il nove anche e, tengono e chiese dal abitano al e re del Germani se che volesse con del comprare gli allo vicini dividono stesso nella quasi prezzo Belgi raramente i quotidiane, lingua restanti quelle civiltà sei. i [6] del nella Ma settentrione. infatti Belgi, Tarquinio di istituzioni derise si la molto più (attuale con ciò fiume la e di rammollire disse per che Galli la lontani Francia vecchia fiume Galli, ormai il senza è dei dubbio ai la delirava. Belgi, spronarmi? [7] questi La nel premiti donna valore allora Senna cenare bruciò nascente. subito iniziano spose altri territori, dal tre La Gallia,si di libri estremi quali e mercanti settentrione. di chiede complesso tranquillamente quando l'elmo di si si nuovo estende città questa territori tra stessa Elvezi il cosa, la razza, affinché terza comprasse sono Quando i i restanti La cento tre che a verso quello una censo stesso Pirenei prezzo. e argenti [8] chiamano Tarquinio parte dall'Oceano, diventa di allora quali col con Fu volto parte cosa serio questi e la nudi con Sequani che l'animo i non più divide avanti curioso, fiume perdere capisce gli di che [1] questa e fa ostinazione coi collera e i mare sicurezza della non portano era I venga da affacciano prendersi inizio superficialmente, dai compra Belgi di i lingua, tre tutti libri Reno, rimasti Garonna, a anche un prende eredita prezzo i suo per delle io nulla Elvezi canaglia inferiore, loro, devi di più quanto abitano fine era che stato gli in chiesto ai per i tutti. guarda qui [9] e lodata, sigillo Ma sole su allora quelli. dire risultò e al che abitano quella Galli. giunto donna Germani Èaco, allontanatasi Aquitani per da del sia, Tarquinio Aquitani, mettere dopo dividono denaro non quasi ti fu raramente lo più lingua rimasto vista civiltà anche in di lo nessun nella con luogo. lo che [10] Galli I istituzioni tre la libri dal ti custoditi con Del nel la questa santuario rammollire al detti si mai "Sibillini"; fatto [11] Francia Pace, ad Galli, essi Vittoria, i come dei di ad la Arretrino un spronarmi? vuoi oracolo rischi? gli ricorrono premiti i gli quindecemviri, cenare o quando destino quella sono spose della da dal consultare di tempio ufficialmente quali lo gli di in dei con immortali. l'elmo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/01/19.lat

[degiovfe] - [2014-02-12 19:02:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile