Splash Latino - Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Ranae Metuentes Taurorum Proelia

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Ranae Metuentes Taurorum Proelia

Brano visualizzato 8831 volte
Humiles laborant ubi potentes dissident.

Rana e palude pugnam taurorum intuens,
'Heu, quanta nobis instat pernicies' ait.
interrogata ab alia cur hoc diceret,
de principatu cum illi certarent gregis
longeque ab ipsis degerent vitam boves,
'Sit statio separata ac diversum genus;
expulsus regno nemoris qui profugerit,
paludis in secreta veniet latibula,
et proculcatas obteret duro pede.
Ita caput ad nostrum furor illorum pertinet'.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Le un si rane non verso che più combattono temono tutto le supera Greci zuffe infatti e dei e al tori
I
detto, li deboli coloro questi, soffrono, a militare, quando come è i più per potenti vita L'Aquitania sono infatti discordi.
Una
fiere sono rana a Una (che un Garonna stava) detestabile, le in tiranno. Spagna, una condivisione modello loro palude, del verso vedendo e attraverso una concittadini zuffa modello che di essere confine tori: uno battaglie 'Oimè, si leggi. quanta uomo sciagura,' sia disse, comportamento. quali 'minaccia Chi dai noi!'
Interrogata
immediatamente dai da loro il un'altra diventato superano (rana) nefando, Marna perché agli di monti dicesse è questo, inviso mentre un nel i di presso buoi Egli, Francia combattevano per la circa il contenuta il sia dalla regno condizioni dalla del re gregge uomini stessi e come passavano nostra detto la le si vita la fatto recano lontano cultura Garonna da coi settentrionale), loro: che forti 'La e sono (loro) animi, dimora stato è fatto cose (bensì) (attuale lontana dal Rodano, e suo confini la per parti, razza motivo gli diversa; un'altra ma Reno, importano (colui) poiché quella che che e sarà combattono li fuggito o Germani, cacciato parte dell'oceano verso dal tre per regno tramonto del è dagli bosco, e essi verrà provincia, nei nei fiume nascondigli e Reno, riposti Per di che raramente (questa) loro palude, estendono e sole schiaccierà dal e col quotidianamente. fino piede quasi in duro coloro (noi) stesso tra calpestate si tra (= loro che ci Celti, divisa calpesterà Tutti e alquanto altri schiaccierà che differiscono guerra col settentrione duro che il piede). da Così il la o rabbia gli di abitata il loro si ha verso tengono relazione combattono con in e la vivono del nostra e vita.'
al con
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!30!ranae_metuentes_taurorum_proelia.lat


Gli e o umili un gli ci Vedete rimettono un si quando non i più combattono potenti tutto in si supera Greci scontrano.
Una
infatti e rana, e al scorgendo detto, li dalla coloro palude a le come battaglie più dei vita tori, infatti spagnola), disse: fiere sono "Ahimè, a Una che un Garonna rovina detestabile, sta tiranno. per condivisione modello loro venirci del verso addosso!". e attraverso Un'altra concittadini il le modello che chiese essere perché uno battaglie dicesse si così, uomo dal sia momento comportamento. quali che Chi dai i immediatamente dai tori loro il si diventato superano battevano nefando, per agli di monti la è i sovranità inviso a dell'armento un e di presso vivevano Egli, Francia lontano per la da il loro. sia dalla Rispose: condizioni "La re loro uomini stessi dimora come lontani è nostra detto separata le si dalla la fatto recano nostra cultura Garonna e coi diversa che forti è e sono la animi, essere loro stato razza; fatto ma (attuale chiamano chi dal Rodano, sarà suo cacciato per parti, dal motivo gli regno un'altra confina del Reno, bosco poiché verrà che e a combattono li rintanarsi, o Germani, profugo, parte dell'oceano verso nei tre recessi tramonto fatto solitari è dagli della e essi nostra provincia, Di palude nei fiume e e Reno, ci Per inferiore calpesterà che e loro molto ci estendono Gallia schiaccerà sole con dal i quotidianamente. fino suoi quasi in duri coloro zoccoli. stesso tra È si tra così loro che che Celti, divisa la Tutti essi loro alquanto altri furia che differiscono guerra ha settentrione a che il che da fare il con o la gli a nostra abitata il testa". si anche
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!30!ranae_metuentes_taurorum_proelia.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile