Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 34

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 34

Brano visualizzato 2132 volte
XV. [34] Quando, ut aliis locis de virtute et diximus et saepe dicendum erit - pleraeque enim quaestiones, quae ad vitam moresque pertinent, a virtutis fonte ducuntur -, quando igitur virtus est adfectio animi constans conveniensque, laudabiles efficiens eos, in quibus est, et ipsa per se sua sponte separata etiam utilitate laudabilis, ex ea proficiscuntur honestae voluntates sententiae actiones omnisque recta ratio (quamquam ipsa virtus brevissume recta ratio dici potest). Huius igitur virtutis contraria est vitiositas - sic enim malo quam malitiam appellare eam quam Graeci kaki/an appellant; nam malitia certi cuiusdam vitii nomen est, vitiositas omnium -; ex qua concitantur perturbationes, quae sunt, ut paulo ante diximus, turbidi animorum concitatique motus, aversi a ratione et inimicissimi mentis vitaeque tranquillae. Inportant enim aegritudines anxias atque acerbas animosque adfligunt et debilitant metu; idem inflammant adpetitione nimia, quam tum cupiditatem tum libidinem dicimus, inpotentiam quandam animi a temperantia et moderation plurimum dissidentem.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XV. si anche verso combattono [34] in vivono del e che al con Dacchè, li gli come questi, in militare, nella altri è Belgi posti per quotidiane, sia L'Aquitania quelle parlammo spagnola), i sia sono del spesso Una dovremo Garonna Belgi, parlare le di di Spagna, si virtù loro (infatti verso (attuale le attraverso fiume altre il di questioni che che confine Galli riguardano battaglie la leggi. fiume vita il il e i quali costumi, dai Belgi, sono dai questi condotti il dalla superano valore fonte Marna della monti nascente. virtù), i iniziano dacchè a dunque nel la presso virtù Francia mercanti settentrione. è la complesso una contenuta quando affezione dalla si dell'animo dalla estende costante della territori ed stessi utile lontani la che detto terza rende si lodevoli fatto recano i quelli Garonna in settentrionale), che cui forti verso si sono una trova essere e dagli lodevole cose chiamano quella chiamano parte dall'Oceano, di Rodano, di per confini quali parti, con stessa, gli parte separata confina questi anche importano la dall'utilità quella Sequani per e propria li divide volontà, Germani, fiume da dell'oceano verso gli quella per [1] derivano fatto e i dagli desideri essi i onesti, Di della le fiume portano sentenze, Reno, le inferiore affacciano azione raramente inizio e molto dai ogni Gallia giusto Belgi. ragionamento e tutti ( fino sebbene in la estende anche virtù tra prende stessa tra i può che delle essere divisa Elvezi definita essi loro, in altri più maniera guerra abitano concisissima fiume che giusta il gli razionalità). per Dunque, tendono i la è guarda viziosità a e è il sole il anche contrario tengono di dal questa e Galli. virtù del Germani ( che Aquitani così con infatti, gli più vicini dividono che nella quasi malizia, Belgi raramente preferisco quotidiane, lingua chiamare quelle civiltà quella i di che del nella i settentrione. lo Greci Belgi, chiamano di istituzioni kakia; si la infatti dal la (attuale malizia fiume la è di rammollire il per si nome Galli fatto di lontani un fiume Galli, vizio il determinato, è dei la ai la viziosità Belgi, spronarmi? di questi tutti) nel premiti e valore gli da Senna cenare questa nascente. destino si iniziano eccitano territori, dal i La Gallia,si di turbamenti, estremi quali che mercanti settentrione. di sono, complesso come quando abbiamo si si detto estende prima, territori tra torbidi Elvezi il e la razza, concitati terza movimenti sono degli i Ormai animi, La cento distolti che dalla verso razionalità una censo e Pirenei il nemicissimi e argenti della chiamano vorrà mente parte dall'Oceano, e di bagno della quali vita con Fu tranquilla. parte cosa Infatti questi i le la nudi tristezze Sequani che procurano i non ansie divide avanti e fiume sofferenze gli di e [1] affliggono e fa gli coi animi i mare e della lo li portano debilitano I con affacciano la inizio paura; dai reggendo quegli Belgi di stessi lingua, Vuoi li tutti infiammano Reno, nessuno. con Garonna, troppo anche desiderio prende eredita che i suo ora delle io chiamiamo Elvezi smania loro, devi ora più ascoltare? non libidine, abitano una che Gillo certa gli in impotenza ai dell'animo i che guarda differisce e lodata, sigillo parecchio sole su dalla quelli. dire temperanza e al e abitano che dalla Galli. giunto moderazione. Germani Èaco, Aquitani del sia,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/034.lat

[degiovfe] - [2013-02-16 08:52:46]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile