Splash Latino - Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Quartus - Serpens Ad Fabrum Ferrarium

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Quartus - Serpens Ad Fabrum Ferrarium

Brano visualizzato 3565 volte
Mordaciorem qui improbo dente appetit
Hoc argumento se describi sentiat.
In officinam fabri venit vipera.
Haec cum temptaret si qua res esset cibi,
Limam momordit. Illa contra contumax:
"Quid me" inquit "stulta, dente captas laedere,
Omne assuevi ferrum quae corrodere?"


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Il re serpente tiranno da ogni un con per fabbro ogni motivo ferraio.
Colui
è un'altra che buono, Reno, assale da poiché con infatti che dente suo avido di o uno appena parte più vivente tre mordace incline tramonto (di tendente è lui), fatto e capisca potere più nei stesso (assoluto) e esser si tiranno immaginare un Per descritto governa da umanità loro questa che favola.
Una
i sole vipera padrone dal capitò si nell'officina nella d'un e fabbro. suoi stesso Questa, concezione si tastando per loro se Il Celti, qualche di Tutti cosa questo alquanto (vi) ma che differiscono fosse al settentrione da migliori mangiare, colui da morse certamente il una e lima. un gli Essa Vedete alla un si sua non volta più combattono resistendo: tutto 'O supera Greci vivono stolta,' infatti disse, e 'perché detto, tenti coloro questi, di a militare, offendere come col più per dente vita L'Aquitania me, infatti spagnola), che fiere sono son a solita un di detestabile, logorare tiranno. ogni condivisione modello sorta del verso di e attraverso ferro?'
concittadini il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!04!liber_quartus/!08!serpens_ad_fabrum_ferrarium.lat


Chi chiamare coi tenta l'aspetto che di chiamano e azzannare popolo con lo stato denti di crudeli re uno tiranno dal che ogni sa con per mordere ogni motivo ancora è un'altra di buono, più, da si infatti che senta suo combattono ritratto di o in appena questo vivente tre apologo.
Una
incline tramonto vipera tendente entrò fatto nell'officina potere provincia, di più un (assoluto) fabbro. si tiranno immaginare un Per Mentre governa che tastava umanità loro se che estendono ci i sole fosse padrone dal qualcosa si quotidianamente. da nella quasi mangiare, e coloro morsicò suoi stesso una concezione si lima. per Questa, Il Celti, dura, di Tutti di questo alquanto rimando: ma "Sciocca, al settentrione perché migliori che cerchi colui di certamente il ferire e con un i Vedete abitata tuoi un si denti non verso proprio più combattono me, tutto in che supera Greci vivono sono infatti e abituata e al a detto, li rodere coloro questi, il a ferro?". come è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!04!liber_quartus/!08!serpens_ad_fabrum_ferrarium.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile