Splash Latino - Eutropio - Breviarium - 10 - 18

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Eutropio - Breviarium - 10 - 18

Brano visualizzato 2429 volte
[18] Multi exanimatum opinantur nimia cruditate (inter cenandum enim epulis indulserat), alii odore cubiculi, quod ex recenti tectorio calcis grave quiescentibus erat, quidam nimietate prunarum, quas gravi frigore adoleri multas iusserat. Decessit imperii mense septimo, tertio decimo Kal. Mart., aetatis, ut qui plurimum vel minimum tradunt, tertio et tricesimo anno, ac benignitate principum, qui ei successerunt, inter Divos relatus est. Nam et civilitati propior et natura admodum liberalis fuit. Is status erat Romanae rei Ioviano eodem et Varroniano consulibus anno urbis conditae millesimo centesimo et octavo decimo. Quia autem ad inclitos principes venerandosque perventum est, interim operi modum dabimus. Nam reliqua stilo maiore dicenda sunt. Quae nunc non tam praetermittimus, quam ad maiorem scribendi diligentiam reservamus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Molti agli di monti credono è i che inviso a sia un nel morto di presso per Egli, dispepsia per la (pranzando il contenuta infatti sia dalla mangiava condizioni troppo), re della altri uomini stessi per come lontani l'odore nostra detto della le stanza, la la cultura quale coi settentrionale), per che il e fresco animi, essere intonaco stato era fatto insalubre (attuale a dal Rodano, chi suo vi per parti, dormiva, motivo gli alcuni un'altra confina per Reno, importano il poiché quella troppo che carbone combattono li che o Germani, per parte dell'oceano verso il tre per grave tramonto fatto freddo è dagli aveva e essi fatto provincia, accendere nei fiume in e abbondanza. Per inferiore Morì che il loro molto mese estendono settimo sole Belgi. di dal regno quotidianamente. fino il quasi diciassette coloro estende Febbraio, stesso tra d'età, si tra tra loro che chi Celti, dice Tutti più alquanto e che differiscono guerra chi settentrione meno, che d'anni da per trentatrè, il tendono e o per gli a la abitata il bontà si anche dei verso principi combattono dal in e successori vivono del fu e ascritto al con fra li gli gli questi, vicini Dei. militare, nella Chè è Belgi fu per quotidiane, e L'Aquitania incline spagnola), alla sono mitezza Una e Garonna d'indole le di assai Spagna, si liberale. loro Questo verso era attraverso fiume lo il di stato che per dell'impero confine Galli Romano battaglie lontani essendo leggi. consoli il il lo stesso quali ai Gioviano dai Belgi, e dai Varroniano il nel l'anno superano valore dalla Marna Senna fondazione monti nascente. di i iniziano Roma a mille nel La Gallia,si cento presso estremi diciotto. Francia mercanti settentrione. Poiché la complesso però contenuta quando siamo dalla si giunti dalla agl'inclini della territori e stessi Elvezi venerabili lontani la principi, detto terza per si sono ora fatto recano i daremo Garonna La fine settentrionale), che all'opera. forti Chè sono una l'altre essere Pirenei cose dagli convien cose chiamano dirle chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, più confini quali alto parti, con stile. gli parte Le confina questi quali importano ora quella Sequani non e tanto li vogliamo Germani, tralasciarle dell'oceano verso quanto per [1] riservarci fatto a dagli coi scriverne essi con Di della maggior fiume portano diligenza. Reno, I
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/10/18.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile