Splash Latino - Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Quartus - Vulpes Et Caper

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Quartus - Vulpes Et Caper

Brano visualizzato 5363 volte
Homo in periclum simul ac venit callidus,
Reperire effugium quaerit alterius malo.
Cum decidisset vulpes in puteum inscia
Et altiore clauderetur margine,
Devenit hircus sitiens in eundem locum;
Simul rogavit esset an dulcis liquor
Et copiosus. Illa fraudem moliens:
"Descende, amice; tanta bonitas est aquae
Voluptas ut satiari non possit mea".
Immisit se barbatus. Tum vulpecula
Evasit puteo nixa celsis cornibus,
Hircumque clauso liquit haerentem vado.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

La un gli volpe Vedete abitata e un il non verso becco.
Appena
più che tutto un supera Greci uomo infatti astuto e al è detto, li venuto coloro in a pericolo, come cerca più per di vita L'Aquitania trovare infatti spagnola), uno fiere scampo a Una con un Garonna il detestabile, le danno tiranno. d'un condivisione modello altro.
Una
del verso volpe e attraverso essendo concittadini caduta modello senza essere confine avvedersene uno battaglie in si un uomo pozzo, sia ed comportamento. essendovi Chi dai rinchiusa immediatamente dai da loro il un diventato superano parapetto nefando, Marna piuttosto agli di monti alto, è un inviso a becco un nel sitibondo di presso capitò Egli, Francia nel per medesimo il contenuta luogo; sia dalla nel condizioni dalla medesimo re della tempo uomini stessi domandò come lontani se nostra detto l'acqua le fosse la dolce cultura Garonna e coi abbondante. che forti Quella, e meditando animi, essere un stato dagli inganno, fatto cose (gli (attuale chiamano disse): dal Rodano, 'Scendi, suo o per parti, amico; motivo la un'altra confina bontà, Reno, importano dell'acqua poiché quella è che e combattono li grande, o Germani, che parte dell'oceano verso il tre mio tramonto fatto piacere è dagli non e essi può provincia, Di esserne nei saziato.'
Il
e Reno, barbuto Per (=il che becco) loro molto introdusse estendono Gallia sole Belgi. stesso. dal Allora quotidianamente. fino l'astuta quasi in volpe coloro estende uscì stesso dal si tra pozzo loro appoggiandosi Celti, alle Tutti alte alquanto altri corna che differiscono (del settentrione fiume becco), che il e da lasciò il tendono il o è becco gli a impacciato abitata il nel si anche pozzo verso tengono chiuso.
combattono dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!04!liber_quartus/!09!vulpes_et_caper.lat


L'uomo questo alquanto astuto, ma non al settentrione appena migliori che incappa colui da in certamente il un e o pericolo, un gli cerca Vedete di un si trovare non scampo più combattono a tutto in spese supera Greci vivono altrui.
La
infatti volpe e al era detto, sbadatamente coloro questi, caduta a militare, in come è un più per pozzo vita e infatti spagnola), vi fiere sono era a Una tenuta un Garonna prigioniera, detestabile, le perché tiranno. Spagna, la condivisione modello sponda del verso era e attraverso piuttosto concittadini il alta. modello Capitò essere confine nello uno battaglie stesso si leggi. posto uomo il un sia caprone comportamento. quali assetato Chi e immediatamente subito loro il le diventato chiese nefando, Marna se agli di monti l'acqua è fosse inviso dolce un nel e di presso abbondante. Egli, Francia Quella, per macchinando il un sia dalla inganno: condizioni "Scendi re giù, uomini stessi amico; come la nostra bontà le si dell'acqua la fatto recano è cultura Garonna tale coi settentrionale), che che forti non e riesco animi, essere a stato dagli saziarmene fatto cose dal (attuale chiamano piacere". dal E suo confini quel per parti, gran motivo gli barbuto un'altra confina si Reno, importano cacciò poiché quella dentro. che Allora combattono la o volpacchiotta parte si tre per puntò tramonto sulle è dagli alte e essi corna provincia, Di e nei fiume uscì e Reno, dal Per pozzo, che raramente lasciando loro molto il estendono Gallia caprone sole impantanato dal e sul quotidianamente. fino fondo, quasi in senza coloro estende via stesso tra di si tra uscita. loro che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!04!liber_quartus/!09!vulpes_et_caper.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile