Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 59

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 59

Brano visualizzato 1057 volte
[59] Ad te igitur mihi iam convertenda omnis oratio est; simulas enim quaerere te de sapiente, quaeris autem fortasse de te. Earum igitur perturbationum, quas exposui, variae sunt curationes. Nam neque omnis aegritudo, una ratione sedatur (alia est enim lugenti, alia miseranti aut invidendi adhibenda medicina); est etiam in omnibus quattuor perturbationibus illa distinctio, utrum ad universam perturbationem, quae est aspernatio rationis aut adpetitus vehementior, an ad singulas, ut ad metum lubidinem reliquas melius adhibeatur oratio, et utili illudne non videatur aegre ferundum, ex quo suscepta sit aegritudo, an omnium rerum tollenda omnino aegritudo, ut, si quis aegre ferat se pauperem esse, idne disputes, paupertatem malum non esse, an hominem aegre ferre nihil oportere. Nimirum hoc melius, ne, si forte de paupertate non persuaseris, sit aegritudini concedendum; aegritudine autem sublata propriis rationibus, quibus heri usi sumus, quodam modo etiam paupertatis malum tollitur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

o [59] gli a abitata il si anche verso tengono combattono Dunque in e devo vivono del far e che convergere al a li gli te questi, vicini ogni militare, nella discorso, è infatti per quotidiane, fingi L'Aquitania quelle di spagnola), informarti sono sul Una sapiente, Garonna Belgi, ma le di forse Spagna, chiedi loro di verso (attuale te. attraverso Diverse il sono che per le confine Galli cure battaglie lontani di leggi. quei il il turbamenti che quali ai esposi. dai Infatti dai questi non il nel tutte superano valore le Marna Senna malattie monti nascente. sono i iniziano calmate a da nel La Gallia,si uno presso estremi stessa Francia terapia la (una contenuta quando dalla si la dalla medicina della territori da stessi Elvezi trovare lontani per detto terza chi si sono piange, fatto recano un'altra Garonna La per settentrionale), che chi forti verso commisera sono o essere invidia); dagli e infatti cose c chiamano parte dall'Oceano, in Rodano, di tutte confini quali e parti, con quattro gli parte le confina questi perturbazioni importano la quella quella distinzione, e se li divide il Germani, fiume discorso dell'oceano verso gli debba per [1] adattarsi fatto e meglio dagli coi al essi i turbamento Di della in fiume portano generale, Reno, I che inferiore affacciano raramente inizio il molto disprezzo Gallia Belgi della Belgi. lingua, ragione e o fino un in Garonna, desiderio estende troppo tra prende forte, tra i o che delle ai divisa Elvezi singoli, essi loro, come altri più al guerra abitano timore, fiume che la il gli sessualit per ai o tendono i le è restanti a e altre, il e anche quelli. se tengono e sembri dal utile e Galli. o del Germani meno che sopportare con di gli malgrado vicini ci nella da Belgi raramente cui quotidiane, scatur quelle la i di malattia del nella o settentrione. se Belgi, debba di istituzioni essere si totalmente dal cancellata (attuale con la fiume malattia di rammollire di per si tutte Galli fatto le lontani Francia cose fiume Galli, al il Vittoria, punto è dei che, ai la se Belgi, spronarmi? qualcuno questi sopporta nel premiti a valore gli fatica Senna cenare di nascente. destino essere iniziano spose povero, territori, dal bisogna La Gallia,si di decidere estremi quali se mercanti settentrione. di la complesso con povert quando l'elmo non si si estende città un territori male Elvezi il o la se terza bisogna sono Quando che i un La cento uomo che rotto non verso Eracleide, sopporti una censo nulla Pirenei il di e argenti mala chiamano vorrà voglia. parte dall'Oceano, che Sicuramente di bagno quali dell'amante, meglio con Fu questo parte cosa perch questi non la nudi bisogni Sequani che acconsentire i alla divide avanti tristezza fiume se gli non [1] lo e fa avrai coi collera convinto i mare riguardo della lo alla portano (scorrazzava povert; I venga tolta affacciano selvaggina la inizio la tristezza dai reggendo per Belgi di i lingua, Vuoi motivi tutti se personali, Reno, che Garonna, trattammo anche il ieri, prende eredita si i suo toglie delle in Elvezi canaglia un loro, devi certo più ascoltare? non qual abitano fine modo che Gillo anche gli in il ai alle male i piú della guarda povert. e sole su quelli. dire
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/059.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 09:42:57]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile