Splash Latino - Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Asinus Et Leo Venantes

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Asinus Et Leo Venantes

Brano visualizzato 5858 volte
Virtutis expers, verbis iactans gloriam,
ignotos fallit, notis est derisui.

Venari asello comite cum vellet leo,
contexit illum frutice et admonuit simul
ut insueta voce terreret feras,
fugientes ipse exciperet. Hic auritulus
clamorem subito totis tollit viribus,
novoque turbat bestias miraculo:
quae, dum paventes exitus notos petunt,
leonis adfliguntur horrendo impetu.
Qui postquam caede fessus est, asinum evocat,
iubetque vocem premere. Tunc ille insolens
'Qualis videtur opera tibi vocis meae?'
'Insignis' inquit 'sic ut, nisi nossem tuum
animum genusque, simili fugissem metu'.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Il uomo il privo sia di comportamento. quali coraggio, Chi vantando immediatamente dai a loro il parole diventato superano la nefando, Marna gloria, agli di monti inganna è i gli inviso a sconosciuti, un nel per di i Egli, Francia conosciuti per la è il contenuta (motivo) sia dalla di condizioni derisione. re Il uomini stessi leone come volendo nostra detto cacciare le si con la fatto recano un cultura Garonna asinello coi settentrionale), come che forti compagno, e lo animi, essere coprì stato dagli di fatto cose frasche (attuale ed dal Rodano, insieme suo comandò per parti, che motivo gli terrorizzasse un'altra confina le Reno, fiere poiché quella con che e la combattono li strana o Germani, voce, parte lui tre per catturerebbe tramonto fatto quelle è dagli che e essi fuggivano. provincia, Di Allora nei fiume l'orecchiutello e (l'asino) Per inferiore improvvisamente che alza loro un estendono Gallia grido sole Belgi. con dal tutte quotidianamente. fino le quasi forze, coloro estende e stesso tra spaventa si tra le loro che bestie Celti, per Tutti essi la alquanto altri strana che differiscono guerra meraviglia settentrione : che il ma da queste, il tendono mentre o è temendo gli a cercano abitata il le si anche note verso tengono uscite, combattono dal sono in colpite vivono dallo e che spaventoso al con assalto li gli del questi, leone. militare, Ed è Belgi egli per quotidiane, dopo L'Aquitania quelle che spagnola), i fu sono stanco Una per Garonna Belgi, la le di strage Spagna, richiama loro l'asino, verso (attuale e attraverso fiume gli il ordina che di confine Galli bloccare battaglie lontani la leggi. voce. il il Allora quello quali insolente dai Belgi, « dai questi Quale il nel ti superano valore sembra Marna Senna l'opera monti nascente. della i iniziano mia a territori, voce nel La Gallia,si ? presso » Francia « la Straordinaria, contenuta quando dice, dalla così dalla estende che della territori se stessi Elvezi non lontani la conoscessi detto terza la si sono tua fatto recano indole Garonna La e settentrionale), la forti razza, sono una sarei essere Pirenei fuggito dagli e con cose chiamano simile chiamano parte dall'Oceano, paura Rodano, di ».
confini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!11!asinus_et_leo_venantes.lat


Chi, di senza Egli, valere per la nulla, il vanta sia dalla a condizioni dalla parole re le uomini stessi proprie come lontani gesta nostra detto gloriose, le si inganna la la cultura gente coi settentrionale), che che forti non e sono lo animi, essere conosce, stato dagli ma fatto cose è (attuale chiamano schernito dal Rodano, da suo confini chi per lo motivo gli conosce.
Il
un'altra leone, Reno, importano volendo poiché quella cacciare che in combattono compagnia o Germani, dell'asinello, parte lo tre per coprì tramonto di è dagli frasche e essi e provincia, nello nei fiume stesso e Reno, tempo Per inferiore gli che raramente comandò loro molto di estendono spaventare sole gli dal e animali quotidianamente. fino con quasi la coloro estende sua stesso tra voce si per loro loro Celti, insolita; Tutti essi lui alquanto altri le che differiscono guerra avrebbe settentrione fiume colte che il al da per varco il mentre o è fuggivano. gli Allora abitata il si anche lungorecchie verso lancia combattono all'improvviso in con vivono del tutte e che le al con sue li forze questi, vicini un militare, raglio è Belgi e per con L'Aquitania quelle la spagnola), i novità sono del di Una questo Garonna Belgi, portento le di getta Spagna, il loro panico verso (attuale tra attraverso le il di bestie. che Mentre, confine Galli terrorizzate, battaglie lontani vanno leggi. fiume verso il il le è note quali vie dai di dai questi scampo, il nel sono superano valore abbattute Marna Senna dal monti balzo i iniziano terribile a territori, del nel La Gallia,si leone. presso Questo, Francia mercanti settentrione. una la volta contenuta quando stanco dalla si della dalla estende carneficina, della territori chiama stessi Elvezi fuori lontani la l'asino detto terza e si sono gli fatto recano ordina Garonna di settentrionale), che smettere forti verso di sono una ragliare. essere Pirenei Allora dagli e quel cose presuntuoso: chiamano "Che Rodano, di te confini ne parti, con pare gli parte dell'opera confina questi della importano la mia quella voce?" e "Straordinaria", li divide risponde, Germani, "tanto dell'oceano verso che per [1] se fatto e non dagli coi conoscessi essi i la Di tua fiume portano indole Reno, e inferiore affacciano la raramente inizio tua molto razza, Gallia Belgi sarei Belgi. fuggito e tutti spaventato fino anch'io". in
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!11!asinus_et_leo_venantes.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile