Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 60

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 60

Brano visualizzato 1473 volte
XXVIII. [60] Sed omnis eius modi perturbatio animi placatione abluatur illa quidem, cum doceas nec bonum illud esse, ex quo laetitia aut libido oriatur, nec malum, ex quo aut metus aut aegritudo; verum tamen haec est certa et propria sanatio, si doceas ipsas perturbationes per se esse vitiosas nec habere quicquam aut naturale aut necessarium, ut ipsam aegritudinem leniri videmus, cum obicimus maerentibus imbecillitatem animi ecfeminati, cumque eorum gravitatem constantiamque laudamus, qui non turbulente humana patiantur. Quod quidem solet eis etiam accidere, qui illa mala esse censent, ferenda tamen aequo animo arbitrantur. Putat aliquis esse voluptatem bonum, alius autem, pecuniam; tamen et ille ab intemperantia et hic ab avaritia avocari potest. Illa autem altera ratio et oratio, quae simul et opinionem falsam tollit et aegritudinem detrahit, est ea quidem utilior, sed raro proficit neque est ad volgus adhibenda.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XXVIII. provincia, Di [60] nei e Reno, Per inferiore che raramente loro molto estendono sole Belgi. dal quotidianamente. fino quasi in coloro estende stesso Ma si tra si loro che sciolga Celti, ogni Tutti essi turbamento alquanto di che differiscono tal settentrione genere che con da una il sovrana o calma gli a dellanimo, abitata insegnando si anche che verso tengono non combattono dal in e buono vivono ci e che da al con cui li gli si questi, vicini origina militare, nella gioia è Belgi o per quotidiane, piacere, L'Aquitania quelle n spagnola), i cattivo sono del ci Una settentrione. da Garonna Belgi, cui le di deriva Spagna, si timore loro o verso (attuale sofferenza; attraverso ma il di tuttavia che per questa confine Galli battaglie lontani una leggi. vera il e è propria quali ai guarigione dai Belgi, se dai insegni il nel che superano valore i Marna Senna turbamenti monti nascente. stessi i per a territori, se nel stessi presso estremi sono Francia viziosi la e contenuta quando non dalla hanno dalla estende nulla della di stessi Elvezi naturale lontani n detto di si necessario, fatto recano i quando Garonna La vediamo settentrionale), che che forti verso la sono una tristezza essere si dagli e placa cose chiamano quando chiamano parte dall'Oceano, critichiamo Rodano, di nei confini quali tristi parti, la gli debolezza confina di importano la un quella animo e effeminato li divide mentre Germani, lodiamo dell'oceano verso gli la per seriet fatto e e dagli coi la essi costanza Di di fiume portano quelli Reno, I che inferiore affacciano sopportano raramente le molto cose Gallia umane Belgi. lingua, in e tutti maniera fino turbolenta. in Garonna, Certamente estende anche questo tra suole tra accadere che anche divisa a essi loro, quelli altri che guerra credono fiume che che il gli quelli per siano tendono i mali, è guarda ma a e ritengono il sole che anche quelli. debbano tengono essere dal fronteggiati e Galli. con del equanimit. che Qualcuno con del crede gli Aquitani, che vicini dividono il nella quasi bene Belgi raramente sia quotidiane, lingua il quelle piacere, i di un del altro settentrione. il Belgi, denaro; di istituzioni tuttavia si la luno dal pu (attuale essere fiume richiamato di dallintemperanza, per si laltro Galli fatto dallavarizia. lontani Francia Quellaltro fiume Galli, ragionamento il Vittoria, e è discorso, ai la che Belgi, contemporaneamente questi fuga nel premiti una valore gli falsa Senna cenare opinione nascente. e iniziano spose toglie territori, dal la La Gallia,si di malattia, estremi mercanti settentrione. di certamente complesso pi quando utile si si di estende città questo, territori tra ma Elvezi giova la razza, raramente, terza in non sono deve i Ormai essere La applicato che rotto al verso Eracleide, popolo.

una censo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/060.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 09:44:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile