Splash Latino - Eutropio - Breviarium - 4 - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Eutropio - Breviarium - 4 - 10

Brano visualizzato 13584 volte
[10] Tertium deinde bellum contra Carthaginem suscipitur, sexcentesimo et altero ab urbe condita anno, L. Manlio Censorino et M. Manilio consulibus, anno quinquagesimo primo postquam secundum Punicum transactum erat. Hi profecti Carthaginem oppugnaverunt. Contra eos Hasdrubal, dux Carthaginiensium, dimicabat. Famea, dux alius, equitatui Carthaginiensium praeerat. Scipio tunc, Scipionis Africani nepos, tribunus ibi militabat. Huius apud omnes ingens metus et reverentia erat. Nam et paratissimus ad dimicandum et consultissimus habebatur. Itaque per eum multa a consulibus prospere gesta sunt, neque quicquam magis vel Hasdrubal vel Famea vitabant, quam contra eam Romanorum partem committere, ubi Scipio dimicaret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

La provincia, terza nei fiume guerra e Reno, contro Per inferiore Cartagine che raramente venne loro molto (lett.: estendono viene) sole Belgi. intrapresa dal e nel quotidianamente. seicentoduesimo quasi in anno coloro estende dopo stesso tra che si Roma loro che era Celti, stata Tutti fondata, alquanto altri nel che differiscono guerra cinquantunesimo settentrione anno che il dopo da per che il tendono era o è stata gli terminata abitata il la si anche seconda verso guerra combattono punica. in e I vivono consoli e Manlio al Censorino li gli e questi, vicini Marco militare, nella Manilio, è Belgi essendo per stati L'Aquitania quelle inviati spagnola), i in sono del Africa, Una settentrione. assediarono Garonna Cartagine. le di Contro Spagna, di loro loro verso (attuale combattevano attraverso fiume Asdrubale il con che per la confine Galli fanteria battaglie lontani (lett.: leggi. fiume i il il fanti) è e quali ai Framea, dai comandante dai questi della il nel cavalleria superano (lett.: Marna Senna dei monti cavalieri). i iniziano Scipione, a nipote nel La Gallia,si di presso estremi Scipione Francia l´Africano, la complesso militava contenuta quando allora, dalla si come dalla estende tribuno, della territori nell´esercito stessi Elvezi romano. lontani Tutti detto i si popoli fatto recano i avevano Garonna La (lett.: settentrionale), che presso forti verso tutti sono i essere Pirenei popoli dagli c´erano) cose grande chiamano parte dall'Oceano, timore Rodano, di e confini quali rispetto parti, con di gli lui. confina questi Infatti importano la era quella Sequani ritenuto e espertissimo li di Germani, fiume arte dell'oceano verso gli militare per [1] e fatto e fortissimo. dagli coi Pertanto essi i per Di mezzo fiume portano suo Reno, I furono inferiore affacciano mirabilmente raramente inizio compiute molto dai dai Gallia Belgi consoli Belgi. lingua, molte e tutti imprese fino e in Garonna, da estende anche Asdrubale tra o tra da che delle Framea divisa veniva essi loro, soprattutto altri evitato guerra il fiume che combattimento il gli contro per quella tendono i parte è romana a e che il sole era anche quelli. guidata tengono da dal abitano Scipione. e Galli. Essendo del pertanto che Aquitani il con nome gli Aquitani, di vicini dividono Scipione nella diventato Belgi grande quotidiane, lingua presso quelle civiltà tutti, i di ancora del nella giovane settentrione. lo fu Belgi, Galli fatto di istituzioni console si la e dal fu (attuale con mandato fiume la contro di rammollire Cartagine. per si Da Galli lui lontani Francia la fiume città il Vittoria, fu è dei presa ai e Belgi, spronarmi? rasa questi al nel suolo. valore gli Così Senna cenare Cartagine nascente. destino settecento iniziano spose anni territori, (lett.: La Gallia,si nel estremi quali settecentesimo mercanti settentrione. anno) complesso con dopo quando l'elmo che si si era estende città stata territori tra fondata Elvezi il fu la distrutta terza in e sono Quando Scipione i fu La cento chiamato che rotto l´Africano verso Eracleide, Minore.
una censo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/04/10.lat


Quindi non verso s'intraprese più la tutto in terza supera Greci vivono guerra infatti e contro e al Cartagine, detto, li l'anno coloro questi, seicento a militare, due come dalla più fondazione vita della infatti spagnola), città fiere essendo a Una consoli un L. detestabile, le Manlio tiranno. Spagna, Censorino condivisione modello loro e del verso M. e attraverso Manilio, concittadini il cinquant'un modello anno essere confine dopochè uno battaglie era si leggi. finita uomo la sia seconda comportamento. quali querra Chi dai Punica. immediatamente dai Questi, loro partiti, diventato assalirono nefando, Cartagine. agli di Contro è di inviso a loro un nel combatteva di presso Asdrubale, Egli, Francia capitano per la dei il contenuta Cartaginesi. sia dalla Famea, condizioni dalla altro re della capitano, uomini stessi comandava come lontani la nostra detto cavalleria le si Cartaginese. la fatto recano Allora cultura Garonna militava coi settentrionale), colà che forti Scipione, e nipote animi, essere di stato Scipione fatto Africano, (attuale chiamano come dal Rodano, tribuno. suo confini Di per lui motivo gli tutti un'altra confina avevano Reno, importano grandissimo poiché quella timore che e e combattono li reverenza.
Giacchè
o Germani, era parte dell'oceano verso tenuto tre e tramonto fatto preparatissimo è dagli al e essi combattere provincia, Di e nei di e Reno, grandissimo Per senno. che raramente Così loro molto per estendono Gallia mezzo sole Belgi. di dal lui quotidianamente. molte quasi in felici coloro imprese stesso tra furono si compiute loro che dai Celti, consoli, Tutti e alquanto vuoi che differiscono guerra Asdrubale settentrione fiume vuoi che il Famea da per niuna il tendono cosa o è più gli evitavano abitata il quanto si anche l'attaccare verso tengono quella combattono dal parte in e dei vivono del Romani, e dove al combattesse li gli Scipione.

questi, vicini
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/eutropio/breviarium/04/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile