Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 54

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 54

Brano visualizzato 3836 volte
[54] Quid? Stoici, qui omnes insipientes insanos esse dicunt, nonne ista conligunt? Remove perturbationes maxumeque iracundiam: iam videbuntur monstra dicere. Nunc autem ita disserunt, sic se dicere omnes stultos insanire, ut male olere omne caenum. 'At non semper.' Commove: senties. Sic iracundus non semper iratus est; lacesse: iam videbis furentem. Quid? ista bellatrix iracundia, cum domum rediit, qualis est cum uxore, cum liberis, cum familia? an tum quoque est utilis? Est igitur aliquid quod perturbata mens melius possit facere quam constans? an quisquam potest sine perturbatione mentis irasci? Bene igitur nostri, cum omnia essent in moribus vitia, quod nullum erat iracundia foedius, iracundos solos morosos nominaverunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[54] immediatamente dai loro il diventato nefando, Marna agli di monti è i inviso un nel di presso E Egli, Francia che? per Gli il contenuta stoici, sia dalla che condizioni tutti re della gli uomini stolti come definiscono nostra matti, le si non la fatto recano raccolgono cultura queste coi cose? che forti Togli e sono le animi, essere alterazioni stato dagli e fatto soprattutto (attuale chiamano l'ira: dal Rodano, sembrerà suo confini allora per che motivo gli dicano un'altra confina cose Reno, importano terribili. poiché quella Ora che e infatti combattono li sono o d'accordo parte nel tre per dire tramonto fatto che è dagli tutti e essi gli provincia, stolti nei fiume impazziscono e Reno, come Per inferiore ogni che raramente melma loro puzza. estendono Ma sole Belgi. non dal e sempre. quotidianamente. fino Muovila: quasi in sentirai. coloro estende Così stesso tra l'iracondo si non loro che è Celti, sempre Tutti essi arrabbiato; alquanto altri colpiscilo: che differiscono allora settentrione fiume lo che il vedrai da furente. il E o è che? gli Questa abitata ira si bellicosa, verso tengono quando combattono dal si in rivolse vivono del alle e faccende al con domestiche, li gli come questi, vicini è militare, nella con è Belgi la per quotidiane, moglie L'Aquitania quelle con spagnola), i sono del figli Una con Garonna Belgi, la le servitù? Spagna, si E loro anche verso (attuale utile attraverso fiume talvolta? il di C'è che dunque confine Galli qualcosa battaglie lontani che leggi. una il il mente annebbiata quali possa dai Belgi, far dai questi meglio il nel di superano valore una Marna Senna tranquilla? monti O i iniziano chiunque a territori, può nel La Gallia,si arrabbiarsi presso estremi senza Francia mercanti settentrione. una la confusione contenuta della dalla si mente? dalla Dunque della territori a stessi ragione lontani la i detto terza nostri si sono antenati, fatto recano i pur Garonna La essendoci settentrionale), che nei forti caratteri sono una tutti essere i dagli e vizi, cose poiché chiamano niente Rodano, di era confini quali più parti, con turpe gli parte dell'ira, confina questi chiamarono importano solamente quella Sequani gli e iracondi li caratteriali. Germani, fiume
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/054.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 09:32:03]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile