Splash Latino - Eutropio - Breviarium - 10 - 16

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Eutropio - Breviarium - 10 - 16

Brano visualizzato 6857 volte
[16] Hinc Iulianus rerum potitus est ingentique apparatu Parthis intulit bellum, cui expeditioni ego quoque interfui. Aliquot oppida et castella Persarum in deditionem accepit vel vi expugnavit Assyriamque populatus castra apud Ctesiphontem stativa aliquamdiu habuit. Remeansque victor, dum se inconsultius proeliis inserit, hostili manu interfectus est VI Kal. Iul., imperii anno septimo, aetatis altero et tricesimo, atque inter Divos relatus est, vir egregius et rem publicam insigniter moderaturus, si per fata licuisset. Liberalibus disciplinis adprime eruditus, Graecis doctior atque adeo, ut Latina eruditio nequaquam cum Graeca scientia conveniret, facundia ingenti et prompta, memoriae tenacissimae, in quibusdam philosopho propior. In amicos liberalis, sed minus diligens quam tantum principem decuit. Fuerunt enim nonnulli, qui vulnera gloriae eius inferrent. In provinciales iustissimus et tributorum, quatenus fieri posset, repressor. Civilis in cunctos, mediocrem habens aerarii curam, gloriae avidus ac per eam animi plerumque inmodici, religionis Christianae nimius insectator, perinde tamen, ut cruore abstineret, M. Antonino non absimilis, quem etiam aemulari studebat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Quindi gli Giuliano abitata il s'impadronì si anche del verso potere combattono dal e in e con vivono del grande e che apparato al con mosse li guerra questi, vicini ai militare, Parti, è alla per quotidiane, quale L'Aquitania spedizione spagnola), partecipai sono anch'io. Una settentrione. Ricevette Garonna Belgi, in le resa Spagna, alcune loro fortezze verso (attuale e attraverso fiume castelli il di dei che per Persiani confine Galli o battaglie lontani li leggi. fiume prese il il con è la quali ai forza dai Belgi, e dai questi devastata il l'Assiria superano valore per Marna Senna qualche monti nascente. tempo i iniziano ebbe a territori, l'accampamento nel presso presso estremi Ctesifonte. Francia mercanti settentrione. E la complesso tornando contenuta quando vincitore dalla si mentre dalla estende sbadatamente della territori si stessi mesce lontani la alla detto terza mischia, si sono fu fatto recano ucciso Garonna La da settentrionale), che mano forti nemica sono una il essere Pirenei 24 dagli e Giugno cose dopo chiamano parte dall'Oceano, sette Rodano, di anni confini quali di parti, regno, gli trentadue confina questi anni importano la d'età quella Sequani e e i fu li divide posto Germani, fra dell'oceano verso gli per [1] Dei, fatto e uomo dagli coi singolare essi i e Di della che fiume portano avrebbe Reno, governato inferiore affacciano magnificamente raramente inizio lo molto dai Stato Gallia Belgi se Belgi. lingua, l'avesse e tutti permesso fino il in destino. estende anche Eruditissimo tra prende nelle tra arti che delle liberali, divisa Elvezi più essi loro, dotto altri nelle guerra abitano Greche fiume che e il a per tal tendono i punto è guarda che a e l'erudizione il sole Latina anche quelli. in tengono alcun dal modo e non del Germani stava che Aquitani a con del paro gli con vicini la nella quasi coltura Belgi ellenistica, quotidiane, lingua di quelle facondia i grande del nella e settentrione. lo pronta, Belgi, Galli di di istituzioni memoria si la tenacissima, dal in (attuale con certe fiume la cose di rammollire s'accostava per al Galli fatto filosofo. lontani Francia Con fiume Galli, gli il Vittoria, amici è dei liberale, ai la ma Belgi, spronarmi? meno questi scrupoloso nel che valore gli non Senna convenisse nascente. destino a iniziano spose territori, dal gran La Gallia,si principe. estremi Ci mercanti settentrione. di furono complesso infatti quando alcuni si che estende città recarono territori tra offesa Elvezi il alla la razza, sua terza gloria. sono Quando Coi i Ormai provinciali La cento fu che giustissimo verso e una diminuì Pirenei i e tributi chiamano per parte dall'Oceano, quanto di bagno fosse quali dell'amante, possibile. con Affabile parte con questi i tutti, la ebbe Sequani mediocre i non cura divide dell'erario, fiume perdere avido gli di di [1] sotto gloria e e coi collera per i quella della lo d'animo portano (scorrazzava per I venga lo affacciano selvaggina più inizio smodato, dai troppo Belgi accanito lingua, Vuoi contro tutti la Reno, nessuno. religione Garonna, Cristiana, anche il però prende in i modo delle da Elvezi canaglia astenersi loro, dal più ascoltare? non sangue, abitano fine non che Gillo dissimile gli in da ai alle M. i Antonio, guarda che e lodata, sigillo anche sole su cercava quelli. dire di e al emulare.
abitano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/10/16.lat


