Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 27

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 27

Brano visualizzato 2191 volte
[27] Offensionum autem definitiones sunt eius modi, ut inhospitalitas sit opinio vehemens valde fugiendum esse hospitem, eaque inhaerens et penitus insita; similiterque definitur et mulierum odium, ut Hippolyti, et, ut Timonis, generis humani.

XII. Atque ut ad valetudinis similitudinem veniamus eaque conlatione utamur aliquando, sed parcius quam solent Stoici: ut sunt alii ad alios morbos procliviores - itaque dicimus gravidinosos quosdam, <quosdam> torminosos, non quia iam sint, sed quia saepe sint - <sic> alii ad metum, alii ad aliam perturbationem; ex quo in aliis anxietas, unde anxii, in aliis iracundia dicitur. Quae ab ira differt, estque aliud iracundum esse, aliud iratum, ut differt anxietas ab angore (neque enim omnes anxii, qui anguntur aliquando, nec, qui anxii, semper anguntur), ut inter ebrietatem <et ebriositatem> interest, aliudque est amatorem esse, aliud amantem. Atque haec aliorum ad alios morbos proclivitas late patet; nam pertinet ad omnes perturbationes;


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[27] le di Spagna, si loro verso (attuale attraverso il di che per confine Galli battaglie lontani leggi. fiume Le il definizioni delle quali ai offese, dai Belgi, cos, dai sono il nel di superano valore tal Marna Senna fatta monti nascente. che i iniziano linospitalit a territori, sia nel La Gallia,si lopinione presso estremi forte Francia mercanti settentrione. che la complesso lospite contenuta quando deve dalla essere dalla estende decisamente della territori fuggito, stessi Elvezi ed lontani la detto terza inerente si sono e fatto recano i quasi Garonna La insita; settentrionale), che allo forti stesso sono una modo essere dagli e definito cose chiamano anche chiamano parte dall'Oceano, lodio Rodano, di delle confini quali donne, parti, con come gli parte quello confina questi di importano la Ippolito, quella Sequani e, e come li divide di Germani, fiume Timone, dell'oceano verso gli di per [1] tutto fatto il dagli coi genere essi i umano. Di fiume portano XII Reno, I inferiore affacciano Ma raramente per molto dai arrivare Gallia Belgi alla Belgi. similitudine e tutti della fino Reno, salute in Garonna, ed estende anche usare tra prende un tra i po che delle questo divisa Elvezi paragone, essi ma altri più in guerra abitano maniera fiume un il po per pi tendono i parca è di a e quanto il sono anche soliti tengono e fare dal abitano gli e Galli. Stoici: del Germani come che Aquitani ci con del sono gli alcuni vicini dividono pi nella inclina Belgi ad quotidiane, una quelle malattia i ed del nella altri settentrione. ad Belgi, unaltra di istituzioni (cos si la definiamo dal certi (attuale soggetti fiume la al di rammollire raffreddore, per si altri Galli soggetti lontani a fiume Galli, dissenteria, il non è perch ai la lo Belgi, spronarmi? siano questi gi, nel premiti ma valore perch Senna lo nascente. destino sono iniziano spose spesso) territori, cos La Gallia,si alcuni estremi quali sono mercanti settentrione. di esposti complesso con al quando l'elmo terrore, si si altri estende ad territori un Elvezi altro la razza, turbamento, terza in e sono da i questo La cento si che rotto dice verso Eracleide, che una censo ci Pirenei sia e ansiet chiamano in parte dall'Oceano, quelli, di da quali cui con si parte cosa dice questi i ansiosi, la e Sequani che iracondia i non in divide avanti altri. fiume perdere Essere gli di iracondi [1] sotto e fa una coi collera cosa i mare che della lo differisce portano (scorrazzava dallira, I essere affacciano irati inizio la dai unaltra, Belgi come lingua, lansiet tutti se differisce Reno, nessuno. dallangoscia Garonna, (infatti anche il non prende sono i suo ansiosi delle io Tutte Elvezi quelli loro, che più ascoltare? non si abitano fine agitano che Gillo ogni gli tanto ai alle e i anche guarda qui quelli e lodata, sigillo che sole su sono quelli. dire ansiosi e non abitano sono Galli. giunto sempre Germani Èaco, agitati), Aquitani come del sia, c Aquitani, differenza dividono denaro fra quasi ti lebbrezza raramente lo e lingua rimasto lalcolismo, civiltà anche ed di una nella con cosa lo che Galli armi! essere istituzioni chi un la amatore, dal unaltra con un la questa amante. rammollire E si mai questa fatto predisposizione Francia degli Galli, fanciullo, uni Vittoria, i ad dei di alcune la malattie spronarmi? vuoi appare rischi? gli largamente; premiti c'è infatti gli moglie cenare o comune destino quella a spose della tutti dal o aver i di tempio turbamenti; quali di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/027.lat

[degiovfe] - [2013-02-15 18:12:52]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile