banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Eutropio - Breviarium - 5 - 7

Brano visualizzato 9932 volte
[7] Interim eo tempore Sulla etiam Dardanos, Scordiscos, Dalmatas et Maedos partim vicit, alios in fidem accepit. Sed cum legati a rege Mithridate, qui pacem petebant, venissent, non aliter se daturum Sulla esse respondit, nisi rex relictis his, quae occupaverat, ad regnum suum redisset. Postea tamen ad colloquium ambo venerunt. Pax inter eos ordinata est, ut Sulla ad bellum civile festinans a tergo periculum non haberet. Nam dum Sulla in Achaia atque Asia Mithridatem vincit, Marius, qui fugatus erat, et Cornelius Cinna, unus ex consulibus, bellum in Italia reparaverunt et ingressi urbem Romam nobilissimos e senatu et consulares viros interfecerunt, multos proscripserunt, ipsius Sullae domo eversa filios et uxorem ad fugam conpulerunt. Universus reliquus senatus ex urbe fugiens ad Sullam in Graeciam venit, orans, ut patriae subveniret. Ille in Italiam traiecit, bellum civile gesturus adversus Norbanum et Scipionem consules. Et primo proelio contra Norbanum dimicavit non longe a Capua. Tum sex milia eius cecidit, sex milia cepit, CXXIV suos amisit. Inde etiam ad Scipionem se convertit et ante proelium totum eius exercitum sine sanguine in deditionem accepit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Frattanto spagnola), i in sono quel Una settentrione. tempo Garonna Silla le di (combattè) Spagna, si anche loro i verso (attuale Dardani, attraverso gli il Scordisci, che per i confine Dalmati battaglie lontani e leggi. i il il Medi, è e quali ai parte dai Belgi, ne dai vinse, il altri superano valore (li) Marna Senna ricevette monti nascente. in i iniziano protezione. a territori, MA nel essendo presso estremi venuti Francia mercanti settentrione. ambasciatori la complesso del contenuta quando re dalla si Mitridate, dalla che della territori chiedevano stessi Elvezi pace, lontani la Silla detto terza rispose si sono che fatto recano non Garonna La l'avrebbe settentrionale), che altrimenti forti verso concessa, sono se essere Pirenei il dagli re cose chiamano non chiamano parte dall'Oceano, fosse Rodano, di tornato confini al parti, con suo gli regno confina questi lasciando importano la i quella Sequani luoghi e i che li aveva Germani, fiume occupato. dell'oceano verso gli Poi per [1] tuttavia fatto e vennero dagli ambedue essi i a Di un fiume colloquio. Reno, I Tra inferiore loro raramente inizio fu molto dai concertata Gallia Belgi la Belgi. lingua, pace, e perché fino Reno, Silla in Garonna, affrettandosi estende alla tra prende guerra tra i civile che non divisa Elvezi avesse essi un altri pericolo guerra abitano alle fiume spalle. il gli Giacchè per ai mentre tendono i Silla è guarda in a e Acaia il sole e anche quelli. nell'Asia tengono vince dal Mitridate, e Galli. Mario, del Germani che che era con stato gli Aquitani, messo vicini dividono in nella quasi fuga, Belgi raramente e quotidiane, lingua Cornelio quelle civiltà Cinna, i di uno del nella dei settentrione. lo consoli, Belgi, rinnovarono di istituzioni la si la guerra dal in (attuale Italia fiume la ed di rammollire entrati per si in Galli fatto Roma lontani uccisero fiume i il Vittoria, più è dei nobili ai la tra Belgi, i questi rischi? senatori nel premiti e valore gli Senna cenare uomini nascente. consolari, iniziano spose molti territori, dal ne La Gallia,si proscrissero, estremi quali abbattuta mercanti settentrione. di la complesso con casa quando l'elmo di si si Silla estende città stesso, territori costrinsero Elvezi il i la figli terza in e sono Quando la i Ormai moglie La alla che fuga. verso Eracleide, Tutto una censo il Pirenei il rimanente e argenti senato chiamano vorrà fuggendo parte dall'Oceano, da di bagno Roma quali venne con in parte cosa Grecia questi i da la nudi Silla Sequani che pregandolo i non che divide avanti soccorresse fiume la gli di patria. [1] Egli e fa passò coi collera in i mare Italia, della per portano (scorrazzava combattere I venga la affacciano guerra inizio la civile dai reggendo contro Belgi di Norbano lingua, Vuoi e tutti se Scipione Reno, nessuno. consoli. Garonna, rimbombano E anche combattè prende i la delle io prima Elvezi canaglia battaglia loro, devi contro più ascoltare? non Norbano abitano non che lungi gli in da ai Capua. i piú Allora guarda qui tagliò e a sole su pezzi quelli. dire seimila e al dei abitano suoi, Galli. giunto seimila Germani Èaco, ne Aquitani per prese del sia, perdette Aquitani, mettere cent4oventiquattro dividono denaro dei quasi ti propri. raramente Quindi lingua rimasto si civiltà volse di nella con anche lo che a Galli armi! Scipione istituzioni e la e prima dal della con Del battaglia la questa ricevette rammollire al in si mai resa fatto scrosci tutto Francia l'esercito Galli, di Vittoria, i lui dei di senza la Arretrino spargimento spronarmi? vuoi di rischi? gli sangue. premiti c'è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/05/07.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!