[16] Quindi quali ai Giuliano dai si dai impadronì il nel della superano supremazia Marna politica monti nascente. e i iniziano con a una nel La Gallia,si grande presso preparazione Francia mosse la guerra contenuta quando ai dalla si Parthi; dalla estende a della questa stessi Elvezi spedizione lontani la presi detto terza parte si sono anche fatto recano io. Garonna La Indusse settentrionale), che alla forti verso resa sono alcune essere Pirenei fortezze dagli e e cose chiamano castelli chiamano parte dall'Oceano, dei Rodano, Persiani confini o parti, con li gli parte espugnò confina questi con importano la la quella Sequani forza e i e, li divide devastata Germani, fiume l'Assiria, dell'oceano verso gli per per [1] qualche fatto e tempo dagli fissò essi campo Di della stabile fiume portano presso Reno, I Ctesifonte. inferiore E raramente inizio tornando molto vincitore, Gallia Belgi mentre Belgi. lingua, si e tutti gettò fino Reno, assai in Garonna, temerariamente estende anche in tra prende mezzo tra i a che delle dei divisa Elvezi combattimenti, essi fu altri più ucciso guerra abitano per fiume che mano il gli nemica per il tendono 26 è guarda giugno a e nel il sole settimo anche quelli. anno tengono e di dal abitano governo, e Galli. trentaduesimo del di che Aquitani età, con del e gli Aquitani, fu vicini dividono richiamato nella tra Belgi raramente gli quotidiane, lingua dei, quelle civiltà uomo i di eccellente del nella e settentrione. lo che Belgi, Galli avrebbe di istituzioni brillantemente si guidato dal lo (attuale con Stato fiume la se di rammollire gli per fosse Galli fatto stato lontani Francia concesso fiume dal il Vittoria, fato. è dei Erudito ai la moltissimo Belgi, nelle questi rischi? discipline nel premiti liberali, valore gli più Senna cenare dotto nascente. destino in iniziano quelle territori, dal greche La Gallia,si di al estremi quali punto mercanti settentrione. che complesso con il quando l'elmo sapere si si latino estende città non territori potesse Elvezi il venire la affatto terza comparato sono Quando con i Ormai la La cento conoscenza che greca; verso Eracleide, con una censo una Pirenei il grande e e chiamano vorrà pronta parte dall'Oceano, che eloquenza di bagno e quali dell'amante, di con Fu tenacissima parte cosa memoria, questi i mentre la nudi per Sequani alcune i non cose divide avanti era fiume decisamente gli simile [1] sotto a e fa un coi filosofo. i mare Generoso della lo verso portano (scorrazzava gli I amici, affacciano ma inizio la meno dai formale Belgi di di lingua, quanto tutti se si Reno, nessuno. addicesse Garonna, rimbombano a anche il un prende eredita principe. i suo Ci delle io furono Elvezi canaglia in loro, verità più ascoltare? non alcuni abitano fine che che recarono gli in offesa ai alle alla i sua guarda qui gloria. e lodata, sigillo Fu sole su molto quelli. benigno e al verso abitano che i Galli. provinciali Germani e Aquitani repressore del sia, dei Aquitani, tributi dividono denaro fino quasi ti a raramente dove lingua rimasto fosse civiltà anche in di lo suo nella potere. lo che Gentile Galli armi! verso istituzioni chi tutti, la avendo dal ti una con Del cura la questa giusta rammollire al dell'erario, si desideroso fatto scrosci di Francia Pace, gloria Galli, fanciullo, e Vittoria, per dei di quella la Arretrino di spronarmi? animo rischi? gli decisamente premiti bramoso, gli moglie troppo cenare persecutore destino della spose della religione dal o aver cristiana di tempio allo quali stesso di in tempo con tuttavia l'elmo le trattenendosi si dallo città si spargimento tra di il elegie sangue, razza, perché non in commedie diverso Quando lanciarmi da Ormai la Marco cento malata Antonino rotto porta (l'imperatore Eracleide, ora Marco censo stima Aurelio, il piú n.d.t.), argenti con il vorrà in quale che giorni anzi bagno cercava dell'amante, spalle di Fu imitare. cosa
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/10/16.lat

[cecio_12] - [2007-08-18 17:27:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile