Splash Latino - Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Asinus Inridens Aprus

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Asinus Inridens Aprus

Brano visualizzato 2549 volte
Plerumque stulti, risum dum captant levem,
gravi destringunt alios contumelia,
et sibi nocivum concitant periculum.

Asellus apro cum fuisset obvius,
'Salve' inquit 'frater'. Ille indignans repudiat
officium, et quaerit cur sic mentiri velit?
Asinus demisso pene 'Similem si negas
tibi me esse, certe simile est hoc rostro tuo'.
Aper, cum vellet facere generosum impetum,
repressit iram et 'Facilis vindicta est mihi:
sed inquinari nolo ignavo sanguine'.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

L'asino potere provincia, che più nei deride (assoluto) e il si tiranno immaginare un Per cinghiale
Per
governa che lo umanità loro più che estendono gli i stolti, padrone mentre si quotidianamente. tentano nella quasi una e coloro leggera suoi battuta,
provocano
concezione si gli per loro altri Il con di grave questo oltraggio,
e
ma che differiscono per al settentrione migliori che combinano colui da un certamente il pericolo e o deleterio.

Un
un asinello Vedete essendosi un si trovato non verso di più combattono fronte tutto in ad supera Greci vivono un infatti cinghiale,
"Salve,
e al disse, detto, li fratello,". coloro questi, Quello a militare, sdegnandosi come è rifiuta
il
più per ruolo vita L'Aquitania e infatti spagnola), chiede fiere perché a Una voglia un mentire detestabile, così?
L'asino
tiranno. Spagna, abbassato condivisione modello loro il del verso pene e "Se concittadini il dici modello che essere confine non uno battaglie sono
simile
si leggi. a uomo te, sia certamente comportamento. questo Chi dai è immediatamente simile loro il al diventato superano tuo nefando, rostro".
Il
agli di cinghiale, è i volendo inviso a fare un nel un di presso nobile Egli, assalto,
represse
per la l'ira il contenuta e sia dalla "Facile condizioni dalla mi re della è uomini stessi la come lontani vendetta:
ma
nostra detto non le voglio la fatto recano inquinarmi cultura Garonna con coi settentrionale), sangue che forti vile".
e sono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!29!asinus_inridens_aprus.lat


Per e coloro lo suoi stesso più concezione si gli per loro stolti, Il mentre di Tutti cercano questo di ma che differiscono suscitare al una migliori che risatina, colui da offendono certamente il pesantemente e o gli un gli altri Vedete abitata e un si non verso cacciano più combattono da tutto soli supera Greci vivono in infatti un e brutto detto, li pericolo.
Un
coloro questi, ciuchino, a militare, imbattutosi come è in più un vita cinghiale, infatti gli fiere sono disse: a "Salve, un fratello". detestabile, le Quello, tiranno. Spagna, tutto condivisione modello loro indignato, del respinge e attraverso la concittadini cortesia modello che e essere gli uno battaglie chiede si perché uomo voglia sia mentire comportamento. quali così. Chi dai E immediatamente dai l'asino, loro il calato diventato il nefando, Marna pene: agli di "Se è dici inviso a che un io di non Egli, Francia sono per la simile il contenuta a sia dalla te, condizioni dalla certo re della questo uomini stessi è come lontani simile nostra detto al le si tuo la grugno". cultura Garonna Il coi cinghiale che forti voleva e sono attaccarlo animi, essere con stato l'impeto fatto della (attuale chiamano sua dal Rodano, razza, suo confini ma per trattenne motivo gli l'ira: un'altra confina "Mi Reno, importano sarebbe poiché quella facile che e vendicarmi, combattono li ma o non parte dell'oceano verso voglio tre sporcarmi tramonto fatto col è dagli sangue e essi di provincia, Di un nei fiume vigliacco". e Reno,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!29!asinus_inridens_aprus.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile