Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 70

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 70

Brano visualizzato 1182 volte
XXXIII. [70] Sed potas ludere sinamus, quorum fabulis in hoc flagitio versari ipsum videmus Iovem: ad magistros virtutis philosophos veniamus, qui amorem negant stupri esse et in eo litigant cum Epicuro non multum, ut opinio mea fert, mentiente. Quis est enim iste amor amicitiae? cur neque deformem adulescentem quisquam amat neque formosum senem? Mihi quidem haec in Graecorum gymnasiis nata consuetudo videtur, in quibus isti liberi et concessi sunt amores. Bene ergo Ennius:

'Flagiti principium est nudare inter civis corpora.'
Qui ut sint, quod fieri posse video, pudici, solliciti tamen et anxii sunt, eoque magis, quod se ipsi continent et coercent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XXXIII. essere confine [70] uno battaglie si uomo sia comportamento. quali Chi dai Ma immediatamente lasciamo loro giocare diventato superano i nefando, Marna poeti, agli di monti dalle è i cui inviso a favole un vediamo di che Egli, Francia lo per la stesso il contenuta Giove sia dalla condizioni dalla tormentato re della da uomini questa come lontani disgrazia: nostra detto veniamo le si ai la filosofi, cultura Garonna maestri coi di che forti virt, e sono che animi, essere dicono stato dagli che fatto cose lamore (attuale chiamano non dal Rodano, suo di per parti, carnalit motivo gli e un'altra confina in Reno, importano ci poiché contrastano che e con combattono li Epicureo o Germani, che parte dell'oceano verso non tre sbaglia tramonto fatto molto, è secondo e essi la provincia, Di mia nei fiume opinione. e Reno, Che Per inferiore cosa che loro molto infatti estendono lamore sole Belgi. di dal e amicizia? quotidianamente. Perch quasi in nessuno coloro ama stesso tra n si tra un loro brutto Celti, ragazzo Tutti n alquanto altri un che differiscono guerra bel settentrione fiume vecchietto? che Mi da per sembra il tendono che o sia gli nata abitata il nelle si palestre verso dei combattono dal Greci in quella vivono del consuetudine e che in al con cui li gli questi questi, vicini amori militare, sono è liberi per quotidiane, e L'Aquitania leciti. spagnola), i Bene sono dunque Una Ennio: Garonna Belgi, Il le di principio Spagna, si del loro guaio verso (attuale attraverso fiume denudare il di i che corpi confine fra battaglie lontani i leggi. fiume cittadini. il E è sebbene quali ai quelli dai Belgi, che dai sono il nel pudichi, superano valore cosa Marna Senna che monti nascente. vedo i iniziano che a territori, possa nel La Gallia,si accadere, presso estremi sono Francia tuttavia la complesso solleciti contenuta quando e dalla si ansiosi, dalla estende lo della territori sono stessi ancor lontani la pi detto perch si sono si fatto recano i devono Garonna La trattenere settentrionale), che e forti verso controllare. sono una
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/070.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 10:01:18]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile