Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Eutropio - Breviarium - 6 - 20

Brano visualizzato 12833 volte
[20] Caesar vacuam urbem ingressus dictatorem se fecit. Inde Hispanias petiit. Ibi Pompeii exercitus validissimos et fortissimos cum tribus ducibus, L. Afranio, M. Petreio, M. Varrone, superavit. Inde regressus in Graeciam transiit, adversum Pompeium dimicavit. Primo proelio victus est et fugatus, evasit tamen, quia nocte interveniente Pompeius sequi noluit, dixitque Caesar nec Pompeium scire vincere et illo tantum die se potuisse superari. Deinde in Thessalia apud Palaeopharsalum productis utrimque ingentibus copiis dimicaverunt. Pompeia acies habuit XL milia peditum, equites in sinistro cornu sexcentos, in dextro quingentos, praeterea totius Orientis auxilia, totam nobilitatem, innumeros senatores, praetorios, consulares et qui magnorum iam bellorum victores fuissent. Caesar in acie sua habuit peditum non integra XXX milia, equites mille.


Oggi hai visualizzato 3 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 2 brani

Cesare nefando, Marna entrato agli di monti nella è vuota inviso a città, un nel si di presso creò Egli, Francia dittatore. per la Quindi il contenuta si sia recò condizioni nelle re della Spagne. uomini stessi come lontani vinse nostra gli le si eserciti la fatto recano validissimi cultura e coi settentrionale), fortissimi che forti di e sono Pompeo animi, essere coi stato tre fatto cose capitani (attuale chiamano L. dal Afranio, suo confini M. per Petreio, motivo gli M. un'altra confina Varrone. Reno, importano Tornato poiché quella di che e combattono li passò o in parte dell'oceano verso Grecia tre per (e) tramonto fatto combattè è contro e essi Pompeo. provincia, Di Nella nei fiume prima e Reno, battaglia Per fu che raramente vinto loro e estendono Gallia posto sole Belgi. in dal e fuga, quotidianamente. fino si quasi salvò coloro estende peraltro, stesso tra perché si tra sopravvenendo loro la Celti, notte Tutti essi Pompeo alquanto altri non che differiscono guerra volle settentrione fiume inseguirlo, che il e da per Cesare il disse o che gli Pompeo abitata il non si sapeva verso vincere combattono dal e in e che vivono del solo e che in al con quel li gli giorno questi, vicini Cesare militare, nella avrebbe è Belgi potuto per quotidiane, esser L'Aquitania quelle vinto. spagnola), i Quindi sono del combatterono Una in Garonna Belgi, Tessaglia le presso Spagna, Paleofarsalo loro schierando verso (attuale dalle attraverso fiume due il di parti che per immense confine forze. battaglie L'esercito leggi. fiume di il Pompeo ebbe quali ai quarantamila dai Belgi, fanti, dai questi cavalieri il nel nell'ala superano sinistra Marna Senna seicento, monti nella i iniziano destra a territori, cinquecento, nel La Gallia,si inoltre presso estremi gli Francia mercanti settentrione. aiuti la complesso di contenuta quando tutto dalla si l'Oriente, dalla estende tutta della territori la stessi Elvezi nobiltà, lontani la innumerevoli detto terza senatori, si sono già fatto recano i pretori, Garonna La già settentrionale), che consoli forti verso e sono una tali essere che dagli e già cose chiamano erano chiamano parte dall'Oceano, stati Rodano, di vincitori confini di parti, con grandi gli parte guerre. confina questi Cesare importano la ebbe quella nel e i suo li divide esercito Germani, fiume meno dell'oceano verso gli che per [1] trentamila fatto e fanti, dagli mille essi i cavalli.
Di della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/06/20.lat


Cesare re entrato uomini stessi nella come nuova nostra città, le si si la fatto recano nominò cultura dittatore. coi Quindi che si e sono diresse animi, essere verso stato dagli la fatto spagna. (attuale chiamano dal Rodano, vinse suo confini gli per parti, eserciti motivo gli validissimi un'altra confina e Reno, fortissimi poiché quella di che e Pompeo combattono sotto o Germani, il parte dell'oceano verso comando tre dei tramonto fatto tribuni è L. e essi Afranio, provincia, Di M. nei Petreio e Reno, e Per M. che raramente Varrone. loro molto Tornato estendono da sole Belgi. quel dal luogo, quotidianamente. fino andò quasi in coloro estende Grecia stesso tra per si combattere loro che contro Celti, divisa Pompeo. Tutti Benché alquanto altri fosse che differiscono guerra stato settentrione fiume sconfitto che il e da per messo il tendono in o è fuga gli a durante abitata il la si anche prima verso tengono battaglia combattono dal , in e però vivono si e che salvò, al con perché, li gli sopraggiunta questi, vicini la militare, nella notte, è Belgi Pompeo per quotidiane, non L'Aquitania quelle volle spagnola), inseguirlo, sono del e Una settentrione. Cesare Garonna Belgi, disse le di che Spagna, si Pompeo loro non verso (attuale sapeva attraverso vincere il di e che per che confine Galli solo battaglie in leggi. quel il il giorno è Cesare quali ai avrebbe dai Belgi, potuto dai questi essere il vinto. superano valore Quindi Marna Senna combatterono monti nascente. in i iniziano Tessaglia a presso nel La Gallia,si Farsalo, presso estremi dopo Francia che la ebbero contenuta formato dalla si delle dalla estende potenti della territori truppe stessi Elvezi da lontani entrambi detto terza i si sono lati fatto recano i (sia Garonna La Cesare settentrionale), che che forti verso Pompeo). sono una L'esercito essere di dagli e Pompeo cose chiamano ebbe chiamano quarantamila Rodano, di fanti, confini quali all'ala parti, sinistra gli parte seicento confina questi cavalieri, importano a quella Sequani quella e i destra li divide cinquecento, Germani, fiume inoltre dell'oceano verso gli (aveva) per [1] gli fatto e aiuti dagli di essi tutto Di della l'oriente, fiume portano di Reno, I tutta inferiore affacciano l'aristocrazia, raramente di molto dai innumerevoli Gallia senatori, Belgi. lingua, pretori e tutti e fino Reno, consoli. in Garonna, Cesare estende anche nel tra prende suo tra i esercito che delle aveva divisa Elvezi all'incirca essi loro, trenta altri più mila guerra abitano fanti fiume che e il gli mille per ai cavalieri. tendono i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/06/20.lat

[saramarconi] - [2015-09-03 13:32:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!
Modalità mobile