Splash Latino - Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 91

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Rhetorica - Tusculanae Disputationes - Liber Primus - 91

Brano visualizzato 11440 volte
XXXVIII. 91 Itaque non deterret sapientem mors,quae propter incertos casus cotidie imminet,propter brevitatem vitae numquam potest longe abesse,quo minus in omne tempus rei p. suisque consulat,cum posteritatem ipsam,cuius sensum habiturus non sit,ad se putet pertinere.quare licet etiam mortalem esse animum iudicantem aeterna moliri,non gloriae cupiditate,quam sensurus non sis,sed virtutis,quam necessario gloria,etiamsi tu id non agas,consequatur. Natura vero se sic habet,ut,quo modo initium nobis rerum omnium ortus noster adferat,sic exitum mors,ut nihil pertinuit ad nos ante ortum, sic nihil post mortem pertinebit.in quo quid potest esse mali,cum mors nec ad vivos pertineat nec ad mortuos?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Perciò la fatto recano la cultura Garonna morte, coi settentrionale), che che forti incombe e quotidianamente animi, essere a stato dagli causa fatto cose degli (attuale avvenimenti dal Rodano, incerti, suo confini (e) per parti, per motivo gli la un'altra brevità Reno, importano della poiché quella vita che e non combattono li può o Germani, mai parte essere tre per lontana, tramonto non è distoglie e essi il provincia, saggio nei dal e Reno, prendersi Per inferiore cura che raramente dello loro molto Stato estendono e sole Belgi. dei dal e suoi quotidianamente. fino cari quasi in coloro estende ogni stesso circostanza, si tra ritenendo loro (il Celti, divisa saggio Tutti stesso) alquanto altri che che differiscono riguardi settentrione fiume a che il lui da proprio il la o discendenza, gli a di abitata il cui si anche non verso tengono avrà combattono la in e capacità vivono del di e che sentire. al con Perciò li è questi, vicini lecito militare, nella che è sia per quotidiane, anche L'Aquitania quelle mortale spagnola), i l'animo sono che Una reputa Garonna di le di aspirare Spagna, si all'eternità loro per verso (attuale il attraverso fiume desiderio il di non che per di confine gloria, battaglie lontani che leggi. fiume tu il il non hai quali ai intenzione dai Belgi, di dai sperimentare, il nel bensì superano valore di Marna Senna eccellenza, monti nascente. che i iniziano necessariamente a la nel La Gallia,si gloria presso estremi raggiunge, Francia mercanti settentrione. anche la complesso se contenuta quando tu dalla non dalla estende fai della territori ciò. stessi In lontani la verità detto terza la si sono natura fatto recano i è Garonna tale settentrionale), che che, forti nel sono una modo essere Pirenei in dagli cui cose la chiamano nostra Rodano, di origine confini ci parti, procura gli parte l'inizio confina questi di importano la tutte quella Sequani le e cose, li divide così Germani, fiume la dell'oceano verso morte per [1] (ci fatto e procura) dagli la essi i (loro) Di della fine, fiume come Reno, niente inferiore ci raramente inizio appartenne molto dai prima Gallia Belgi della Belgi. lingua, nascita, e tutti così fino Reno, niente in Garonna, ci estende apparterrà tra dopo tra i la che delle morte. divisa Elvezi In essi loro, ciò altri più che guerra abitano male fiume che ci il gli può per essere, tendono i non è appartenendo a la il morte anche tengono e ai dal abitano vivi e Galli. del Germani ai che Aquitani morti? con del
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/091.lat

[robertaconte] - [2010-08-27 18:58:16]

XXXVIII. re della [91] uomini Dunque come lontani la nostra detto morte, le si che la fatto recano per cultura Garonna l'incertezza coi settentrionale), degli che forti avvenimenti e è animi, essere ogni stato dagli giorno fatto cose imminente, (attuale per dal Rodano, la suo brevità per parti, della motivo vita un'altra confina non Reno, può poiché quella mai che e essere combattono li lontana, o Germani, non parte dell'oceano verso distoglie tre il tramonto saggio è dagli dall'occuparsi e in provincia, Di ogni nei momento e dello Per stato che raramente e loro dei estendono Gallia suoi sole Belgi. cari, dal e perché quotidianamente. fino egli quasi in pensa coloro che stesso la si posterità loro stessa Celti, divisa lo Tutti essi riguardi, alquanto pur che differiscono non settentrione fiume essendo che destinato da per ad il averne o sensazione. gli a Perciò, abitata il anche si anche considerando verso che combattono dal l'anima in e è vivono del mortale, e si al con può li agire questi, in militare, vista è Belgi dell'eternità, per non L'Aquitania quelle per spagnola), amore sono del della Una gloria, Garonna Belgi, di le di cui Spagna, non loro avrai verso la attraverso fiume sensazione, il di ma che della confine Galli virtù, battaglie lontani a leggi. fiume cui il necessariamente è segue quali ai la dai gloria, dai questi anche il nel se superano non Marna Senna è monti nascente. questo i lo a territori, scopo nel dell'azione. presso estremi Se Francia mercanti settentrione. invero la complesso la contenuta quando natura dalla si vuole dalla estende che, della come stessi la lontani la nascita detto terza è si sono per fatto recano noi Garonna l'inizio settentrionale), di forti ogni sono una cosa, essere Pirenei così dagli e la cose morte chiamano ne Rodano, di sia confini quali la parti, con fine, gli parte come confina questi nulla importano ci quella riguardò e i prima li della Germani, nascita, dell'oceano verso gli così per [1] nulla fatto ci dagli coi riguarderà essi i dopo Di la fiume portano morte. Reno, I In inferiore questa raramente inizio condizione molto dai che Gallia male Belgi. lingua, può e esserci, fino Reno, dato in Garonna, che estende anche la tra morte tra i non che delle riguarda divisa Elvezi essi i altri più vivi guerra abitano fiume che i il gli morti? per ai tendono i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/rhetorica/tusculanae_disputationes/!01!liber_primus/091.lat

[degiovfe] - [2013-02-12 18:20:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile