Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 17

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Quartus - 17

Brano visualizzato 2722 volte
VIII. [17] Haec autem definiunt hoc modo: invidentiam esse dicunt a e g r i t u d i n e m susceptam propter alterius res secundas, quae nihil noceant invidenti. (Nam si qui doleat eius rebus secundis a quo ipse laedatur, non recte dicatur invidere, ut si Hectori Agamemno; qui autem, cui alterius commoda nihil noceant, tamen eum doleat is frui, is invideat profecto.) Aemulatio autem dupliciter illa quidem dicitur, ut et in laude et in vitio nomen hoc sit; nam et imitatio virtutis aemulatio dicitur - sed ea nihil hoc loco utimur; est enim laudis-, et est aemulatio aegritudo, si eo quod concupierit alius potiatur, ipse careat. Obtrectatio autem est, ea quam intellegi zhlotupi/an volo, aegritudo ex eo, quod alter quoque potiatur eo quod ipse concupiverit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

stesso tra VIII. si [17] loro che Celti, divisa Tutti alquanto altri che differiscono guerra settentrione fiume che il da per il tendono o è gli abitata si anche verso tengono combattono dal Definiscono in e queste vivono del cose e che a al con questo li gli modo: questi, vicini dicono militare, nella che è Belgi l'invidenza per sia L'Aquitania una spagnola), tristezza sono del causata Una settentrione. per Garonna la le di prosperità Spagna, si di loro un verso (attuale altro attraverso fiume che il non che nuoccia confine in battaglie lontani nulla leggi. fiume a il il chi è invidia. quali (infatti dai se dai questi qualcuno il nel si superano valore duole Marna Senna delle monti nascente. fortune i iniziano di a territori, quello nel La Gallia,si da presso cui Francia lui la stesso contenuta quando sia dalla leso, dalla estende non della si stessi Elvezi dice lontani a detto terza ragioni si sono che fatto recano i invidi, Garonna La come settentrionale), che se forti verso Agamennone sono una provasse essere Pirenei invidia dagli per cose chiamano Ettore; chiamano invece Rodano, quello confini quali a parti, con cui gli parte non confina questi nuocciano importano la in quella Sequani niente e i i li divide vantaggi Germani, di dell'oceano verso gli un per [1] altro fatto e e dagli coi tuttavia essi i si Di della ne fiume portano rammarichi Reno, che inferiore affacciano quello raramente inizio ne molto goda, Gallia Belgi questo Belgi. lingua, di e tutti sicuro fino Reno, invidia). in Garonna, In estende due tra prende modi tra i è che delle invece divisa Elvezi definita essi loro, quella altri più famosa guerra abitano emulazione, fiume come il gli se per ai ci tendono i sia è guarda un a nome il sia anche quelli. nella tengono e lode dal abitano sia e Galli. nel del Germani vizio; che infatti con del limitazione gli Aquitani, si vicini dividono chiama nella quasi sia Belgi raramente emulazione quotidiane, di quelle civiltà virtù i (ma del questa settentrione. non Belgi, Galli ci di istituzioni serve si la a dal questo (attuale punto; fiume la infatti di è per si motivo Galli fatto di lontani Francia lode) fiume Galli, ed il Vittoria, è è dei anche ai la una Belgi, spronarmi? tristezza questi rischi? se nel un valore altro Senna cenare si nascente. destino appropria iniziano spose di territori, dal quello La Gallia,si di che estremi quali ha mercanti settentrione. di desiderato complesso con e quando l'elmo lui si si stesso estende ne territori tra sia Elvezi privo. la La terza in gelosia sono è i quella La cosa che rotto che verso Eracleide, voglio una sia Pirenei considerata e argenti la chiamano zelotypian, parte dall'Oceano, che una di malattia quali dell'amante, che con Fu deriva parte cosa dal questi i fatto la nudi che Sequani anche i non un divide avanti altro fiume si gli di appropri [1] sotto di e ciò coi collera che i lui della lo stesso portano abbia I desiderato. affacciano selvaggina inizio la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!04!liber_quartus/017.lat

[degiovfe] - [2013-02-15 17:32:08]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile