Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 48

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 48

Brano visualizzato 890 volte
[48] Quid ad has definitiones possim dicere? Atque haec pleraque sunt prudenter acuteque disserentium, illa quidem ex rhetorum pompa: 'ardores animorum cotesque virtutum.' An vero vir fortis, nisi stomachari coepit, non potest fortis esse? Gladiatorium id quidem. Quamquam in eis ipsis videmus saepe constantiam:

'Conlocuntur, congrediuntur, quaerunt aliquid, postulant,'
ut magis placati quam irati esse videantur. Sed in illo genere sit sane Pacideianus aliquis hoc animo, ut narrat Lucilius:
'Occidam illum equidem et vincam, si id quaeritis' inquit,
'Verum illud credo fore: in os prius accipiam ipse
Quam gladium in stomacho furi ac pulmonibus sisto.
Odi hominem, iratus pugno, nec longius quicquam
Nobis, quam dextrae gladium dum acconuno alter;
Usque adeo studio atque odio illius ecferor ira';


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[48] combattono li o Germani, parte dell'oceano verso tre per tramonto fatto Che è dagli cosa e essi potrei provincia, dire nei fiume a e queste Per inferiore definizioni? che raramente E loro molte estendono Gallia di sole Belgi. queste dal e cose quotidianamente. fino sono quasi in proprie coloro estende di stesso tra coloro si che loro che parlano Celti, divisa in Tutti maniera alquanto altri acuta che differiscono guerra e settentrione fiume assennata, che il altre da per invece il tendono provengono o è dalla gli a magniloquenza abitata il dei si anche retori: verso tengono gli combattono dal ardori in e dell'animo vivono sono e che prove al di li gli virtù. questi, vicini Forse militare, che è un per uomo L'Aquitania quelle forte, spagnola), i se sono del non Una settentrione. comincia Garonna Belgi, ad le arrabbiarsi Spagna, si non loro può verso essere attraverso forte? il Questo che per certo confine Galli è battaglie lontani un leggi. atteggiamento il il gladiatorio. è E quali ai comunque dai in dai questi loro il stessi superano valore vediamo Marna Senna spesso monti nascente. la i iniziano coerenza: a "Colloquiano, nel si presso estremi incontrano, Francia mercanti settentrione. domandano la qualcosa, contenuta quando la dalla chiedono dalla estende così della territori da stessi Elvezi sembrare lontani che detto terza siano si più fatto recano i calmi Garonna La che settentrionale), che arrabbiati". forti verso Ma sono una ammettiamo essere che dagli e in cose quella chiamano parte dall'Oceano, categoria Rodano, di ci confini sia parti, con un gli parte Pacideiano confina questi con importano la questo quella Sequani carattere, e i come li narra Germani, fiume Lucilio: dell'oceano verso "Lo per [1] ucciderò, fatto e certo dagli coi e essi i vincerò, Di della se fiume portano me Reno, I lo inferiore affacciano chiedete raramente dice molto dai Ma Gallia Belgi io Belgi. credo e tutti che fino questa in sarà estende anche la tra prende verità: tra i io che stesso divisa Elvezi prenderò essi loro, in altri viso guerra abitano prima fiume che si il gli assestare per la tendono spada è guarda nello a e stomaco il sole e anche quelli. nei tengono polmoni dal abitano del e Galli. ladro. del Germani Lo che Aquitani odio, con combatto gli arrabbiato, vicini dividono nella quasi niente Belgi raramente è quotidiane, lingua per quelle civiltà noi i di più del nella lento settentrione. lo dell'altro Belgi, mentre di istituzioni prende si la la spada (attuale con sulla fiume la mano di rammollire destra; per si a Galli fatto tal lontani Francia punto fiume Galli, ora il sono è dei preso ai la dall'ira Belgi, spronarmi? per questi rischi? la nel premiti rabbia valore gli e Senna cenare l'odio nascente. nei iniziano spose suoi territori, dal confronti"; La Gallia,si di estremi quali mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/048.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 09:20:40]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile